Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Pucon

Pucón, Cile: sport e avventura a fianco del vulcano Villarrica

Pagina 1/2

Se vi piacciano le vacanze dinamiche e gli sport d’avventura non c’è posto migliore di Pucón in tutto il Sud America. La cittadina cilena in provincia di Cautín, nella Regione dell'Araucanía, è un vero e proprio paradiso turistico dove cimentarsi con escursioni a piedi e a cavallo, scalate, arrampicate e canoa. Le strutture ricettive ed i servizi sono ottimi, mentre la posizione sulle sponde dello splendido lago Villarrica, ai piedi dell’omonimo vulcano, offre scorci paesaggistici mozzafiato, oltre che i giusti contesti per praticare sport, oltre che rilassarsi in estate sulle spiagge nere del lago. Come in molte altre località della zona, l’afflusso turistico cala notevolmente durante l’inverno, quando comunque si può sciare e fare snowboard.

Fondata nel 1883, Pucón è stata per diversi decenni appannaggio esclusivamente dei ricchi, mentre oggi è accessibile da chiunque a prescindere dal reddito. La vocazione turistica della cittadina cresce di anno in anno e, soprattutto a febbraio, è difficile trovare un solo letto libero in tutta la zona. A visitarla sono le persone più disparate, dalle comitive in viaggio organizzato ai viaggiatori zaino in spalla in cerca di avventura, e anche per queste le strutture ricettive e le infrastrutture turistiche sono varie, oltre che di ottima qualità. Non mancano alberghi eleganti, agenzie turistiche, ristoranti, centri per attività sportive e c’è anche un nuovo grande casinò. Per via di questa vocazione spiccatamente internazionale Pucón non lascia indifferenti: o la ami o la odi.

Pucón, che oggi conta circa 25.000 abitanti, dista 25 km da Villarica e si trova tra la foce dell’omonimo Rio Pucón e l’ammasso montuoso del Volcan Villarrica, che si staglia contro l’azzurro del cielo a sud. Il centro cittadino è strutturato secondo la classica maglia ortogonale tipica di molti insediamenti coloniali dell’America Latina, con le vie principali, Av O’Higgins e l’elegante corso Fresia, che si intersecano a 90°. L’area metropolitana è in grande e continua crescita, ma per ora ci si muove ancora agevolmente a piedi in tutta la città.

Come accennato in precedenza, oltre che per la stagione balneare sulle rive del lago, Pucón è conosciuta soprattutto per le molteplici offerte di carattere sportivo e le tante attività da praticare nella natura. Le più classiche sono la scalata del Villarrica ed il rafting sul Rio Trancura, ma per apprezzare le bellezze paesaggistiche del luogo al riparo dal turismo di massa è meglio cimentarsi con escursioni a cavallo o in mountain-bike, trekking presso le riserve naturali minori e, perché no, lunghe ciaspolate invernali. A sud di Pucón, inoltre, c’è il Parque National Villarrica, uno dei più popolari del Cile per i magnifici paesaggi a base di laghi e vulcani.

Le pendici del Volcan Villarica, un notevole stratovulcano, offrono 10 diverse arrampicate sportive o tradizionali di difficoltà compresa tra 5.8 e 5.11d. Il vulcano, alto 2.847 metri, è uno dei più attivi del Cile, ed anche se la sua ultima grande eruzione rislae al lontano 1971, la sua sommità è caratterizzata da una attività stromboliana, con picole esplosioni contine. E' uno dei soli 5 vulcani al mondo a possedere, sul cratere sommitale, un lago di lava perenne. Le sue eruzioni sono comunque pericolose, anche perchè l'abbondate quantità di neve lungo le sue pendici produce esplosioni violenti e colate di fango bollente (Lahar).
... Pagina 2/2 ...
Tra le escursioni più impegnative ricordiamo quelle quelle che risalgono l’incontaminata Las Peinetas, nei pressi del confine argentino, dove occorrono fino a 12 ore per portare a termine un itinerario. Meno probanti sono i tracciati riservati alle mountain-bike, noleggiabili in diversi luoghi in tutta la città. Il percorso più conosciuto è il Circuito Ojos de Caburgua, allungabile aggiungendoci il circuito dal Lago Caburga al Rio Liucura o il circuito completo del Rio Trancura. Altri due itinerari nei pressi di Pucón sono il Correntoso e l’Alto Palguin Chinay, che conduce alle magnifiche sorgenti termali di Palguin. L’alternativa alla bici è il cavallo, col quale ammirare ecosistemi incontaminati di rara bellezza.

Un altro modo di esplorare la regione è in canoa, lungo il corso dei fiumi o sul lago. I corsi d’acqua che circondano Pucón sono il Trancura, il Liucura, il Puesco ed il Maichin, con questi ultimi due che detengono il maggior grado di difficoltà relativamente alla pratica del rafting. Non solo il rafting, ma anche il kayak sono vietati su molti fiumi durante l’inverno, quando piogge e nevicate ingrossano notevolmente il corso di fiumi e torrenti rendendoli pericolosi. Infine, i più spericolati possono provare il più lungo canopy dell’America del Sud, il percorso di circa 3.4 km che si trova nei pressi delle sorgenti termali di Trancura a 26 km di distanza da Pucón. Da qui, oltre a provare l’ebrezza di viaggiare a 70 km/h da un’altezza di 120 m, si vedono le cime di quattro vulcani della Regione dell'Araucanía: El Colmillo del Diablo, Lanin, Quetrupillan e naturalmente Villarrica.

A causa della barriera naturale esercitata dalle Ande nei confronti delle perturbazioni provenienti dall’Oceano Pacifico, il clima locale è caratterizzato da abbondanti precipitazioni che possono durare per giorni o addirittura settimane durante l’inverno, da giugno a settembre. Decisamente più caldi e soleggiati sono i mesi di gennaio e febbraio, quando l’unico problema è l’enorme afflusso di turisti. Per questo dicembre e marzo rappresentano valide alternative da tenere in considerazione.

Essendo servita da un piccolo scalo aereo, solo d’estate, le compagnie aeree Sky Airlines e Lan offrono voli per/da Pucón un paio di volte alla settimana. Tur-Bus e Pullman Bus sono le compagnie di autobus che garantiscono collegamenti abbastanza frequenti per/da Santiago del Cile, distante quasi 800 km e una quindicina di ore da Pucón; altri bus consentono di raggiungere Temuco, Puerto Montt, Valdivia e le vicine Villarrica e Curarrehue. Per muoversi nella zona, l’alternativa che consente di avere la maggiore autonomia è il noleggio di un’auto.
close