Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Trakai

Trakai, visita all'antica Capitale della Lituania e al castello

Pagina 1/2

Nonostante le piccole dimensioni di Trakai – una cittadina con poco più di diecimila abitanti non distante da Vilnius – questa località è oggi una delle più conosciute dell'intera Lituania, in virtù degli oltre trecentomila visitatori che ogni anno giungono in paese, attratti soprattutto dall'omonimo Parco Nazionale.

La zona più antica della cittadina desta grande interesse nei turisti; questo è infatti il luogo dove si concentrano le case in legno della comunità dei Tartari, etnia turca stabilitasi in Lituania tra il XIV ed il XV secolo al seguito del Granduca Vytautas che, assieme ai Caraimi – altra antichissima etnia di religione ebraica storicamente insediata nella zona del Mar Nero, di cui oggi una piccola comunità vive a Trakai da quasi settecento anni – forma un interessantissimo caso di integrazione sociale, ma con il mantenimento delle proprie specifiche tradizioni. È possibile approfondire la conoscenza di questa comunità, che conta attualmente circa sessanta persone, attraverso il locale Museo Etnografico Caraita.

Trakai è famosa soprattutto per il suo Parco Nazionale Storico (Trakai Historical National Park), unico caso in Europa a possedere contemporaneamente i due aggettivi nella denominazione ufficiale, a dimostrazione della specificità e dell'importanza di questo incredibile luogo: il parco misura complessivamente 82 km quadrati (risultando dunque il più piccolo della Lituania) e comprende, oltre alla città costruita su una piccola penisola sul Lago Galvè, anche il castello che sorge su un'isoletta in mezzo allo stesso lago, le foreste e alcuni villaggi nei dintorni, tra cui quello storico di Senieji Trakai, dove nacque il Granduca.

Parte della superficie del Parco Nazionale – istituito nel 1992 – è occupata dalle acque dei laghi Galvè, Totoriškiai e Bernardinai, mentre circa il 30% del territorio è coperto da foreste; oltre all'aspetto naturalistico, il parco ospita, come detto, la città moderna nonché, su una delle ventuno isole che costellano il Lago Galvè, anche un palazzo signorile adiacente al celebre castello, costruito su un'isola nel XV secolo e restaurato a più riprese nel corso della Storia in seguito alle distruzioni delle guerre che si sono succedute. Fu proprio in questo castello, l'unico conservato dei tanti presenti anticamente nel Paese, che il Granduca Vytautas morì nel 1430. Oggi la struttura ospita un interessante Museo di Storia

Rimangono invece purtroppo solo alcune vestigia del più grande castello dell'epoca, che sorgeva sulla terraferma; è comunque possibile vedere i resti dell'edificio trecentesco sulla penisola. L'alta concentrazione di castelli ed edifici storici è probabilmente dovuta ad un eccezionale contorno ambientale che ha saputo ispirare i grandi personaggi dell'epoca, che scelsero questa regione come loro dimora; le colline modellate nel corso degli anni dagli antichi ghiacciai e le strette valli intervallate da ampie pianure sono senza dubbio uno scenario incantevole che non può lasciare indifferenti.

In un ambiente così ricco di spunti naturalistici, è ovviamente consigliabile dedicarsi alla scoperta del territorio: i bacini dei laghi formano un unico grande sistema idrico, nel quale alcune zone sono rinomate per i colori cristallini delle loro acque, mentre le escursioni a piedi danno la possibilità di avvistare alcune tra le numerose specie ornitologiche che popolano la regione. In alternativa, una gita in barca sulle placide acque del Lago Galvè, può davvero essere la ciliegina sulla torta di un tour nella cittadina.
... Pagina 2/2 ...
La Lituania è famosa inoltre per la grande tradizione dei viaggi in mongolfiera, che è anche uno dei mezzi migliori per godersi il Parco Nazionale: partendo da Vilnius, dal centro di Trakai o dalle zone limitrofe alla città, questi enormi palloni colorati sorvolano il castello, i laghi e le foreste consentendo una vista privilegiata ai turisti che decidono di fare questa esperienza. Condizioni climatiche permettendo, questa è forse una delle emozioni più suggestive di una vacanza in Lituania.

Come esperienza culinaria vi consigliamo una sosta nel caratteristico ristorante il Kybynlar, dove assaggerete il kybyn, un cibo elementare e gustoso: è una sorta di grande tortello di pasta frolla con all'interno carni o verdure. Noi lo abbiamo mangiato, assieme alla tipica birra lituana Suyturys e ad una buona compagnia. Da non perdersi il proprietario, lo riconoscerete dalle "discrete" sagome di cartone esposte fuori dal locale. Maggiori info: http://www.kybynlar.lt/

Come arrivare
Trakai si trova circa 28 km ad ovest di Vilnius ed è comodamente raggiungibile in auto percorrendo dalla capitale la strada A4/A16. Chi preferisce usare i mezzi pubblici, può invece affidarsi al treno o agli autobus che effettuano regolare servizio tra le due città dal mattino fino alle ore 22.

Visita www.lithuania.travel per maggiori informazioni.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close