Cerca Hotel al miglior prezzo

Topeka: visita alla capitale del Kansas

Pagina 1/2

Topeka è una città di quasi 125.000 abitanti situata all’estremità nord-orientale del Kansas, di cui è capitale dal 1861, ovvero dal momento dell’ingresso dell’Unione di questo affascinante stato del Midwest. Dal punto di vista amministrativo, oltre ad ospitare gli uffici governativi ed il Campidoglio, Topeka è il capoluogo della Contea di Shawnee, un’area nella quale risiedono all’incirca 170.000 persone. Il nome Topeka deriva da un termine indigeno la cui traduzione letterale è “posto buono per coltivare patate”, definizione perfettamente calzante per la capitale dello stato soprannominato il “granaio degli USA” per via delle estesissime coltivazioni di frumento che tappezzano buona parte delle campagne del Kansas.

La fondazione dell’insediamento risale al 1854, anno in cui un gruppo di antischiavisti proveniente dalla costa orientale degli Stati Uniti e guidato da Eli Thayer decise di stabilirsi lungo le sponde del Kansas River. Le ragioni alla base della realizzazione del centro sono da ricercare nel timore da parte degli antischiavisti che il territorio del Kansas potesse finire in mano schiavista, per via delle molte città dichiaratamente favorevole allo sfruttamento degli schiavi sorte negli anni immediatamente precedenti. In realtà questo fenomeno non avvenne ed anzi fu praticamente scongiurato da li a qualche anno, per l’esattezza nel 1861, quando il Kansas fu ufficialmente annesso all’Unione come stato con una Costituzione antischiavista. Attualmente Topeka è spesso citata come la patria del Pentecostalismo in quanto sede del Bethel Bible College del pastore Charles Fox Parham che sostenne di aver avuto un’esperienza spirituale.

Nonostante la storia di Topeka sia relativamente lunga, la città è divenuta una meta turistica solo da pochi anni, in quanto è stata considerata per decenni un semplice terminal ferroviario, privo quindi di attrattive di qualunque genere. Da un ventennio a questa parte la capitale del Kansas è stata capace di cancellare questa poco qualificante arricchendo la propria offerta turistica con l’apertura di musei, gallerie d’arte e teatri, oltre che con un generale restyling urbano in seguito al quale sono stati aperti giardini, parchi pubblici ed il bel Topeka Zoo.

Per quanto riguarda l’offerta museale, probabilmente la massima espressione culturale cittadina, gli allestimenti da vedere sono numerosi e variegati; su tutti ricordiamo: il Kansas Museum of History, incentrato prevalentemente sulla storia delle tante popolazioni indigene che abitavano la zona prima dell’arrivo dell’uomo bianco; il Combat Air Museum, il paradiso degli appassionati di velivoli in generale; e la Menninger Clinic and Foundation, ospitata all’interno di un ex-ospedale psichiatrico che vanta una ricca collezione di scritti di Sigmund Freud. Per gli amanti del teatro e dello spettacolo in generale è d’obbligo la visita al Topeka Performing Arts Center, una sorta di piccolo proscenio nel quale hanno la possibilità di emergere giovani attori e cantanti alle prime armi, ed il Topeka Civic Theatre, il più famoso teatro cittadino, rimesso a nuovo e rilanciato grazie all’organizzazione di numerosi eventi ogni anno.

... Pagina 2/2 ... Seppur privo del fascino che ammanta altri campidogli in giro per gli Stati Uniti, lo State Capitol di Topeka è comunque un bell’esempio di architettura neo-classica, con l’imponente cupola color rame che guarda dall’alto buona parte della zona circostante. Suggestivi sono gli interni, contraddistinti dalla presenza di alcuni interessanti murali. Per trascorrere un pomeriggio all’aria aperta non c’è nulla di più indicato dei Ward-Meade Park Botanical Gardens.

Il clima è continentale, caratterizzato da inverni lunghi e piuttosto freddi e da estati anche molto calde. Le temperature variano da un minimo di -8 gradi in gennaio ad un massimo di circa 35 gradi in luglio, quando l’elevata percentuale di umidità relativa può acuire notevolmente la percezione del calore. Le precipitazioni non sono particolarmente abbondanti e risultano distribuite abbastanza uniformemente su tutti i 12 mesi dell’anno, per un totale di circa 950 mm di pioggia all’anno, di cui una piccola percentuale cade sotto forma di neve tra novembre e marzo. Un problema che affligge da sempre Topeka sono le tempeste improvvise ed i temporali di forte intensità, fenomeni particolarmente frequenti e non sempre preventivati.

La città è servita dal Philip Billard Municipal Airport (TOP), uno scalo di piccole dimensioni situato qualche chilometro al di fuori del centro, anche se l’aeroporto migliore dove atterrare per visitare Topeka è il Kansas City International Airport (MCI), trafficato da un numero nettamente maggiore di compagnie aeree. La capitale del Kansas è dotata di un’efficiente stazione ferroviaria gestita dall’Amtrak, mentre i trasporti in pullman sono competenza della Greyhound. Un mezzo molto comodo per raggiungere la città è l’automobile, con la quale percorrere le autostrade interstatali I-70, I-335 e I-470.

Fonte foto: Sito ufficiale Kansas
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close