Cerca Hotel al miglior prezzo

Stein am Rhein (Svizzera): visita alla cittą sul fiume Reno

Stein am Rhein, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Il suo nome riflette la particolare posizione geografica e significa "Pietra sul Reno": il meraviglioso e tutt’altro che canonico borgo svizzero di Stein am Rhein è il gioiello placido del Canton Sciaffusa e sorge sulla sponda occidentale dello scenografico lago di Costanza, in quell’estremità ove il Reno prosegue il proprio impetuoso corso.

Si tratta di una cittadina di quasi 4.000 anime che ha conservato una parte antica molto suggestiva sfoggiante un vivace alternarsi di case a graticcio e abitazioni dalle facciate dipinte. La custodia esemplare di questo vetusto fulcro ha fatto ottenere alla località il premio Wekker nel 1972, un riconoscimento del quale un po’ tutti i residenti vanno altamente fieri.

Al centro storico si accede attraversando il Ponte sul Reno e lo spettacolo è da urlo. Si rimane estasiati e pervasi da un’invasiva allegria al cospetto di edifici costruiti fra il Duecento e il Quattrocento, variopinti e dotati di eccezionali affreschi che ricordano le insegne delle vecchie botteghe medievali come la pescheria, la macelleria, il forno e la sartoria. È un attimo perdersi piacevolmente nel dedalo dei serpeggianti vicoli che irrorano di gente l’abitato in alcune zone delimitato dalle fortificazioni romane appartenenti alla primigenia urbe di Tasgetium e dunque indicanti l’esplicita origine latina.

Cosa vedere a Stein am Rhein

Il tour si fa sempre più interessante a ogni passo e non delude, al contrario appassiona perché è tutto una sorpresa e un progressivo svelamento di pezzi architettonici unici come ad esempio la Chiesa di San Giovanni Battista, la più antica del Cantone Sciaffusa.

Poco oltre vanno visitati il Klostermuseum plasmato sull’iconica figura di San Giorgio (a lui è intitolato anche il complesso abbaziale) e il Museo Lindwurm, le cui principali tematiche risultano la cultura abitativa e l’agricoltura autoctona risalenti al XIX secolo. Si passeggia e si ammira un impianto costruttivo che poggia sulla fantasia strutturale delle case narratrici di storia e folclore, riflesse dalle acque di un lago che ospita uno sparuto arcipelago raggruppante le isole Werd ove ha sede un parco ricreativo.

I dintorni

Per godere di un panorama mozzafiato che implica la veduta dello skyline occorre salire fino al monumentale Castello di Hohenklingen datato 1225, testimone dell’inesorabile sviluppo di Stein am Rhein e luogo di memorie inestimabili.

Le attrattive non si esauriscono all’interno della cittadina ma si ripropongono fuori delle mura in altra forma, quella che ha i connotati di una natura lacustre anelante semplice sconfinatezza. Allorché irrinunciabile si rivela una gita giornaliera in bicicletta sulle voluttuose sponde del lago o un’escursione lungo la caleidoscopica riva sinistra de Reno: la bellezza di Stein am Rhein sembra volersi prolungare, uscire fuori del suo contesto e accompagnare il visitatore fino ai seducenti confini della Svizzera.

Se passate da queste parti a dicembre, allora non perdetevi assolutamente i tradizionale Mercatini di Natale che rendono Stein am Rhein la “città dei racconti e delle fiabe”, denominata dagli Svizzeri Märlistadt, crogiuolo di bancarelle, luminarie e negozi dalle vetrine allestite seguendo rigorosamente il tema fiabesco scelto ogni anno. Sfondi e scorci s’ammantano di un’ammiccante atmosfera marcatamente medievale e i sorrisi cosiccome l’allegria divengono consuetudine nei frizzanti giorni dell’Avvento, il periodo più caro e gioioso da queste parti.

Come arrivare a Stein am Rhein

Si consiglia di affrontare il viaggio in treno o in aereo: la stazione ferroviaria si trova proprio a Stein am Rhein, mentre l’aeroporto di riferimento è quello di Zurigo, poco distante dal borgo e collegato da autobus che arrivano in poco tempo alla località.

  •  
close