Cerca Hotel al miglior prezzo

North East England: cosa vedere nell'Inghilterra di Nord Est

Come suggerisce il nome, il North East England occupa la fetta nord-orientale dell’Inghilterra. Regione verdissima e dal paesaggio variegato, chiamata anche Northumbria e conosciuta in italiano come Nord Est, il North East è incastonato tra lo Yorkshire e l’Himber, la Scozia e le acque fredde del Mare del Nord. La sua strategica posizione, anticamente al limite settentrionale dell’Impero Romano, scenario di numerose battaglie contro la vicina Scozia, fa sì che il paesaggio ci offra tuttora una ricchezza ineguagliabile di testimonianze storiche, immerse in una natura dalle tinte sublimi e drammatiche allo stesso tempo.

Quattro sono le toppe che compongono il magnifico patchwork del North East England: si tratta delle sub-regioni del Tyne and Wear, del Northumberland, della Contea di Durham e della Tees Valley, ciascuna con i propri colori, profumi, tradizioni e paesaggi caratteristici. La regione del Tyne and Wear viene comunemente identificata con l’area circostante la città di Newcastle Gateshead, un elegante centro urbano attraversato da un fitto reticolo di ponti, viali, strade panoramiche e vie ricche di negozi e di vita. Tra queste si ricorda in particolare la Grey Street, eletta dalla radio locale come la più bella strada della città.

Sconfinati spazi aperti circondano Newcastle Gateshead, provocando nei visitatori una vertigine emozionante e un moto di stupore: Jesmond Dene, Saltwell Park e Gibside sono solo alcuni dei paradisi naturali che è possibile percorrere, a cui si affiancano le splendide spiagge del litorale, orlate dai campi variopinti della campagna inglese. Particolarità della zona è il festival dedicato agli aquiloni, l’annuale Sunderland International Airshow, che vede il cielo della regione riempirsi di svolazzanti opera d’arte colorate.

La terra dei panorami mozzafiato per eccellenza è però il Northumberland, dove le pianure si increspano in colline dolci e sinuose, prima di addentrarsi nella coltre fitta e fresca delle foreste. Da esplorare assolutamente è il Northumberland National Park, perfetto per le passeggiate, le pedalate o per una semplice giornata all’aria aperta, all’ombra di qualche albero centenario. Già gli antichi romani si erano resi conto della magnificenza di questa zona, in cui edificarono il celebre Vallo di Adriano, ma anche in seguito una miriade di castelli e fortificazioni sorsero nella campagna: le fortezze e le mura di cinta erano necessarie per tenere a freno gli ardori di una regione incline ai conflitti; basti pensare che la città di Berwick upon Tweed cambiò padroni per ben 13 volte prima di una pace definitiva raggiunta nel 1482.

Oggi l’indole bellicosa del Northumberland ha lasciato spazio a una pace totale, che parla attraverso uno scenario eccezionale: le lunghe spiagge dorate su cui vegliano i castelli antichi, incalzate dalla campagna punteggiata di villaggi medievali, fanno di questa zona una delle più pittoresche del North East England. La terza fetta in cui la regione si divide è la Contea di Durham, dominata dall’omonima città: si tratta di un centro dall’architettura raffinata e varia, dove la Cattedrale e il Castello, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, si fanno notare particolarmente. Agli edifici eleganti e ben conservati si affiancano le rilassanti passeggiate lungo il fiume, i caffè dall’atmosfera accogliente e i negozietti che invitano allo shopping ma senza fretta.

I ritmi accelerano però nel mese di maggio, in occasione dell’attesissimo Durham Festival, una manifestazione all’insegna della musica all’aperto, del buon cibo e degli spettacoli più svariati. Infine la Tees Valley regala ai visitatori una linea costiera dalla bellezza unica, dove le scogliere che si tuffano a picco nel mare contrastano piacevolmente con le colline più dolci, e i borghi medievali sembrano aver fermato gli orologi. Un semplice picnic può diventare un’esperienza indimenticabile, specialmente se ci si arrampica sino al picco di Roseberry Topping e si lancia lo sguardo nell’infinito. La Tees Valley è la terra natia del celebre capitano James Cook, a cui è dedicato un intero museo, nonché la regione in cui fu creata la prima ferrovia, anch’essa celebrata in un museo a tema, il Darlington Railway Museum.

Per pianificare un viaggio nel North East England bisogna ricordare che la zona, come la vicina Scozia, è particolarmente esposta alle masse di aria fredda che provengono dal nord. Le temperature, di conseguenza, non sono molto elevate neppure d’estate, e non è raro che i nuvoloni siano carichi di pioggia. Le temperature medie di Durham, ad esempio, in gennaio e febbraio variano tra i 2°C di minima e i 6°C di massima, mentre in luglio e agosto oscillano tra i 12°C di minima e i 19°C di massima. I mesi estivi, poi, sono i meno piovosi: in giugno e luglio piove in media per 13 giorni, mentre in gennaio si arriva ai 19 giorni di maltempo sul totale.

Per raggiungere la regione del Nord Est in aereo si può atterrare all’Aeroporto di Durham-Tees Valley, uno dei più piccoli del Regno Unito. A 16 km dal cuore della città, la struttura è utilizzata soprattutto da chi deve raggiungere le mete estive della zona, ma anche da chi desidera immergersi in un soggiorno di tipo culturale durante il resto dell’anno. Diverse compagnie low-cost collegano l’aeroporto di Durham, abbreviato con la sigla MME, alle principali città europee.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close