Cerca Hotel al miglior prezzo

Noord-Brabant (Brabante settentrionale). Una terra ricca di storia

Pagina 1/2

  • 's-Hertogenbosch
La provincia del Brabante settentrionale (Noord-Brabant) è delimitata dalle province olandesi di Zelanda, Zuid-Holland, Gelderland, e Limburg, così come le province Belghe del Limburgo e di Anversa lungo il suo confine meridionale. E' delimitata dal fiume Mosa a Nord, e dal fiume Schelda ad Occidente. Con una superficie di poco meno di 5.000 km ² ed una popolazione di poco più di due milioni e quattrocentomila abitanti, il Brabante Settentrionale si posiziona al secondo posto per estensione tra le province olandesi, ed al terzo posto tra le regioni più popolose dei Paesi Bassi.

La storia del Brabante Settentrionale affonda le sue radici nel passato ed è caratterizzata da una lunghissima e complicata lista di dominazioni diverse. Abitata da tribù celto-germaniche come i Nervians fu conquistata da Giulio Cesare verso il 57 a.C. e la regione divenne parte della Gallia Belgica, e quindi partecipà alla sua suddivisione della Germania Inferiore.

Dopo essere appartenuto al Regno dei Franchi (486-800), poi all’Impero (800-843), la regione entra a far parte del Regno di Lotaringia nel 843. Le cronache poi parlano delle gesta del ducato di Brabante (Brabant), passato poi sotto l’ala protettiva degli Asburgo fino alla fine del secolo 16° quando gli olandesi si rivoltarono contro la dura dominazione spagnola. A seguito della riconquista spagnola di gran parte del ducato, Il Brabante fu diviso dalla Pace di Westfalia (1648) tra la Spagna, i Paesi Bassi e il Regno Unito delle province dei Paesi Bassi. Il Brabante settentrionale, la più piccola parte, occupata dalla Province Unite, rimase di fede cattolica. Fu gestito dalla Province Unite come un territorio cuscinetto e non gli fu concesso un seggio negli Stati generali. Nel 1795, il Brabante Settentrionale divenne finalmente una provincia dei Paesi Bassi.

Il periodo migliore per trascorrere una piacevole vacanza nel Brabante Settentrionale è quello compreso tra i mesi di maggio e luglio. Uno dei grandi vantaggi di questo periodo è quello di godere dei colori della primavera e inizio dell’estate, le temperature gradevoli di giorno fino a valori di 22-24 °C nelle giornate di sole e le 16-17 ore di luce che consentono di vistare le attrazioni turistiche e di rilassarsi in lunghe passeggiate serali nei centri storici delle città d’arte.

Il centro urbano più economicamente importante del Brabante Settentrionale è Eindhoven, una città moderna e commerciale ma a dire il vero è una località visitata più dagli uomini d’affari che dai turisti. A livello di attrazioni turistiche ci sono città molto più affascinanti tra cui è doveroso segnalare Breda,

's-Hertogenbosch (Den Bosch) e la città di Tilburg.

Breda è una grande città nel sud dei Paesi Bassi. Il suo nome deriva dal Brede Aa ( "ampio Aa"), facendo riferimento alla confluenza del fiume Aa con il fiume più piccolo Mark.

La città è famosa per la sua birra (Oranjeboom e Breda Royal Beer) ed ha il primato della più alta densità di negozi di scarpe nei Paesi Bassi.
... Pagina 2/2 ...Breda è una bella città, anche se è l'atmosfera generale che la una città di fascino, piuttosto che i singoli siti da vedere. Il 12 ° secolo Beguinage (Begijnhof), uno dei più antichi nei Paesi Bassi, è un buon esempio di tipica "atmosfera di vicinato".

Tra la stazione ferroviaria e il centro storico troviamo il Valkenberg (letteralmente Monte dei Falchi) che è un parco già utilizzato proprio per la caccia con il falco. Il Castello di Breda sorge nelle vicinanze, circondato da un fossato, collegata alla terraferma da un ponte spagnolo (Spanjaardsgat).

Nessuna visita di Breda può essere completa senza vedere la Grande Chiesa di Nostra Signora (Onze di Grote-Lieve-Vrouwekerk), una delle più sbalorditive chiese gotiche nel paese. E 'stata costruita tra il 1269 e il 1547 con una torre che culmina a 97 m di altezza.

's Hertogenbosch è la capitale della provincia del Brabante settentrionale. Il nome della città è una contrazione dell’olandese des Hertogen Bosch, che significa "il Duca della foresta". È anche colloquialmente nota come Den Bosch (pronunciato "Den Boss"). Essa deve il suo nome a Henry I del Brabante (1165-1235), primo duca di Brabante, che possedeva una grande tenuta nella vicina Orthen, e fondò la città di 's-Hertogenbosch nel 1185. Assolutamente da visitare il gioiello gotico dei Paesi Bassi, e cioè la Cattedrale di San Giovanni (Sint-JanskathedraalEra stata originariamente costruita con stile romanico tra il 1220 e il 1340. Un nuovo transetto e il coro erano stati costruiti in stile gotico dal 1340 al 1450. Nel 1505, l'originale chiesa romanica fu demolita (a parte la torre) e il magnifico gotico edificio è stato completato nel 1525.

's-Hertogenbosch presenta una cerchia di mura quasi intatta per la maggior parte della sua lunghezza, e la città può anche vantare di avere la più antica casa di mattoni nei Paesi Bassi (de Moriaan del 13 ° secolo). Merita una visita anche la piazza del mercato di Den Bosch, dove sorge il municipio (Stadhuis), costruita nel 17° secolo in classico stile olandese.

Tilburg è invece la più grande città della provincia del Brabante settentrionale ed è una delle città più recenti nel Benelux; è stata fondata solo nel 1809. E’ la città universitaria per antonomasia, possedendo una popolazione di studenti pari al 15% degli abitanti, il più alto rapporto di tutti i paesi Bassi. Tra i suoi luoghi di interesse segnaliamo il bianco palazzo di William II, ed anche la Chiesa di San Giuseppe Chiesa. Domani la sua skyline la Torre Westpoint (141.5m), completata nel 2004, che è il più alto edificio residenziale di tutti i Paesi Bassi.

Il periodo migliore per una visita di Tilburg è luglio quando si svolge la tradizionale kermesse “Tilburgse”, un Luna Park lungo 10 giorni, considerato tra i più belli di tutto il Benelux. In alternativa Tilburg si può visitare alla fine dell’inverno, nel periodo del suo famoso carnevale (Kruikenstad).
close