Cerca Hotel al miglior prezzo

Il paradiso di Los Canarreos, l'arcipelago delle meraviglie

Pagina 1/2

Siamo a Cuba, lungo la costa nord occidentale dell'isola, dove una serie di isole coralline allineate sembrano diademi di una collana preziosa lunga 200 km e che borda le coste cubane, mentre più al largo, come un grande diadema, si staglia il profilo dall'Iisla de la Juventud che ne costituisce l'estremo occidentale.

Per arrivare in questo vero e proprio paradiso, si può utilizzare il traghetto che collega Batabanò al'isola della Juventud, e questo è il modo più pittoresco, che vi consente di scoprire la vera Cuba, al ritmo lento e riposato della popolazione locale, oppure seguire la via più veloce dei viaggi organizzati che in una mezzora circa vi portano dall'Avana al celeberrimo Cayo Largo, un banco corallino divenuto famoso per le sue spiagge bianche e le acque davvero cristalline. Comunque giungerete su questo arcipelago delle meraviglie i vostri sensi saranno presi totalmente dalla bellezza sconfinata delle spiagge, dall'incredibile numero di pesci e coralli che brulicano nelle acque, dai tramonti infuocati dei Caraibi che qui trovano il massimo della loro espressione.

Cayo Largo, a dire il vero, comincia un po' a soffrire il carico di turisti che ne fanno meta della loro vacanza. La natura non ne soffre, ci sono ben 27 km di spiagge strepitose in grado di accogliere tutti, ma forse quello che un pò si perde nell'offerta turistica è lo spirito di Cuba che un po' alla volta viene stravolto da flusso costante e distratto dei turisti non fai da te, che con la formula del tutto compreso vengono ad assaggiare appena il gusto pieno dei Caraibi.
Le spiagge di Cayo Largo riempiono i depliant dei tour operator, e basta poco per invogliare il turista a venire in questo arcipelago corallino: una foto di Playa Sirena e la vostra mente è già catturata dallo scenario selvaggio e incontaminato, poi le zone degli alberghi super accessoriati di Playa Blanca e Playa Lindemar, mentre per chi desidera cimentarsi con le immersioni la meta ideale è sicuramente Playa los Cocos, dove si trovano al largo anche dei relitti molto affascinanti.

... Pagina 2/2 ... Tutto l'arcipelago di Los Canarreos offre spiagge incontaminate e relax, solitamente il lato verso mare consta di spiagge e barriere coralline, mentre il lato verso Cuba è il regno delle mangrovie, affascinanti grovigli di radici che segnano il confine tra le isole ed il mare, dove trovano ancora riparo alcune specie di coccodrilli, anche se nel recente passato si trovavano in rischio di estinzione.

La Isla della Juventud ha per capitale Nuova Gerona, a ricordo della lontana località catalana, ed è una cittadina con un certo fascino, forse proprio perchè mantiene la sua semplicità originaria, non stravolta dal turismo crescente. L'isola ha parecchi punti interessanti, ed è da scoprire con attenzione, magari utilizzando delle guide locali o servendosi delle escursioni organizzate pubblicizzate in città.
La parte meridionale dell'Isla de la Juventud è davvero una zona lontana dai flussi turistici e la costa serba delle località stupende, con spiagge immacolate e semi sconosciute. Playa Larga e Caleta Grande valgono da sole il viaggio, mentre le grotte di Cuevas Punta dell'Este sono interessanti dal punto di vista archeologico.
Ad ovest l'isola presenta una costa più frastagliata ed è luogo privilegiato per gli appassionati di immersioni subacquee come ad esempio a Costa los Piratas. Come fa intuire il nome, si tratta di una zona un tempo dominata dai bucanieri, ed in fatti ci sono adagiati sul fondo resti di galeoni spagnoli e vascelli pirati, memorie di battaglie antiche per i tesori e le sconfitte contro la violenza del mare, ora santuari del divers di tutto il mondo che accorrono ad esplorare i relitti, pieni di pesci coloratissimi.

close