Cerca Hotel al miglior prezzo

Imst, divertimento tra le piste da sci e slittino con l'Alpine Coaster

Pagina 1/2

  • Slittino su rotaia
  • Alpine Coaster
  • Grotta Blu
In inverno, quando la neve agghinda il paesaggio di cristalli, i tetti delle case austriache sembrano imitare le vicine vette delle montagne, molto più alte e maestose. Lo stesso accade a Imst, in Tirolo, nella regione di Imst-Gurgltal, dove le tipiche dimore alpine se ne stanno allineate lungo stradicciole antiche, mostrando ai passanti le loro facciate colorate e i loro balconi di legno. Incastonata nella parte occidentale dell’Austria, questa piccola oasi soleggiata se ne sta adagiata nella valle Oberinntal, a un’altitudine di 830 metri, e ospita circa 11 mila abitanti. Ad attirare i turisti sono alcuni gioielli storico-artistici di rilievo, i magnifici paesaggi circostanti, le tradizioni suggestive e la presenza spettacolare di numerose fontane.

I primi abitatori della zona comparvero nell’Età del Bronzo, ma soltanto nel 763 un insediamento detto “Humiste Opido” comparve in un documento: era il nome non solo della cittadina, ma anche di una nota sorgente d’acqua locale: ancora oggi il tessuto urbano è costellato di 14 fontane da cui sgorga un’acqua pura e fresca, dissetante nelle assolate giornate estive. Elevata al rango di città nel 1266 dal Conte Mainardo II del Tirolo, Imst ottenne il diritto di mercato nel 1282 e gradualmente acquisì una certa importanza, ma malauguratamente buona parte del patrimonio medievale andò distrutta in un rovinoso incendio nel 1822.

La Imst di oggi è un mix perfetto tra natura e cultura. Considerata uno dei più grandi centri culturali del Tirolo, situata a breve distanza da città importanti come Innsbruck, ha un centro storico incantevole che custodisce alcune perle imperdibili. Ad esempio la chiesa parrocchiale dell’Assunta, fondata nel Quattrocento e decorata esternamente da pregevoli affreschi, affiancata dal campanile più elevato del Tirolo, alto ben 84.5 metri.

Da vedere il Museo del Carnevale di Imst, dove viene ripercorsa la storia del tradizionale corteo che si ripete ogni anno, e il Museo nella Ballhaus, che documenta gli eventi storici più salienti riguardo alla cittadina. E ancora il Villaggio dei Fanciulli SOS, il primo al mondo nel suo genere, fondato nel 1949 da Herman Gmeiner, e il Parco di sculture Salvesen, con le splendide opere di artisti locali e internazionali.

Il divertimento e la curiosità non si spengono mai a Imst e dintorni: tanto l’estate quanto l’inverno sono stagioni generose di proposte culturali, naturalistiche e sportive. Nella bella stagione gli amanti dell’adrenalina non possono farsi scappare l’”Alpine Coaster”, aperta da maggio a ottobre e da dicembre a marzo, che è la più lunga pista per slittini su rotaia del mondo e vanta una scivolata a valle di oltre 3 km e un dislivello di 1,5 km. Proprio nel cuore della città ci sono la romantica Grotta Blu (Blaue Grotte) e la gola Rosengartenschlucht, accessibili attraverso un sentiero didattico, mentre tra le montagne dei dintorni si scopre un intreccio appassionante di percorsi da assaporare a piedi o in mountain bike, seguendo il corso del torrente Schinderbach o immergendosi nella frescura dei boschi.
... Pagina 2/2 ...
In inverno non mancano le attività sulla neve: situata a breve distanza dai centri sciistici del Tirolo Settentrionale, Imst si rivela un vero e proprio paradiso per gli amanti dello sci, dello snowboard e del fondo. La funivia Imster Bergbahnen accompagna i visitatori direttamente in cima alle discese ed è utilizzabile da dicembre a marzo; sulla vetta si trovano piste adatte a tutti, bambini e adulti, principianti ed esperti, oltre a un paio di discese riservate agli slittini. Tre volte la settimana si può provare l’ebbrezza di sciare di sera, dopo il tramonto, e quando lo si desidera c’è la possibilità di raggiungere comodamente le aree sciistiche vicine della Valle Oetztal, il ghiacciaio Pitztal o Zams.

Tra gli eventi più caratteristici che durante l’anno animano Imst ci sono il carnevale e il festival jazz. Quest’ultimo viene riproposto annualmente nel mese di maggio, ospita grandi artisti di fama internazionale e offre l’occasione ai visitatori di scoprire le delizie gastronomiche tipiche del Tirolo.

Anche il clima saprà riservare qualche sorpresa piacevole: la barriera montana della Heiterwand protegge la città dai venti più freddi e dai temporali, regalandole temperature miti e facendone una delle località più asciutte della regione. I valori medi di gennaio, il mese più freddo, vanno da un minimo di -5°C a un massimo di 0°C, mentre in luglio e agosto vanno dai 13°C ai 25°C. Le precipitazioni si distribuiscono in maniera piuttosto uniforme durante l’anno: mediamente piove per 12-15 giorni al mese.

Raggiungere Imst non è difficile, essendo situata lungo importanti vie di comunicazione e a breve distanza da Innsbruck. La città è servita dall’autostrada A12, ha una propria fermata ferroviaria e l’aeroporto internazionale di Innsbruck è a 57 km di distanza.
loading...
24 Maggio 2017 Il Festival del Pesce a Lignano Sabbiadoro ...

Sapore di mare e di quell’Adriatico che si estende calmo davanti ...

NOVITA' close