Cerca Hotel al miglior prezzo

Protaras (Cipro), vacanza tra spiagge bianche e mare cristallino

Protaras, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

È merito del sole del Mediterraneo se il bianco delle case di Cipro brilla tanto da diventare abbagliante, come per fare l’occhiolino agli spruzzi delle onde e ai gabbiani che fendono l’aria. Un’aria intrisa di profumi: di sale, di piante selvatiche e bacche, ma anche di vacanza e di evasione, ed è la stessa che si respira nell’incantevole località di Protaras, che si estende per circa 5 km lungo la costa di Famagosta, nella parte orientale dell’isola di Cipro.

Furono gli anni Ottanta a veder fiorire Protaras come meta balneare e turistica sempre più rinomata, che rappresentava una valida alternativa alla più frenetica Agia Napa, a circa 7 km di distanza. Prima di allora si trattava di una zona completamente disabitata, quasi interamente occupata dai mulini a vento, in parte ancora presenti e tuttora partecipi del grande fascino paesaggistico di quest’area. Ad ogni modo gli oggetti antichi rinvenuti nei recenti scavi archeologici dimostrano che il sito era abitato già in epoca greco-romana, ed è probabile che proprio qui sorgesse la città di Lefkola, importante soprattutto per il suo porto.

A determinarne il successo turistico furono, in seguito, soprattutto le idilliache spiagge di sabbia candida e fine, intervallate da qualche caletta rocciosa dal sapore ancor più selvaggio. In questo lato di Cipro ci sono, a detta di molti, i migliori arenili di tutta l’isola, a partire dalla famosa Fig Tree Bay, che prende il nome da un solitario e nodoso albero di fico che se ne sta a breve distanza dalla battigia: secondo la leggenda l’antica pianta sarebbe giunta qui con gli invasori venuti dall’Oriente nel Seicento, e da allora veglierebbe sulla baia. La bellezza di questa spiaggia risiede semplicemente nel contrasto luminosissimo tra la sabbia chiara e il mare blu intenso, così limpido che nuotare è un’avventura incantata, sopra fondali fantastici popolati di moltissimi pesci. Inoltre, a poche centinaia di metri dalla riva, affiora tra i flutti una piccola isola rocciosa che può essere raggiunta a nuoto, ma ci si può anche cimentare in varie attività sportive d’acqua quali il surf o lo sci nautico. Dalle 10 di mattina alle 6 del pomeriggio c’è un bagnino a controllare i bagnanti.

Non è da meno Green Bay, situata nella parte meridionale di Protaras, che sacrifica un po’ il comfort a favore della pace, del paesaggio incontaminato e della serenità: forse proprio la disponibilità limitata di lettini e ombrelloni a noleggio, e la mancanza di servizi e strutture particolari, fa sì che questa baia rimanga al riparo dalle folle chiassose, e si riveli l’ambiente ideale per una nuotata rigenerante o un rilassante picnic, magari sulle rocce di arenaria che sono nella parte meridionale della spiaggia. Raggiungerla non è semplicissimo, non essendo ben segnalate come le altre spiagge, ma per chi viene da Ayia Napa (Agia Napa) basterà ricordare che è la prima baia che si incontra nel viaggio verso Protaras.

Un’atmosfera simile la si ritrova a Kapparis Beach, nei pressi di Paralimni, nella parte settentrionale della costa, con un arenile di sabbia chiara e soffice e acque particolarmente limpide, un aspetto selvaggio e servizi turistici ridotti al minimo indispensabile: i locali la adorano proprio per la sua indole tranquilla, e anche i turisti amanti del silenzio possono approfittarne.

Resistere al richiamo del sole e del mare è praticamente impossibile, anche perché il clima mediterraneo di Cipro sembra essere fatto apposta per assaporare una vacanza balneare. Nell’arco dell’anno il sole è onnipresente e generosissimo, e le piogge sono fenomeni davvero rari, per non parlare della dolcezza delle temperature, che si mantengono sempre miti grazie all’influsso benefico del mare. In gennaio, il mese più freddo, i valori medi vanno da un minimo di 7°C a un massimo di 16°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 21°C ai 32°C e le precipitazioni sono pressoché assenti in estate: soltanto in inverno, in particolare in dicembre, cadono mediamente 80 mm di pioggia.

Non meno importante, l'assoluta economicità di una giornata in spiaggia. In pressochè tutta l'isola i prezzi di ombrellone e 2 sdrai non superano i 7 euro, ad eccezione delle strutture ricettive che già prevedono sdraio e ombrelloni sui propri litorali.

Le stesse condizioni paradisiache invitano i turisti a visitare Cape Greco, un parco naturale protetto da esplorare a bordo di una barca. Tra le destinazioni più belle da raggiungere via mare c’è Varosha, una località deserta ma ancora dotata di abitazioni, uffici e botteghe perfettamente arredati, come se qui il tempo si fosse congelato: si tratta di una cittadina che fu repentinamente evacuata quando nel 1974 i turchi invasero la zona.

Per ospitare la gran quantità di visitatori che ogni anno si riversano a Protaras, ci sono nella cittadina tanti alberghi e residence confortevoli, con grandi strutture curate che comprendono piscine, centri benessere, campi da tennis e spazi verdi. Ma l’aspetto avventuroso resta predominante, e tra le attività più diffuse ci sono ancora le escursioni: da Protaras partono alcuni sentieri davvero emozionanti, uno dei quali, lungo 8,5 km, tocca la cappella di Elias, ricostruita alla fine del Novecento sulle fondamenta di una vecchia chiesa e posizionata in un’area panoramica mozzafiato; subito dopo si raggiunge la parte sud della costa, terminando nella spiaggia di Konnos.

Un secondo percorso, di poco più di 2 km, ha forma circolare e termina nella cappella di Agioi Anargyroi: lungo il sentiero si possono ammirare tante piante esotiche e arbusti profumati, quali il ginepro fenicio, utilizzato nel Mediterraneo per produrre l’incenso.

Chi non si accontenta del relax e delle meraviglie paesaggistiche apprezzerà la vivace vita notturna di Protaras, garantita dal gran numero di ristoranti, locali e bar caratteristici situati in vari punti della cittadina. Spesso, in questi punti di ritrovo, ci sono piccoli concerti dal vivo e performance di karaoke, per divertirsi in compagnia degustando un buon vino o assaporando qualche piatto genuino della cucina locale.

Per raggiungere Protaras si può contare sull’aeroporto di Larnaca, collegato a diverse città italiane tra cui Roma, Milano e a breve anche Bologna. Giunti alla meta conviene prendere un taxi o un'auto a noleggio per arrivare alla meta.

Fonte: ENTE NAZIONALE per il TURISMO di CIPRO
Ufficio Stampa Thema Nuovi Mondi srl
Visita Turismocipro.it - Email
 
  •  

 Pubblicato da - 25 Marzo 2011 - © Riproduzione vietata

News più lette

close