Cerca Hotel al miglior prezzo

Portmeirion (Gwynedd), il villaggio in stile palladiano nel Galles del Nord

Portmeirion, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Portmeirion è un villaggio turistico molto popolare nel Galles del Nord, che si trova più precisamente vicino alla località di Gwynedd. Siamo in prossimità della costa occidentale del Galles, non distante dalle montagne del Parco Nazionale di Snowdonia, e all'incirca all'altezza di Dublino, che si trova dall'altra parte del Canale di San Giorgio. Portmeirion non ha radici storiche particolari dato che è stato progettato e costruito in tempi piuttosto recenti. Fu infatti Sir Clough Williams-Ellis a pensarlo e costruirlo tra il 1925 e il 1976 nello stile di un villaggio italiano, cosa piuttosto originale per una località del Galles Nord-Occidentale! Una meta quindi creata ad arte per i turisti, senza troppa storia da raccontare, e che ora è di proprietà di un una fondazione di beneficenza che è subentrata, dopo la morte del fondatore. Comunque sia Portmeirion è comunque interessante, sembra proprio che la sua “artificiosità” riesca a catturare il fascino dei turisti, forse per l'aiuto dei magici paesaggi della foce dell'Afon Dwyryd.

Proprio per il suo aspetto peculiare, è servita come location per numerosi film e show televisivi britannici. Per alcuni il villaggio è stato creato con l'intenzione di rievocare la magica atmosfera di Portofino, la cittadina ligure sulla Riviera di Levante, ma Sir Clough Williams-Ellis, l'ideatore di Portmeirion, ha sempre negato una diretta somiglianza sottolineando che il villaggio voleva rendere omaggio alle atmosfere tipiche del Mediterraneo, senza riferimenti specifici a qualche località .

Sir Clough Williams-Ellis aveva progettato e guidato la costruzione del villaggio nel corso di 50 anni, iniziando nel lontano 1925 e terminando l'opera a cavallo del 1975 - 1976, due anni prima della sua scomparsa. La passione per l'edilizia aveva radici antiche nella sua famiglia: un suo antenato,aveva costruito la prima casa di mattoni in Galles a Tremeirchion nella contea di Clwyd nel 1567. Poi si era succeduta una lunga tradizione di architetti con Sir Clough Williams-Ellis che si era semplicemente presentato come l'ultimo progettista di famiglia. Comprato un sito a Aber IA per poco meno di 5.000 sterline nel 1925, ed iniziò a costruire il villaggio inizialmente utilizzando parti di altri edifici in rovina, demoliti per la nuova giusta causa. Ad esempio il castello di Cynan ap Gruffydd, abitato da un Re fanno parte del campanile, mentre parte del chiostro proviene addirittura dalla città di Bristol.

Grazie alla sua idea il villaggio cominciò a crescere con gradualità, un edificio dopo l'altro. Nei primi anni vennero creati alcune costruzioni che oggi rimangano come tra i più distintivi e spettacolari da fotografare: L'Hotel ed alcuni antichi cottage chiamati White Horses, Mermaid e The Salutation vennero completamente rinnovati ed ora troneggiano tra la ricca vegetazione dell'estuario fluviale, catalizzando i soggetti le numerose foto che vengono scattate in questi luoghi.

Clough, una volta acquistato il terreno aveva immediatamente cambiato il nome originario da Aber IA in Portmeirion: Port a causa della posizione costiera e Meirion facendo riferimento alla contea in cui si trovava il luogo, quella di Merioneth. Il primo articolo su Portmeirion apparve sulla rivista The Architects Journal molto presto, il 6 gennaio 1926, completo di fotografie e progetti preliminari completi di modelli in scala, preparati dallo stesso Clough per impressionare i potenziali investitori, cosa che riuscì abilmente.

