Cerca Hotel al miglior prezzo

Spiagge ed altri tesori delle isole del Dodecaneso

Una dozzina di isole, come fa intuire il nome, sparse come petali di roccia sul lembo più orientale del mare Egeo, a pochi passi dalla Turchia, dove la dimensione della vacanza assume il fascino della frontiera. Tutto questo è il Dodecaneso, un mix di storia arte e cultura, amalgamato dalla grande bellezza del mare, reso vitale dallo spirito di accolgineza del popolo greco e dalla magia intrinseca che questi luoghi emanano.

In realtà le isole non sono solo 12 come indica il nome, ma addirittura sono oltre 160 considerando anche gli isolotti, ma anche se ci limitiamo alle sole isole maggiori i conti non tornano, con 13 isole principali e Kastellorizo, che rimane in disparte a poche centinaia di metri di distanza dal suolo turco.
La maggiore delle isole è senza dubbio Rodi, quella più sviluppata dal punti di vista turistico, e quella che offre la più grande varietà di paesaggi e di attrazioni da visitare. A rodi c'è la bellissima città medievale, patrimonio UNESCO dell'umanità. ci sono spiagge mozzafiato, i particolarissimi mulini a vento, e tante località che uniscono la purezza del mare e delle sue coste al'interesse artistico e culturale.

Altre isole degne di nota sono: Karpathos (Scarpanto) forse l'isola più montuosa, al pari di i, con la vetta del monte Lastos che supera i 1200 m di altitudine. La capitale Pigadia è una piccola cittadina costiera che si apre sulla baia di Vronti. Ci sono spiagge deliziose a Scarpanto, ad esempio a Amoopi a pochi minuti da Pigadia, oppureLefkos sulla costa nord-occidentale, mentre una delle spiagge più fotografate del Dodecaneso si trova a Kira Panagia, r una delle più belle (e poco battuta) è quella di Agios Thoros.

Kalymnos (Càlino) si trova a nord-ovest di Rodi, ad un centinaio di chilometri dall'isola principale dell'archipelago. L'isola ha indissolubilmente legato il suo nome alla pesca delle spugne, magistralmente catturate dagli abili pescatori locali. La cittò principaleè Pothia è una delle cittadine più attive del Dodecaneso. L'isola è caratterizzata dalla presenza di rocce molto spettacolari in un contesto arido, senza vegetazione se si asculde qualche cespoglio di macchia mediterranea.

Se vogliamo però trovare un alter ego di Rodi questo puà essere Kos, con simili interessi artistici che si fondono ad un ambiente naturale di prim'ordine. Ha una forma allungata e come altre isole dell'arcipelago si trova piuttosto vicina alla Turchia, ma la caratteristica che la rende famosa bel mondo è che ha dato i natali ad Ippocrate, il padre della medicina. Kos centro è una città molto bella, con delle possenti mura del castello dei cavalieri davanti al qualche sorge il grande platano che la tradizione vuole fosse il luogo prediletto da Ippocrate per le sue lezioni. Nelle vicinanze anche la moschea di Gazi Hasan, completa di bel minareto. Ci sono ovviamente spiagge di prim'ordine, come nella baia di Kefalos, ad Agios Fokas e a Tigaki.

Concludiamo la rassegna ricordando un altro luogo entrato nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Parliamo di Patmos, e del suo centro storico di Chora magistralmente arroccato con le sue case bianche e l'austera costruzione in pietra di San Giovanni Teologo che si distingue dal resto, sulla cima. Anche qui spiagge fantastiche, come a Kambos, presso Psili Ammos e la piccola spiaggia di Grikos, che offre anche delle moderne infrastrutture alberghiere.

  •  
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close