Cerca Hotel al miglior prezzo

I 10 animali pił mortali del mondo, da evitare in vacanza!

Pagina 1/2

Dalle rane velenose ed i varani di Komodo, fino ad arrivare alle meduse australiane, i cobra e gli insetti più letali, il mondo dei viaggi può nascondere delle insidie....mortali! Date un'occhiata alla classifica specie animali più mortali del pianeta, e troverete delle sorprese!

Inoltre l'elenco vi da anche qualche consiglio su come evitare un incontro ravvicinato con questi animali che rovinerebbero di sicuro la vostra vacanza!

10. Le velenose Rane Freccia e i varani
Se state cercando un principe, di certo è meglio stare alla larga da queste piccole rane. Il bacio potrebbe essere fatale! Mentre i loro corpi colorati potrebbero apparire attraenti, la schiena delle Rane Freccia trasuda una viscida neurotossina che ha lo scopo di tenere lontano i predatori. Ogni rana riesce a produrre abbastanza veleno in grado di uccidere fino a 10 uomini. Sono chiamate rane freccia perché gli indios dell'Amazzonia sfregano le punte delle frecce su queste rane, per rendere mortali i loro colpi d'arco.

Decisamente più grandi appaiono i Varani di Komodo, ciò che di più simile ai dinosauri del passato possiamo trovare oggi sulla terra. Rettili molto agili, nonostante la grande mole, che hanno ucciso anche uomi nel passato. La loro tecnica è però davvero particolare: consapevoli del fatto di avere una saliva infetta, mordono le prede e poi con pazienza cominciano a seguirle a distanza. Quando l'infezione batterica colpisce l'animale con febbri violenti e letali, i varani possono pasteggiare in tranquillità, senza sprecare troppo energie...
Dove si trovano? Le velenose rane freccia (Dart frogs) amano gli ambienti umidi dell'America centrale e dell'America Latina. Tendono ad essere trovata nelle foreste pluviali tropicali e talvoltain paludi d'acqua dolce, laghi e stagni.
I Varani di Komodo si trovano sull'omonima isola indonesiana, ma recentemente sono stati scoperti nelle foreste della vicina isola di Flores... siete avvisati!

9. Bufalo del Capo
La speranza è che non vi troviate mai a guardare un bufalo del Capo (o bufalo nero) negli occhi ... queste creature vi caricheranno testa alta! E con due grandi corna affilate e il peso di una piccola auto, trovarsi sulla strada di questi bovini non è certo un luogo adatto do ve trovarsi... Conosciuto in Africa come il "creatore di vedove", questo bufalo carica e uccide oltre 200 persone ogni anno.
Dove si trovano? i bufali del Capo si trovano in tutta l'Africa dall'Egitto fino al Sud Africa. Si tratta di uno degli erbivori di più successo del continente, e si trovano spesso vicino all'acqua e in mezzo alle praterie, nell'erba alta. Memorabile la descrizione dell'incontro fatta da Walter Bonatti, durante uno dei suoi viaggi in Africa!

8. Orso Polare
Queste "palline" bianche di pelo potrebbero sembrare carine e coccolose, ma vi possono strappare la testa con un solo colpo di zampa, se lo vogliono! Grossomodo due volte le dimensioni di una tigre siberiana, con 42 denti e una perenne fame di carne, noi non vi suggeriamo di scherzare con loro, per lo meno non intorno all'ora di cena...
Gli orsi polari si trovano generalmente all'interno del Circolo Polare Artico (quindi emisfero boreale, solamente) e il loro habitat preferito è il ghiaccio marino che copre la piattaforma continentale e l'arcipelago artico. Il luogo più vicino all'Italia dove vederli sono le isole Svalbard. Anche se sono nati sulla terra, gli orsi passano la maggior parte del loro tempo in mare. Attenzione a non avvicinarsi troppo e ricordatevi che grazie al loro olfatto molto sensibile possono accorgersi di voi anche a chilometri di distanza!

