Cerca Hotel al miglior prezzo

Montgomery: visita alla capitale dell'Alabama

Pagina 1/2

Montgomery è una città di 202.000 abitanti situata nella parte centro-meridionale dell’Alabama, di cui è capitale, addossata lungo le rive del fiume Alabama e circondata da un’estesa area metropolitana, la Montgomery Metropolitan Statistical Area, abitata da quasi 400.000 persone. Amministrativamente Montgomery è sede della Contea di Montgomery, omonima del capoluogo, anche se l’origine dei nomi è legata a due personaggi storici diversi: la città ha infatti scelto di onorare Richard Montgomery, generale morto durante la guerra di indipendenza americana, mentre la contea venne battezzata alla memoria di Lemuel P. Montgomery, un militare ucciso nel 1812.

Divenuta capitale dell’Alabama al quarto tentativo, in quanto preceduta nella successione a St. Stephens, la prima capitale territoriale, da Huntsville, Cahawba e Tuscaloosa, citate in rigoroso ordine cronologico, Montgomery fu però la prima capitale degli Stati Confederati d’America, e qui venne insediato, il 9 febbraio 1861, il presidente provvisorio Jefferson Davis. Fin dai primi anni della seconda metà del Novecento la città ha legato il suo nome a molti importanti avvenimenti riguardanti il movimento americano per i diritti civili, da queste parti troppe volte calpestati e messi da parte a discapito di indiscriminati pregiudizi razziali. Tra il 1954 ed il 1960 fu Martin Luther King, in quanto pastore della Chiesa Battista di Dexter Avenue a pochi passi dal Campidoglio dello stato, ha richiamare l’attenzione del paese con le sue prediche, ricordate quest’oggi da alcune incisioni poste sul memoriale della chiesa, innalzato in seguito alla morte del più giovane Premio Nobel per la pace della storia.

Un altro celebre avvenimento accadde l’1 dicembre 1955, quando la cittadina di colore Rosa Parks divenne un’eroina dei diritti civili rifiutandosi di lasciare il proprio posto su un autobus ad un uomo bianco, innescando così il boicottaggio dei bus di Montgomery, una forma di protesta durata quasi 400 giorni che costrinse l’amministrazione cittadina ad eliminare le distinzioni razziali presenti sul regolamento del suo sistema di trasporti pubblici. Nel 1965 infine, sempre Martin Luther King organizzò la “marcia per la giustizia”, una delle più importanti manifestazioni per i diritti civili degli Stati Uniti, il cui percorso si snodava partendo da Selma ed arrivando proprio a Montgomery.

Turisticamente Montgomery ha molto da offrire, soprattutto in termini culturali ed artistici: il Wynton M. Blount Cultural Park, situato ad est del centro, ospita il Montgomery Museum of Fine Arts, un museo ricco di esposizioni riguardanti l’arte e la scultura americana, oltre a stampe europee ed a collezioni di porcellana e vetro; l’Hank Williams Museum contiene invece centinaia di oggetti legati alla vita di uno dei più grandi cantautori americani di sempre, pietra miliare del rock’n’roll, scomparso prematuramente nel 1953 all’età di appena trent’anni. Sempre legati alla cultura sono: l’Alabama Shakespeare Festival, nel quale vengono inscenate numerose tragedie rivisitate e riproposte anche in chiave comica, ospitato all’interno del meraviglioso Carolyn Blount Theatre; ed il Jubilee CityFest, un evento cinematografico tenuto ogni anno che da la possibilità di emergere a registi meno conosciuti.

Dirigendosi a downtown si incontrano la maggior parte degli edifici che meritano di essere visti, quantomeno dall’esterno. Tra questi ricordiamo l’imponente RSA Tower, un grattacielo costruito nel 1966 ed alto 114 metri, prevalentemente adibito ad uffici, l’Alabama State Capitol e la Dexter Avenue Baptist Church, la chiesa dalla quale uscirono le prime parole di Martin Luther King. Poco fuori dal centro sorgono invece l’Alabama State University, la più importante università dello stato, ospitata all’interno di un meraviglioso complesso in stile revival coloniale, e la Maxwell Air Force Base, un gigantesco centro di addestramento dell’esercito degli Stati Uniti.
... Pagina 2/2 ...
Il clima è subtropicale umido, caratterizzato da un’opprimente calura che difficilmente allenta la morsa dell’afa tra maggio e settembre, periodo nel quale le temperature medie oscillano tra 31 e 20 gradi ed in cui le precipitazioni tendono leggermente a diminuire. Al contrario, in inverno, la discesa di venti freddi provenienti da nord-ovest tende a far calare le temperature, spesso sotto lo zero durante le ore notturne, e ad intensificare i fenomeni meteorici, che occasionalmente possono presentarsi sotto forma di neve. Le mezze stagioni sono invece i periodi a più alto rischio uragani.

Il Montgomery Regional Airport, conosciuto anche come Dannelly Field, è il piccolo aeroporto cittadino, servito esclusivamente da voli locali e da velivoli privati o commerciali. Il servizio ferroviario, regolato dall’Amtrak, è presente in città fin dal 1898, anno di apertura della Union Station, la stazione centrale di Montgomery, mentre per quanto riguarda gli spostamenti su gomma, si segnala il passaggio di due delle sei autostrade interstatali, le I-65 e I-85, che vanno ad integrare una rete viaria molto efficiente, percorsa ad ogni ora del giorno e della notte dagli autobus della Montgomery Area Transit System (MATS), l’azienda di trasporto pubblico preposta alla gestione dei mezzi a Montgomery.

Foto wikipedia, cortesia: T. Kiser, T. Telluride, S. Monkey

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close