Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Strunjan

Strugnano (Strunjan) e le sue terme, wellness in Slovenia

Pagina 1/2

Le scogliere a precipizio, alte fino a 80 metri, mostrano sulla roccia i segni lasciati dal mare e dal vento, come sculture senza tempo mimetizzate col paesaggio. Sotto di esse quattro chilometri ininterrotti di costa splendida, schiaffeggiata senza sosta dall’Adriatico e popolata da innumerevoli specie animali, marine e vegetali.

Qui in Slovenia, lungo la fascia naturale più estesa del Golfo di Trieste, in quella che nel 1990 è diventata riserva naturale protetta, sorge il piccolo centro di Strugnano. Chiamata Strunjan nella lingua originaria, il villaggio è una frazione del comune di Pirano, nella parte meridionale della costa slovena, popolata da meno di 600 abitanti. A questa manciata di cittadini si aggiungono, tuttavia, numerosi turisti che ogni anno scelgono di trascorrere una vacanza qui, tra meraviglie naturali, piccoli gioielli storici e culturali e scenari rilassanti dove regna il benessere.

Le Saline di Strugnano

Tra i protagonisti del paesaggio ci sono le saline, create già nel medioevo presso la foce del torrente Roja e oggi tutelate come patrimonio storico. Accanto ad esse c’è Chiusa, la laguna che un tempo veniva utilizzata come peschiera. La vista delle saline è a dir poco incantevole: quando il sole si abbassa all’orizzonte e passa le sue dita dorate sul pelo dell’acqua è impossibile non innamorarsi di questa natura generosa. In alto, nell’aria tersa del litorale adriatico, fendono il cielo oltre 270 varietà di uccelli diversi.

Cosa fare e vedere a Strunjan

In paese c’è una ripida scalinata lastricata in porfido, che sale al Santuario della Madonna di Strugnano, appollaiato alle pendici occidentali del Monte Ronco. Secondo la leggenda, nel lontano 1512, la Madonna apparve nella notte tra il 14 e il 15 agosto a due uomini che facevano la guardia ai vigneti, chiedendo loro di convincere le autorità cittadine a riparare la chiesa malandata. Detto fatto: negli anni a seguire la chiesetta fu ampliata e rimessa a nuovo, con l’aggiunta, nel 1520, di una bella tela dell’Apparizione realizzata da Francesco Valerio Marini. Col passare dei secoli la chiesa diventò la meta di pellegrinaggio più importante e nota dell’Istria. Dal santuario parte un sentiero suggestivo che conduce i fedeli alla Croce, protesa verso il mare aperto, di buon auspicio per i naviganti di passaggio.

Ma gli edifici interessanti della piccola Strugnano non finiscono qui. In direzione Pirano, a picco sul mare, c’è l’elegante villa di Giuseppe Tartini, violinista piranese vissuto qui dal 1692 al 1770. La dimora è abbracciata da un parco lussureggiante, con la tipica vegetazione mediterranea. Chi visita Strugnano apprezzerà soprattutto le passeggiate rilassanti lungo i sentieri costieri, ma anche la gita fuori porta verso la mondana Portorose, raggiungibile tramite la galleria illuminata che ospitava, un tempo, l’antica ferrovia di collegamento tra Trieste e Parenzo. Anche Fiesso, Pirano e Isola sono raggiungibili velocemente.
... Pagina 2/2 ...
A rendere Strunjan ancora più accogliente ci sono alcuni alberghi graziosi dotati di ristoranti di qualità, e tante trattorie in cui gustare le prelibatezze locali. Per chi cerca lo svago e il divertimento sono a disposizione i campi da tennis e da minigolf, le piscine all’aperto, una famosa casa di cura e trattamenti termali e, per finire, gli attrezzatissimi stabilimenti balneari che rendono la costa ancora più godibile.

Le Terme di Strugnano

Il centro benessere del paese si chiama Talasso Strunjan. Qui si fondono la medicina classica, le attrezzature all’avanguardia e le benefiche proprietà dell’acqua di mare, per soddisfare ogni esigenza di salute, relax e benessere. Dei tecnici specializzati, tra fisiatri, fisioterapisti, infermieri e esperti di beauty, sapranno prendersi cura di ogni ospite con dedizione e professionalità.

Clima di Strunjan

A conciliare il relax, rendendo la vacanza ancora più piacevole, c’è il clima idilliaco di Strugnano, che beneficia degli effetti del mare. Le temperature sono sempre piuttosto miti, basti pensare che i valori medi di gennaio vanno da una minima di 3°C a una massima di 7°C, e quelli di luglio dai 20°C ai 28°C. Le precipitazioni, in media, si presentano per 7 giorni mensili in estate, mentre salgono a 9 giorni al mese nei periodi primaverile e autunnale.

Eventi e manifestazioni

Con un clima così non si può perdere una sola occasione di fare festa. Per questo, a Strugnano e dintorni, non mancano mai le manifestazioni tipiche e gli eventi culturali tra cui la Festa dei Cachi, a inizio novembre. Nella vicina Pirano si svolgono invece la Festa multietnica e multiculturale in onore del Giorno mondiale della Terra, in marzo, e il Festival delle Saline in aprile.

Come arrivare a Strunjan

Come raggiungere questo piccolo regno di pace, mare, cultura e ospitalità? Chi viaggia in auto e viene da Trieste dovrà procedere verso Sezana lungo la A3/E61/E70, poi entrare in A1 e dirigersi verso Reka/Rijeka/Portoroz/Koper/Divaca. A questo punto si seguono le indicazioni per Porec/Portoroz/Pula/Pola/Portorose fino a destinazione. L’aeroporto più vicino è quello di Trieste, a circa 95 km.
close