Cerca Hotel al miglior prezzo

Kansas City: cosa vedere nella grande cittÓ del Missouri

Kansas City è il più grande e popoloso centro del Missouri, potendo contare su 450.000 abitanti, a cui si aggiungono altri 150.000 residenti nella parte della città appartenente allo stato del Kansas. Kansas City è infatti chiamata la “metropoli doppia”, in quanto è caratterizzata dal particolarissimo aspetto di essere suddivisa in due “sottocittà” appartenenti a due stati diversi, delimitati dal corso degli omonimi fiumi Missouri e Kansas.

Amministrativamente la sponda “missouriniana” presenta parti appartenenti alle diverse contee di Clay, Cass, Platte e Jackson, che se considerate unitariamente, vanno a comporre l’estesa Area Metropolitana di Kansas City, la seconda per dimensioni del Missouri. L’economia è molto ben avviata e poggia sostanzialmente su compagnie e ditte leader nei rispettivi settori, tra cui la Sprint Nextel Corporation e la H & R Block, senza contare il supporto garantito dalle moltissimi aziende agricole ed di informazione.

La storia della città parte dalla visita compiuta nei primi anni del XVIII secolo da Étienne de Veniard, Sieur de Bourgmont, primo europeo a mettere piede nei territori affacciati sulla parte inferiore del fiume Missouri, che diede il là alla dominazione francese, protrattasi fino al 1803, anno del Louisiana Purchase col quale buona parte dei precedenti dominii francesi vennero ceduti agli Stati Uniti. Terminato il momento positivo seguito al raggiungimento dell’indipendenza, per molti centri americani, tra cui Kansas City, si aprì una parentesi dolorosa corrispondente agli anni della guerra civile, particolarmente cruenta proprio nei dintorni della città, schieratasi non senza dubbi e discussioni tra le file degli Stati Confederati. A partire dall’immediato dopoguerra e per decine di anni Kansas City visse un periodo di boom, economico e demografico, che la portò ad accrescere sensibilmente le proprie dimensioni, all’interno di un’operazione di riqualificazione urbana che raggiunse l’apice all’inizio del ‘900 con i progetti dell’architetto Giorgio Kessler, vero e proprio demiurgo dell’attuale centro cittadino, contraddistinto da ampi viali e parchi pubblici.

Oggi Kansas City è organizzata sulla base di un sistema di 150 quartieri, obbedienti ad un unico riferimento che è downtown, il cuore pulsante della vita della città. Quest’area infatti, delimitata dal fiume Missouri a nord, dalla 31th street a sud, dalla U.S. Highway 71 ad est e dalla I-35 ad ovest, raccoglie tutte le costruzioni di maggior prestigio culturale ed artistico, oltre ovviamente alle sedi delle principali aziende ed agli uffici di molti settori del terziario. Il Crown Center è un grande magazzino, ideale per lo shopping e il divertimento, collegato allo storico Country Club Plaza, il più vecchio centro commerciale degli USA, attraversato da Ward Parkway, un viale paesaggistico noto per la presenza di suggestive fontane, statue e dimore storiche. Del medesimo genere è anche il Power & Light Discrict, un nuovo blocco di bar, ristoranti e negozi al dettaglio, dove si trovano alcuni ristoranti specializzati nella preparazione della pietanza più conosciuta e consumata della zona, la bistecca.

Da vedere, oltre al Liberty Memorial Museum, sulla 26th street, dalla cui torre si gode di un meraviglioso panorama su tutta la città, ed al Toy & Miniature Museum of Kansas City, all’angolo tra Oak street e 52nd street, con un vasta e variegata collezione di giocattoli d’epoca, restano soprattutto i meravigliosi edifici, storici e moderni, che vanno a connotare lo skyline del centro e di altri quartieri da non perdere, come Westport, Ivanhoe e Hyde Park. Tra i migliori segnaliamo il Bartle Hall Convention Center, di dimensioni straordinariamente grandi, il Municipal Auditorium, in stile Art Dèco, e tutti i grattacieli di più recente realizzazione: il Kansas City Power and Light Building; il One Kansas City Place, il più alto palazzo abitabile in Missouri; la KCTV-Tower, la più elevata struttura freestanding del Missouri e la trentunesima torre per altezza al mondo; e il Liberty Memorial. Una curiosità legata a Kansas City è il particolare record detenuto dalla città, seconda solo a Roma per numero di fontane installate per le strade.

Il clima è continentale umido, con inverni rigidi, solo moderatamente mitigati dalla presenza dei due grandi fiumi Missouri e Kansas, caratterizzati da temperature basse e spesso al di sotto dello zero, ed estati umide e piuttosto calde, nelle quali le temperature medie si attestano intorno ai 25 gradi. Le precipitazioni sono abbastanza elevate e possono presentarsi sotto forma di temporali o addirittura tornado, generati dallo scontro tra l’aria fredda proveniente dalle Rocky Mountains e quella calda in arrivo direttamente dal Golfo del Messico. Questi ultimi non sono rari soprattutto nei mesi a cavallo tra la primavera e l’estate, o all’inizio dell’autunno.

Il sistema dei trasporti statali ha raggiunto a Kansas City le due massime espressioni con: il Kansas City International Airport, sede della TWA (Trans World Airlines) e quasi totalmente rimodernato in seguito agli attacchi subiti dall’America l’11 settembre 2001 grazie alla costosa introduzione di sistemi di sicurezza più all’avanguardia; ed il sistema ferroviario, distribuito lungo undici linee che mettono in comunicazione la città con i centri limitrofi, ma anche con le metropoli degli stati vicini. Il KCATA (Kansas City Area Trasporti Authority), responsabile degli spostamenti su rotaia e su gomma, ha recentemente approvato anche l’introduzione di moderni autobus, i BRT (Bus Rapid Transit), che percorrono ogni giorno centinaia di chilometri collegando Kansas City al resto del Missouri. Le autostrade che transitano per la città sono: I-29, I-35, I-70, I-435, I-670.
  •  

 Pubblicato da - 29 Novembre 2008 - ę Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close