Cerca Hotel al miglior prezzo

Tour tra le specialitÓ gastronomiche della Germania

In ogni stagione la Germania sorprende i viaggiatori con specialità e curiosità gastronomiche inaspettate. L'attenzione per il buon cibo non si basa soltanto sulle tradizioni locali ma poggia sulla crescente attenzione dei tedeschi verso la genuinità dei prodotti. Molti comprano soltanto in negozi bio, diffusi ormai ovunque.

Chi capita a Berlino in occasione della Grüne Woche (nel 2012: 20-29 gennaio), la fiera agroalimentare più grande del mondo, resterà stupito e deliziato dalla quantità di prodotti selezionati e dalla varietà di assaggi offerti ai visitatori. Molte specialità tedesche sono naturalmente legate alla stagione. Nelle terre attorno a Brema, i mesi tra novembre e marzo sono sinonimo di Kohl und Pinkel, una saporita salsiccia servita con contorno di foglie di cavolo e patate, mentre a maggio vanno per la maggiore gli asparagi bianchi soprattutto nella zona di Schwetzingen, nel Baden-Württemberg.

A Berlino è d'obbligo assaggiare le salsicce al curry, tanto amate che è stato loro dedicato un Currywurst Museum, e le altrettanto popolari Buletten, polpette casalinghe di carne che molti accompagnano con un boccale di birra. Dell'epoca prussiana in cui la Germania si stendeva a nordest fino a Königsberg, l'odierna Kaliningrad, è rimasta l'eredità dei Königsberger Klöpse, speciali polpette di carne in salsa bianca con capperi.

Nelle regioni settentrionali affacciate sul mare vanno in tavola pesce e crostacei. Amatissimi i panini ripieni di gamberetti che si mangiano specialmente sul Mare del Nord e che vengono proposti in tutta la Germania dalle filiali della catena di fast food ittico Nordsee . Il suo repertorio spazia dalle anguille affumicate alle aringhe, che i tedeschi apprezzano in tutte le varianti: ripassate in padella, marinate, arrotolate come “Rollmops” e condite con salse dolci o piccanti.

Ad Amburgo si trova la deliziosa Aalsuppe a base di anguilla e prugne o il Labskaus, tradizionale piatto secco dei marinai. Nella Foresta Nera si mangia invece la trota (Forelle), talvolta preceduta da un piatto di Maultaschen (ravioli) che è una delle rare specialità di pasta tedesche come gli Spätzle, una sorta di gnocchetti che fanno da contorno o vengono conditi con cipolla abbrustolita, formaggio fuso e uno spruzzo di prezzemolo. Dalla stessa regione proviene uno dei dolci più conosciuti della Germania, la Schwarzwälder Kirschtorte: un trionfo di panna, ciliege, cioccolata e calorie per il quale vale la pena dimenticare, almeno una volta, i divieti imposti dalle diete.


Fonte: Ente Nazionale Germanico per il Turismo
Per maggiori informazioni: Tel. 02-2611.1730
Visita Vacanzeingermania.com
 
  •  

 Pubblicato da il 22/12/2011 - 4.253 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a CinecittÓ World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close