Il concetto di un villaggio costiero strettamente raggruppato si era già formata nella mente di Clough alcuni anni prima di trovare il suo luogo perfetto. Egli ebbe infatti una visione ben definita sullo sviluppo del suo villaggio, fin dall'inizio: Portmeirion è stato programmato e costruito in due fasi ben distinte. Dal 1925 al 1939 il sito venne abbozzato nelle sue linee generali, e i suoi edifici più caratteristici sono stati eretti in questo periodo. Dal 1954-1976 Portmeirion venne completato e riempito nei sui dettagli quasi finali. Il secondo periodo fu caratterizzato da uno stile classico o palladiano, molto in contrasto con lo stile Arti e Mestieri della prima fase, dove diversi edifici vennero recuperati da cantieri di demolizione. Se il grosso delle cittadina venne completato a metà degli anni '70, il sito è stato in realtà ultimato nel 2001, grazie agli ultimi investimenti della fondazione.

Portmeirion è ora di proprietà di un fondo di beneficenza, ed è gestito come un albergo, che utilizza la maggior parte degli edifici come camere di hotel o case vacanze, insieme ad una serie di negozi, caffetterie, una sala da tè e ristoranti. La località è oggi una delle attrazioni turistica top nel Galles del Nord e le visite al giorno può essere effettuato il pagamento di una tassa di ammissione all'ingresso del villaggio, chiuso da una sbarra.

Come arrivare?
Il villaggio è situato nella comunità di Penrhyndeudraeth, sulla foce del fiume Dwyryd, a 2 miglia (3,2 km) a sud est di Porthmadog, e ad 1 miglio (1,6 km) dalla stazione ferroviaria di Minffordd, che è servita da due linee di treni a scartamento ridotto ( Ffestiniog e Cambriane Coast Line). Per chi arriva in auto indicazioni del villaggio si trovano sulla strada A487 presso la città di Minffordd. Il villaggio è aperto alle viste dalle 9:30 alle 19:30 ricordatevi però che i negozi chiudono alle 17:30.

Il villaggio è stato fonte di ispirazione per scrittori e produttori televisivi, ed è stato meta di vacanze di famosi attori come Gregory Peck, Ingrid Bergman e musicisti del calibro di Paul McCartney. Numerose serie televisive e film hanno utilizzato Portmeirion per girare scene in esterni spesso raffigurando il villaggio come un luogo esotico europeo. Tra i vari sono da citare quattro episodi di Doctor Who ambientati nell'Italia del Rinascimento, ricostruita con facilità a Portmeirion grazie alle architetture ideate da Clough. La massima celebrità del villaggio venne raggiunta dalla serie “Il Prigioniero” (The Prisoner) alla fine degli anni '60, al punto che lo stesso Clough giustificò l'ingresso a pagamento alla città proprio per impedire che il villaggio fosse rovinato dal sovraffollamento. Lo show è diventato un tale cult che i fan continuano tuttora a visitare Portmeirion, che ospita annuale convention dedicata al Prigioniero.

Per i turisti comunque è una località che si presenta perfetta, come una scena di una cartolina illustrata. Un villaggio all'italiana arroccato su un promontorio e circondato da boschi di rododendro, e che scenicamente guarda attraverso l'estuario alla foce della valle di Ffestiniog nota al mondo come Afon Dwyryd. Nonostante la sua perfezione e bellezza, non fatevi ingannare: Portmeirion non è un villaggio tradizionale, è una cittadina turistica, abitata solo da parte degli ospiti. Quasi tutte le proprietà o sono parte di un albergo, o sono una casa vacanza. Questa cosa rende un po' finta l'atmosfera del luogo, ma certo non incrina l'eleganza del sito che risulta comunque particolare e da ottimi spunti agli appassionati di fotografia.

Ricordiamo comunque che alloggiare è qui estremamente popolare, e le camere devono essere prenotate con largo anticipo. Se non volete dormire qui si può compiere una gita di un giorno: pagherete l'ingresso dal costo di 8 sterline alla biglietteria nella parte alta del villaggio (bambini 4 sterlione), per poi scendere lungo un ripido sentiero fino al lungomare.

Forse il periodo migliore per visitare Portmeirion è la primavera: in questi mesi i colori possono essere davvero spettacolari, ed anche l'abbondanza di rododendri, forse la collezione più importante del genere in Gran Bretagna, da il meglio di se in questo periodo. includono una collezione di rilevanza nazionale, di rododendri. In primavera risultano particolarmente piacevoli le passeggiate nei boschi circostanti.

Sito ufficiale: www.portmeirion-village.com
  •  

News più lette

close