Cerca Hotel al miglior prezzo

Newcastle upon Tyne: la cittą tra arte, storia e universitą

Newcastle upon Tyne, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Millennium Bridge
  • Tyne Bridge
  • Tyne Bridge
Newcastle upon Tyne, come dice il nome, sorge sulle rive settentrionali del fiume Tyne, nella contea inglese di Tyne and Wear, nel Northumberland, non lontano dal confine con la Scozia. Fondata dai romani con il nome di Pons Aelius, come avamposto strategico sul Vallo di Adriano, il nome divenne quello attuale intorno all’anno mille, quando venne costruito un nuovo castello normanno: new castle, appunto. In seguito la città divenne un importante punto di estrazione del carbone, nonché un nodo fondamentale per i commerci con la Scandinavia, sino a raggiungere l’attuale sviluppo: oggi si tratta di un attivo centro economico, turistico e commerciale, in continua evoluzione specialmente nell’area di Gateshead, ultimamente soggetta ad un radicale rinnovamento.

Newcastle ospita anche una delle più prestigiose università dell’Inghilterra settentrionale. Ma a parte l’indiscutibile rilevanza da un punto di vista economico, la città è conosciuta anche per la squadra di calcio, una delle più seguite e tifate del paese, e per aver dato alla luce il famoso artista Sting, fondatore dei Police negli anni ’70. Un piacevole salto nel passato sarà consentito al visitatore nella Old Newcastle, la parte più antica dell’insediamento, collegata a Gateshead da una serie di vecchi e suggestivi ponti. Tra questi, notevoli sono l’High Bridge, lo Swing Bridge e specialmente il Tyne Bridge, vero simbolo della città, a cui si aggiungono i più recenti Metro Bridge e Millennium Bridge (vedi foto). Alla fine dello Swing Bridge si incontrano la Guildhall e il Merchant’s Court, mentre poco lontano è possibile esplorare la chiesa di All Saints e la bellissima Cattedrale di St. Nicholas, oltre agli affascinanti resti dell’antico Castello.

Più moderna e vivace è invece la zona di Pilgrim Street e Grey Street, dove numerosi caffè, locali e negozi offrono innumerevoli occasioni di svago e ristoro, mentre la Laing Art Gallery, dedicata all’arte contemporanea inglese, e il Royal Theatre, costituiscono ottime occasioni per sfamare la voglia di cultura. Nei paraggi della Central Station sorge infine l’International Centre for Life. La cultura continua a dominare nella parte settentrionale della città, accanto all’Exhibition Park, dove sorge il prestigioso ateneo di Newcastle: oltre alle sedi universitarie, esso comprende alcuni interessanti musei, come il Greek Museum, sulla cultura ellenica, la Hatton Gallery e il Museum of Antiquities.

Sulla sponda opposta del fiume Tyne si incontra Gateshead, un’area che fino a pochi decenni fa era composta dai quartieri più decadenti e trascurati di Newcastle, e che ultimamente è stata sottoposta a un’efficace e determinata operazione di riqualifica. Il ritrovato splendore l’ha resa nuovamente un luogo di vivo interesse grazie al Music Centre, una vera e propria città della musica, e il Baltic Centre of Contemporary Art. L’Angel of the North, maestosa opera eretta a nord della città, dalle dimensioni monumentali, sta a poco a poco diventando uno dei simboli caratteristici di Newcastle.

Il Vallo di Adriano, infine, eretto come fortezza difensiva vicino al confine scozzese per volere dell’Imperatore Adriano nel 120 d.C., è stato dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. E’ il monumento di età romana più importante e meglio conservato della Gran Bretagna, senza contare che gli oltre cento chilometri della sua lunghezza sono costellati di interessanti siti storici come Vindolanda, oltre a panorami di rara bellezza paesaggistica. Nei paraggi di Newcastle, poi, sorge Durham, uno dei posti più incantevoli di tutto il paese, cittadina collocata su una penisola del fiume Wear. La fama di Durham è dovuta al centro storico, reso unico dalla splendida cattedrale normanna e dal vecchio castello, oggi sede di una prestigiosa università.

Durham è anche il teatro di una delle manifestazioni più caratteristiche di tutta l’Inghilterra, il Big Meeting. Si tiene in luglio e consiste in un’antica festa dei minatori, che attira annualemnte migliaia di visitatori.

Il clima di Newcastle è temperato, caratterizzato da temperature in media più elevate rispetto ad altre località alla stessa latitudine, grazie all'influenza della Corrente del Golfo. La città è una delle meno piovose del Regno Unito, essendo soggetta al fenomeno del Rain Shadow dovuto alla presenza della catena montuosa dei Pennines.

L’aeroporto internazionale (Newcastle-upon-Tyne Airport) è situato a circa 11 km a nord-ovest di Newcastle, nel sobborgo di Ponteland: è il decimo aeroporto per quantità di traffico del Regno Unito.
  •  

 Pubblicato da - 15 Aprile 2009 - © Riproduzione vietata

News più lette

close