7. Elefante
Le loro dimensioni immense e le zanne super-accuminate mettono gli elefanti mette al numero sette della lista degli animali più letali del mondo: secondo le statistiche caricano ed uccidono circa 500 persone ogni anno, turisti inclusi. Con un peso che arriva alle sette tonnellate pesante, come Dumbo sia riuscito a volare sbattendo le orecchie come ali...è ancora un mistero. Di sicuro quelli africani hanno un brutto carattere, e se vi imbattete in un esemplare di maschio sulla vostra strada...meglio invertire subito la rotta...
Dove si trovano? Ci sono tre specie di elefanti che ancora vivono oggi nel mondo, e cioè l'Elefante Africano, l'Elefante Africano delle Foreste, e l'Elefante Asiatico. Non sorprende quindi la constatazione che sia possibile trovarli solamente in Africa e in Asia, in ogni caso fate attenzione...

6. Coccodrillo
Stare attenti a dove prendete il sole! Questa creatura potrebbe essere in agguato nelle vicinanze … Non avrete molto tempo per reagire, se si è posto l'obiettivo di predare... voi! L'arma più micidiale di un coccodrillo sono i suoi riflessi super-rapidi. Amara consolazione: una volta che siete tra le sue fauci, di solito prima vi affoga per poi divoravi con tranquillità. Ci sono evidenze che i grandi coccodrili estuarini, cioè che vivono presso le foci dei grandi fiumi tropicali, studino anche il comportamento umano: se siete abitudinari, e percorrete sempre la stessa strada, un coccodrillo prima o poi vi tenderà un agguato nel punto a lui più congeniale...fate attenzione!
Dove si trovano?Questi rettili acquatici vivono ai tropici in tutta l'Asia, nelle Americhe, Africa e Australia. I coccodrilli si riuniscono in habitat d'acqua dolce come fiumi, laghi e zone umide, ma si possono trovare anche in mare, nei pressi dei gradi estuari.

... Pagina 2/2 ...
5 I leoni africani e tigri asiatiche
Grazie ai loro affilati artigli, ai denti altrettanto forti, e la capacità di inseguire le prede a grandi velocità, questi grandi felini sono tra i migliori cacciatori del mondo, e meritano il 5° posto ex-equo in classifica. I leoni cacciano di solito in branco, inseguendo la loro preda prescelta e selezionando con attenzione un percorso su cui poter effettuare il balzo finale. Attenzione agli esemplari solitari: se anziani potrebbero pensare di risparmiare le fatiche della corsa puntando su qualche umano, notoriamente più lenti delle gazzelle. I leoni africani si trovano nella savana, spesso di giorno sotto la fresca ombra di un albero di acacia, più attivi invece alla notte, quando il loro ruggito riesce a gelare il sangue anche dei meno paurosi. Stesse precauzioni quando si parla di tigri, anche se questo animale è piuttosto elusivo e si muove solitario. Unica consolazione: le tigri sono così difficili da vedere che se venite aggrediti sarete tra i pochi "fortunati" che potranno dire d'averla avvistata! Avrete però scarse probabilità di raccontarlo agli amici...Notizia 2014 una tigre del bengala, in India è stata accusata di avere ucciso 5 uomini nel solo mese di gennaio, probabilmente un esemplare anziano divenuto antropofago, per necessità!

4. Il grande Squalo Bianco
Il fatto che un esemplare di questo grande pesce abbia circa tremila denti, dovrebbe darvi un indizio sulla sua terribilità. Mentre di solito si nutrono di pesci, foche e altri animali marini, potrebbero trovare un surfista nel posto sbagliato al momento sbagliato e scambiarlo per la cena.
Gli esseri umani non sono però una preda: con un elevato rapporto tra ossa e muscoli-grassi la digestione dello squalo risulterebbe troppo lenta. Il problema che dopo il primo assaggio, anche se lo squalo abbandona l'impresa, il danno è oramai fatto...
I Grandi squali bianchi si trovano in quasi tutte le acque costiere, con una temperatura compresa tra 12 e 24 gradi. Ci sono maggiori concentrazioni di specie negli Stati Uniti, Giappone, Africa e Oceania, ma son ostati avvistati anche nei nostri mari.

