Cerca Hotel al miglior prezzo

Valle dei Re (Egitto) nuove scoperte del team del Dr. Zahi Hawass

Pagina 1/2

Nel novembre 2007 era iniziato un nuovo capitolo nella storia della Valle dei Re, quando il primo team di lavoro tutto egiziano aveva cominciato a lavorare presso gli scavi, sotto la direzione del Dr. Zahi Hawass. Oggi Hawass ha annunciato che il team ha recentemente fatto molte scoperte importanti ed emozionanti, ritrovamenti che stanno rivoluzionando la nostra comprensione di uno dei più misteriosi e affascinanti luoghi in Egitto. Ci sono ancora un certo numero di re e di altri reali, che sono stati probabilmente sepolti nella Valle dei Re, le cui tombe non sono ancora state trovate. Infatti i luoghi di riposo di Ramesses VIII, Thutmose II, e delle regine e dei principi della 18a Dinastia sono ancora sconosciuti. Hawass ritiene che vi siano ancora molti tesori rimasti da scoprire nella valle.

La Valle dei Re è uno dei più ricchi e affascinanti siti archeologici del mondo. È qui che nel 1922, che Howard Carter trovò la tomba e i tesori di Tutankhamun (KV62), forse la più sensazionale scoperta nella storia dell'archeologia. Nel 2005, un team dell'Università di Memphis negli Stati Uniti trovò la prima nuova tomba nella valle dopo la scoperta di Tutankamen, portando il numero delle tombe conosciute a 63, di cui 26 appartenenti ai re. Sebbene gli esploratori e archeologi hanno passato al setaccio la Valle dei Re per secoli, non una sola tomba è stata scoperta fino ad oggi da un team egiziano. Il Dr. Hawass e la sua squadra sperano di cambiare questa statistica. Essi stanno lavorando in tre diverse aree: tra le tombe dei Merenptah e Ramesses II sul lato settentrionale della valle centrale, nella zona a sud della tomba di Tutankhamun e nella parte occidentale della Valle, dove si trovano le tombe di Amenhotep III e Ay. Ciascuno di questi scavi ha rivelato importanti informazioni.

Nel settore roccioso tra le tombe di Ramesses II e Merenptah, Hawass e il suo team hanno trovato un canale di drenaggio probabilmente costruito per prevenire le inondazioni delle tombe reali nelle vicinanze. Massi di pietra impilati vicino ad un muro antropico, alla base della rupe, rappresentano una zona di raccolta per il ruscellamento delle piogge occasionali del deserto, che hanno inondato saltuariamente la Valle dei Re sin dai tempi antichi. La zona alla base del canale è probabilmente il luogo ricordata in un iscrizione come il sito su cui crebbe un albero sacro, e venivano raccolte le "lacrime degli Dei". Una piccola zona protetta sul lato esterno al canale, dove la squadra ha trovato un bacino di pietra che poteva contenere alimenti e acqua, è probabilmente servita come luogo di riposo per gli operai.

Nella valle centrale, a sud della tomba di Tutankhamun, la squadra ha trovato i resti di piccole strutture in pietra. Questi edifici sono stati probabilmente utilizzati per lo stoccaggio, di prodotti alimentari ed altri articoli destinati ad offerte e materiali di imbalsamazione. Il team ha anche scoperto un certo numero di capanne di operai, che erano state individuate ma non scavate da Howard Carter, e una grotta intagliata nella roccia a sud della tomba. Questa grotta è stata probabilmente utilizzata come un rifugio dagli operai. L'area di scavo è in prossimità del periodo delle tombe Amarna (KV63) a sud-est e a quello KV55 a nord-est di. E 'possibile che, se le figure importanti di questa epoca come Nefertiti, per esempio, sono stati risepolte nella Valle dei Re dopo l'abbandono della città di Akhetaten , le loro tombe potrebbero trovarsi in questo settore.

... Pagina 2/2 ... Il team del Dr. Hawass sta lavorando non solo nella zona immediatamente a sud della tomba di Tutankhamun, ma anche nella zona a nord e ad est della tomba di Seti I. Essi hanno trovato tracce di scavi nella roccia sotto la moderna “Rest-House” e questi possono condurre ad una tomba in precedenza sconosciuta. Purtroppo, è necessario rimuovere l'intero edificio per esplorare questa zona, e questo non potrà essere fatto in un futuro immediato. Un sondaggio radar nella valle centrale è stato recentemente condotto in collaborazione con un team americano. Il radar ha individuato una serie di aree di interesse, e una ulteriore analisi dei dati può rivelare caratteristiche che meritano di condurre una futura indagine archeologica.

Il team del Dr. Hawass ha collezionato un notevole numero di reperti. Essi hanno trovato centinaia di graffiti, la maggior parte dei quali in precedenza sconosciuta. Uno di essi, un esempio unico, ci dice che il visir Userhat costruì una tomba per suo padre, il visir Amonnakht, nel luogo noto come set-Maat, o "luogo della verità". Un'iscrizione cita una regina, in precedenza sconosciuta, la cui prima parte del nome recita "Weret." Questa donna portava il titolo di "moglie del dio", cosa che la fa risalire alle prime fase della 18a Dinastia. E' stato anche scoperto un bel dipinto su di un Ostracon che mostra una regina presentare offerte, oltre che alle iscrizioni dei cartigli di Ramesses II e Seti I. In aggiunta, il team ha scoperto pezzi di belle ceramiche dipinte risalenti al Nuovo Regno.

Infine, il team sta lavorando nella parte occidentale della Valle, nota in arabo come "Wadi el-quroud," o la "valle delle scimmie." Le tombe di Amenhotep III e Ay si trovano entrambe in questo settore. La Regina Tiye, madre di Akhenaten, è stata la moglie di Amenhotep III e probabilmente la sorella di Ay. Se lei è stata sepolta nella Valle dei Re, la sua tomba potrebbe essere stata scolpita vicino a quello del marito, e se Ay era in realtà suo fratello, allora tanto più la sua tomba deve essere vicino alla sua. Sarà interessante vedere cosa gli scavi riveleranno in questo settore. La Valle dei Re detiene ancora molti segreti, ed Hawass e la sua squadra continueranno ad esplorare questo affascinante sito, al fine di aggiungere la nostra comprensione del passato dell'Egitto.

Fonte: Eturbonews
11 Dicembre 2017 I mercatini di Natale a Toro

Anche Toro, in Molise, ha i suoi mercatini di Natale: giunti ormai alla ...

NOVITA' close