Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Jenbach

Jenbach (Austria): la cittą, il lago Achensee e i trenini a vapore del Tirolo

Pagina 1/2

Jenbach ha tutte le caratteristiche della località di villeggiatura e in effetti si afferma come tale entro il variegato, sommo paesaggio austriaco che ne corona l’autentica bellezza: il merito va senz’altro attribuito in primis alla vicinanza al lago Achensee, gioiello dall’acqua limpida e dalla notevole fama internazionale.

Questo borgo vacanziero, incastonato fra i monti del Karwendel e avviluppato in un caloroso abbraccio dalla catena montuosa Rofan, pare esista dal 1296, data della sua prima menzione in un documento scritto, e leghi il suo primigenio retaggio economico all’influente famiglia teutonica dei Fugger, proprietaria di numerosi stabilimenti e fabbriche metallurgiche acquistate a partire dal 1410.

Idonea d’autunno, ideale d’inverno, cangiante a primavera e sfavillante d’estate, Jenbach si sposa praticamente con tutte le quattro stagioni: lo sanno bene le frotte di turisti che ogni anno accorrono per beneficiare di una natura folta, tanto feconda quanto perfetta per lunghe escursioni, passeggiate e sport all’aria aperta.

Di grande appeal la straordinaria piscina “Terrassenbad Jenbach”, sfruttata in estate, mentre la montagna innevata esige piuttosto camminate meditate e d’ampio respiro con le ciaspole. Non c’è limite al divertimento, tanto che gli svaghi proseguono con una grande pista da pattinaggio su ghiaccio proprio nel centro del paese, una pista adatta agli slittini con illuminazione annessa e molteplici aree predisposte alla pratica sciistica.

L’accessibilità alle zone più impervie e i collegamenti ai punti più in voga sono garantiti da una rete ferroviaria capillare la cui stazione principale conta ben tre scartamenti. Il treno Achenseebahn, in particolare, vanta una storia antica in quanto una delle più vetuste cremagliere a vapore del mondo (fu l’imperatore Francesco Giuseppe I d’Austria a farlo costruire), in grado di bissare in 45 minuti i 7 km che separano Jenbach al lago Achensee; altro “bolide” su binari è lo Zillertalbahn, un altro treno a vapore a valvole fumanti e fischianti che, dal 1902, percorre i 32 km fra Jenbach e Mayrhofen.

Non solo viaggi, relax e divertimento, perché anche la cultura vuole la sua parte e qui è il Museo di storia e cultura locale ad attrarre le menti più avide, appagandole con un’area espositiva di oltre 700 mq colmati da oggettistica di vario genere, incentrata in particolar modo su natura, sport, ferrovia e storia comunale.

... Pagina 2/2 ... Nel Tirolo l’esplorazione si evolve e culmina in una sublimazione architettonica che trova piena concretezza nel suggestivo Castello Tratzberg, ubicato nella valle Inntal, più precisamente fra Jenbach e Schwaz.

Il maniero, visitabile con guida al seguito da fine marzo a inizio novembre, si fregia di una superficie percorribile di ben 6.800 mq che già facevano sensazione nel lontano XIII secolo, quando l'edificio vide la luce diventando da subito uno dei più fulgidi esempi di stile gotico-rinascimentale, confluente nel vasto cortile decorato e nelle camere da sogno al suo interno, di cui hanno beneficiato nei secoli molti regnanti avvicendatisi nella sua proprietà come Massimiliano I d’Asburgo, i Fugger e i conti Enzenberg, attuali proprietari.

Oltre al magnifico cortile, sicure attrattive sono rappresentate dall’albero genealogico degli Asburgo (148 ritratti tutti da ammirare) nella Sala della Casata, la Sala della Regina, una sala di caccia e la sala delle armi. Il castello è raggiungibile in più modi, ma certamente quello più originale lo offre il “Tratzberg-Express”, trenino che parte dal ristorante “Schlosswirt”.

Parlando di ristoranti, è doveroso accennare alla gastronomia autoctona, il giusto accompagnamento per una vacanza completa sotto ogni punto di vista, anche quello del gusto: i rifugi di montagna, specialmente, sono fucine di ottima e prelibata cucina d’imprinting prevalentemente rustico, dal quale derivano perciò saporiti formaggi, salumi, pietanze a base di speck, canederli e krapfen. Non mancano le bevande, tra le quali spiccano lo sciroppo di sambuco, birra, grappa al cembro e thè alle erbe.

L’intera zona del Tirolo è animata tutto l’anno da manifestazioni folcloristiche ed eventi figli della secolare tradizione, ma ad attrarre maggiormente i turisti sono le kermesse sportive e i raduni: Jenbach ospita a marzo il mitico Raduno Internazionale delle Mongolfiere, una otto giorni costellata da uno spettacolo memorabile e velivoli variopinti che riempiono il cielo di emozionante meraviglia. Insomma, tante occasioni e opportunità raccolte in una località semplicemente eccezionale.

loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close