Cerca Hotel al miglior prezzo

Kazan' (Russia): il Cremlino e la visita alla capitale del Tatarstan

Kazan', guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Città di richiamo turistico della grande Russia (la sesta per numero di abitanti, un milione e 200 mila ca.), Kazan' ricopre il gravoso ruolo di polo multiculturale dove storia, arte e architettura danno origine a un embrione complesso fatto di ricchezza estetica e monumentalità eccezionale in accordo con un intrinseco valore economico e commerciale acquisito ormai da secoli facendo da principale porto fluviale del Volga. A fondarla oltre mille anni fa furono i Tatari provenienti dall’Asia Centrale cosicché oggi questo centro urbano a 820 km dalla capitale Mosca si pone come anello di congiunzione fra due continenti.

Il Cremlino di Kazan'

Epicentro del potere giurisdizionale è il Cremlino, ovvero il Municipio, un complesso che ingloba molteplici edifici quali la Cattedrale dell’Annunciazione con le sue cinque absidi (unica in Russia ad avere tale caratteristica), la torre pendente Sjujumbike (che prende il nome dalla principessa che rifiutò la mano di Ivan il Terribile, la accettò solo a patto che egli costruisse la torre per poi trovare la morte lanciandosi nel vuoto dalla sua vetta) alta 77 metri, la torre Spasskaja a quattro piani e la moschea islamica Qol-Şärif, di recente costruzione e sostituta di una moschea molto più anziana risalente al Cinquecento. A livello cromatico, il Cremlino – eletto Patrimonio dell’Umanità UNESCO - fa del colpo d’occhio la sua arma migliore, è interamente bianco ma a far contrasto pensano le cupole e i pinnacoli turchesi. Il materiale di costruzione, il marmo, risalta anche di notte grazie a un sistema di illuminazione molto suggestivo.

Cosa vedere a Kazan'

Al Cremlino, di fronte al quale si trova il Museo Nazionale della Repubblica del Tatarstan, si arriva percorrendo la lunga Ulitsa Baumana, viale centrale che taglia la cittadina raccogliendo centinaia di negozi e alcuni ristoranti in cui pranzare o cenare rimanendo certamente soddisfatti della cucina proposta. Si consigliano inoltre la Capital Coffee House e il Beer Loga, dove la birra è assai gradevole al palato. Per informazione il miglior albergo della città, il Mirage, è ubicato sulla Ulitsa Pravobulachnaya, là dove prendono posto anche il bar Joker e il night Le Chat.

A proposito di policromia, non è certo secondo il meraviglioso Tempio dell’Universo (detto altresì Tempio di tutte le religioni) ideato e realizzato da Ildar Khanov per ospitare i fedeli di tutto il mondo senza alcuna distinzione o discriminazione, un messaggio forte di unità, fratellanza e rispetto. Annovera nel suo insieme una chiesa ortodossa, un minareto, una sinagoga e perfino una pagoda. La sua costruzione ha avuto inizio nel 1992 e ancora adesso si sta lavorando per completarla, affinché possa presto mostrarsi in tutto il suo splendore e sfoggiare le 16 cupole a rappresentanza delle altrettante maggiori religioni al mondo.

Kazan non manca certo di capacità attrattiva e dispone nel suo territorio comunale tante altre moschee oltre alla suddetta, ad esempio la settecentesca moschea Märcani, che per due secoli rappresentò il luogo di culto islamico più importante del Tatarstan. Su sponda cristiano ortodossa si possono ammirare la Cattedrale di San Nicola, la già citata Cattedrale dell’Annunciazione inscritta nel Cremlino e la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo. Quest’ultima, alta 52 metri, si rivela di veste esemplare per il suo impianto architettonico interamente votato al barocco russo.

La multiculturalità di Zakan è data soprattutto dal fatto che essa è città universitaria (vi studiò per un certo periodo lo statista Lenin, almeno finché non venne espulso per le sue idee rivoluzionarie), perciò di giovani frequentazioni e popolata da fiumane multietniche che rendono Kazan un centro storico fresco e assolutamente dinamico.

Come arrivare a Kazan'

Dopo aver fatto scalo all’aeroporto della Repubblica del Tatarstan, bisogna salire sul bus rosso e dopo un’ora circa di viaggio scendere per risalire sulla marshrutka n° 15 diretta nel centro storico della città.

  •  

News più lette

close