3. La medusa scatola australiana, polpo blu e conchiglie a cono
Questo trittico di animali marini hanno tutti la caratteristica di avere veleni...di cui non conosciamo l'antidoto! La prima è un celenterato particolare, detta anche cubo medusa (box jellyfish) possiede un veleno potentissimo che attacca i sistemi cardiaco e nervoso di un essere umano e se se siete punti, non avete praticamente alcuna possibilità di sopravvivere, a meno che non veniate ricoverati immediatamente e i danni siano limitati. I suoi tentacoli sono in grado di pungere anche se separati dal resto della medusa, cosa che lo rende una creatura molto pericolosa. A detta degli esperti il dolore della sua puntura è l'esperienza di sofferenza più estrema che un uomo possa patire. Dove si trovano? Questo tipo di medusa, dotate di occhi e capaci di nuotare in modo attivo, sono più numerose dopo la pioggia e si dirigono verso la riva in acque calme, quando la marea è in aumentoEsse sono comunemente presenti nella parte superiore del nord dell'Australia, dal Queensland fino alla costa nord del Western Australia.
Il polpo dagli anelli blu è un altro animale mortale, anche lui tipico australiano. E' molto piccolo, con un corpo di appena 5 cm di diametro e i tentacoli che non arrivano neanche a 8 cm di lunghezza. Fortunatamente non è aggressivo, a patto che non lo stuzzicate con insistenza...nel caso sarà difficile che potrete raccontare la vostra avventura...
Infine, se siete sopravissuti in acqua ai rischi di medusi e polpi, attenzioni quando tornate sulla spiaggia: spesso i vacanzieri vengono attirati da magnifiche conchiglie a forma di cono, detti Conus. Ne esistono tantissime specie, ed alcune possono iniettare un potentissimo veleno. Non raccoglietele quindi, potreste subire una vera iniezione di veleno letale, dato che non esiste un antidoto sul mercato, e soprattutto difficilmente sarete in una spiaggia dotata di pronto soccorso disponibile! I Conus si trovano oltre che in Australia in tantissime altre spiagge tropicali dell'Asia e del resto del mondo.

2. Il cobra asiatico
Il cobra asiatico vi lascerà paralizzato dalla paura ... letteralmente. Il veleno di questo serpente contiene una potente neurotossina post-sinaptica che dopo il morso agisce sui nervi e muscoli, paralizzandoli. Morsi più gravi possono portare a insufficienza respiratoria e attacchi di cuore.
Dei 50.000 morti a causa dei morsi dei serpenti in tutto il mondo, ogni anno, questa specie è responsabile di un gran numero di essi.
Di solito si trova in praterie, boschi aperti e savane dell'Asia centrale e orientale, fino anche nel Vietnam e in Thailandia.

1. Zanzara
Immaginiamo che sorprenda un attimo trovare questa piccola creatura come l'animale più letale del pianeta, ma a conti fatti, la zanzara è responsabile per la morte di più di due milioni di persone ogni anno. Nella maggior parte dei luoghi la cosa peggiore che una zanzara può fare per voi è lasciarvi con una bozza ed un po' di prurito per un paio di giorni. Tuttavia, in alcune regioni zanzare agiscono come agente del vettore di trasporto di virus che causano malattie e parassiti da persona a persona senza essere loro stesse colpite. Le più comuni malattie trasmesse dalle zanzare includono la febbre gialla, la febbre dengue e la malaria. Ci sono più di 3500 diverse specie di zanzare in tutto il mondo, e si pensa che questi piccoli insetti riescano a portare e trasmette malattie fino a 700 milioni di persone ogni anno in Africa, America Latina, Russia e gran parte dell'Asia.


15 Dicembre 2017 Il Presepe Vivente di Sutri

Il Presepe Vivente di Sutri è pronto a regalare il proprio incanto ...

NOVITA' close