Cerca Hotel al miglior prezzo

La conca di Ioannina, Tzoumeika, Dodoni e Metsovo

In una vasta pianura, circondata dal lago Pamvotida, ai piedi del Mitsikeli, si estende la conca di Ioannina:
capoluogo regionale dell'Epiro. Trattasi di una citta leggendaria e dalle lunghe tradizioni, dove ospita molti musei, biblioteche, centri congressuali, momunenti famosi e una miriade di alloggi di tutte le categorie. Nel cuore della citta si staglia il Kastro che accoglie, nel suo seno, un quartiere chiamato appunto Kastro, caratterizzato dai vicoli lastricati in pietra e da monumenti bizantini e mussuhnani. Poi, sul monte Mitsikeli (alt. 1.881 mt), inserito nella rete Natura 2000, si erge un rifugio organizzato all'altezza di 1.400 metri. La montagna si offre tra l'altro per tragitti alpini, da cui si dirama il sentiero internazionale E6 e quello nazionale 03. Il lago Pamvotida, vincolato da leggi speciali ed inserito anch'esso nella rete Natura 2000, é adatto per svolgere delle attivita di canottaggio e sci nautico, mentre le strade che lo costeggiano possono essere utilizzate per attivita ciclistiche. Infine, sull'isola lacustre, il visitatore puo rilassarsi ammirando i vari monasteri presenti al suo interno.

Sui fianchi ripidi del monte Tzoumerka sono alloggiati i villaggi che prendono il nome dalla stessa montagna, immersi in un ambiente imparaggiabile di bellezza selvaggia e di una natura ricca, composto da gole profonde, rupi scoscese, fiumi veementi e villaggi tradizionali. I tragitti montani sulle catene montuose di Tzoumerka (altezza 2429 metri), di Strogoula (alt. 2017 m.), di Xerovouni (alt. 1595 m.) e nei villaggi di Syrrako, di Kalarrites e di Matsouki offrono emozioni uniche e varie agli appassionati di alpinismo. Poi se esercitate lo sport del kayak e del rafting potete sempre mettere alla prova le vostre abilita sul fiume 'Arachto, mentre se siete degli appassionati di paracadutismo lanciatevi dalle alture di Xerovouni; al contrario se amate l'ippica fate visita all'Aetorachi; infine, se siete dei fervidi sportivi di canyoning sarete ben aceetti nelle gole di Petrovounio, di Patéro e di Kalaritiko: una zona ideale, tra l'altro, per fare del trekking. Infine, la catena montuosa di Tzoumerka e inserita nella rete Natura 2000.

Il visitatore che attraversa la parte estrema, a sud-est della provincia di Ioannina, s'imbatte in nuclei abitativi caratterizzati da una storia unica: qui é localizzato il sito archeologico ed il teatro antico di Dodoni ed i villaggi di Souliou, edificati in un ambiente naturale tra i piu suggestivi. Poi, per praticare dell'alpinismo si possono far visita i monti Tamaros (alt 1974 m.), Souli (alt 1759 m.) ed i sentieri che collegano i villaggi di Souliou, mentre per effettuare delle scalate ci si puo recare sulla pista di Zita Terovo. Infine, le molte strade sterrate offrono l'occasione per svolgere delle belle passeggiate o fare dell'escursioni in mtb.

Metsovo sorge ad un'altezza di 1.200 metri e costituisce un rilevante polo di attrazione della zona nord della catena montuosa del Pindo nel settore turistico, culturale ed artigiano. E' famoso per le sue costruzioni aristocratiche in pietre, per le sue foresterie tradizionali e per la sua fervida ed accogliente ospitalità. Nel suo ampio circondario funzionano due risalite sciistiche ed un rifugio montano (alt. 1950 m.) sul Mavrovouni insieme ai suoi spazi lacustri di Flega. Ancora, vi si trovano dei sentieri montani contrassegnati da segnaletica sui monti MavrovoullÌ (alt. 2159 m.) e di Peristeri (alt. 2295 m.), accanto al sentiero internazionale E6 che attraversa tutta il comprensorio del Parco Nazionale Vàlia Kàlda. Ai visitatori si offre la possibilità di compiere del ciclismo, dell'ippica, mentre nei centri di risalita sciistica sull'altipiano del Profeta Ilìas e nella zona limitrofa si possono compiere molti sport invernali come, per esempio, snowboard, slitta ed altro. Ancora, la zona circostante ad Anìlio Katàra e sui monti di Peristeri, insieme al Parco Nazionale del Pindo sono stati inseriti nella rete Natura 2000, nei quali trovano rifugio delle specie faunistiche rare, come orsi, lupi, gatti selvatici, linci, aquile reali, falchi e picchi. Fonte: Commissione della Promozione Turistica della Provincia di Ioannina
  •  
loading...
close