Cerca Hotel al miglior prezzo

Jefferson City: visita alla capitale del Missouri

Pagina 1/2

Jefferson City, cittadina di dimensioni modeste con appena 35.000 abitanti, è la capitale del Missouri. Geograficamente Jefferson City è situata proprio al centro dello stato, all’interno della contea di Cole, addossata al bordo settentrionale dell’Ozark Plateau ed attraversata dall’imponente corso d’acqua del fiume Missouri, da queste parti chiamato anche Old Man, “il Vecchio”.

La storia della città non può che partire dal nome, in quanto il “Jefferson” a cui ci si riferisce altro non è che Thomas Jefferson, terzo presidente degli Stati Uniti d’America e padre della dichiarazione di indipendenza americana. L’assegnazione alla città del titolo di capitale avvenne nel 1821, nove anni dopo l’organizzazione ufficiale del Territorio del Missouri, quando gli uffici governativi vennero ufficialmente trasferiti dalla vecchia St. Charles. Fino a quell’anno il nome dell’insediamento era stato Lohman´s Landing, sostituito in un primo momento da Missouriopolis, per poi arrivare alla definitiva attribuzione dell’appellativo di Jefferson City, all’epoca ancora poco più che una selvaggia stazione commerciale, che ospitò la prima riunione del Congresso nel 1826. Nel corso del Novecento i territori circostanti alla città furono soggetti ad un massiccio fenomeno di immigrazione da parte di cittadini tedeschi in fuga dall’Europa, che diedero vita ad una comunità forte e ben radicata, tale da far attribuire alla provincia il nome di Renania del Missouri, conosciuta soprattutto per la quantità e qualità dei vigneti che costeggiano per molti chilometri le rive del Missouri, alla base di una produzione vinicola molto apprezzata.

Da vedere a Jefferson City c’è innanzitutto lo State Capitol, all’angolo tra High street & Broadway, soggetto a diverse ricostruzioni nel corso della storia, necessarie a causa degli incendi che lo hanno più volte colpito e mutilato, ed arrivato alla forma attuale solamente nel 1917, quando il progetto venne rivisto in stile rinascimentale italiano e completato in marmo di Cartagine. La struttura è caratterizzata da un maestoso accesso, posto in cima ad un’alta scalinata, preceduto da un pronao esastilo sormontato da una trabeazione riccamente decorata da statue e bassorilievi, contraltare dell’imponente cupola che sovrasta tutto l’edificio, a sua volta sormontata da una statua della dea Cerere, nell’antica mitologia greca la divinità del grano e dei campi. All’interno del Campidoglio è allestito il Museo del Missouri, ideale per ricapitolare la storia di questo importantissimo stato attraverso documenti, reperti e foto d’epoca. L’altro principale museo di Jefferson City è il Museo di Storia Militare del Missouri, dove rivivere le molte guerre combattute all’interno dei confini statali che hanno segnato la storia degli Stati Uniti.

Per quanto riguarda gli eventi culturali ed artistici ospitati dalla capitale del Missouri, il più importante è indubbiamente il festival di musica jazz organizzato ogni anno in corrispondenza dei primi giorni del mese di settembre, quando si esibiscono decine di artisti e band accomunate dall’amore per uno dei generi americani per eccellenza, da riscoprire anche grazie a numerose mostre o conferenze organizzate dal primo all’ultimo giorno del festival.

... Pagina 2/2 ... Sono diversi i parchi ed i giardini cittadini, come il Washington Park, il Memorial Park o l’Ellis Porter Park, o a breve distanza dal centro, come il Blinder State Park, ad ovest di Jefferson City lungo la US 50, o le due grandi aree di verde attrezzato del Jefferson City Country Club e del Oak Hills Golf Center, pochi chilometri a sud sulla US 54.

Il clima è continentale umido, caratterizzato da estati brevi ma anche molto calde, e da inverni lunghi e gelidi. Le temperature medie oscillano infatti tra i 25 gradi dei mesi di luglio ed agosto, gli unici in cui il caldo si fa sentire veramente accompagnato da tassi di umidità del 60/70% che aumentano di molto la percezione del calore sulla pelle, e gli zero gradi di gennaio, quando sono frequenti le nevicate che possono protrarsi anche fino ad aprile. La mancanza di barriere naturali espone la città alle intemperie, particolarmente forti soprattutto a primavera inoltrata o autunno, quando non sono rari i tornado, come quello che, accompagnato da un’alluvione, mise a dura prova Jefferson City nel 1993.

I trasporti aerei sono gestiti dal Jefferson City Memorial Airport, sulla sponda opposta del Missouri, responsabile di piccoli voli privati o commerciali e brevi tratte nazionali. Le autostrade che servono la città sono invece le US 54, US 50 e US 63, dirette rispettivamente lungo gli assi nord-sud, per quanto riguarda la prima, e est-ovest per le altre due. I trasporti ferroviari infine ruotano attorno alla stazione Jefferson City Amtrak Station, gestita dall’omonima compagnia di trasporto.

Fonte foto, cortesia: wikipedia. Autori:Sarah Minor, D. Johnson85
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close