Cerca Hotel al miglior prezzo

Islanda terrore dei cieli: il vulcano Hekla pronto ad eruttare secondo gli esperti

E' uno dei vulcani più temuti d'Islanda e potrebbe essere pronto ad attivarsi nuovamente: le ultime misure indicano la risalita di magma al di sotto della montagna, e alcuni esperti islandesi hanno sollevato timori di una imminente eruzione, cosa che potrebbe scatenare una nube di cenere nuovamente in grado di arrestare i voli sui cieli di Europa. Fortunatamente, per ora è solo una ipotesi, non confermata da alcuni scienziati.

Il Mt. Hekla si trova tutto sommato vicino alla montagna “sputa cenere “ Eyjafjallajökull , che lo scorso anno ha causato il blocco dello spazio aereo più grande del mondo, almeno dai tempi della seconda guerra mondiale, che colpì più di 100.000 voli e ben otto milioni di passeggeri. Oggi la protezione civile islandese ha affermato che le vibrazioni telluriche intorno ad Hekla sono stati insoliti negli ultimi due o tre giorni, ed anche se questo potrebbe non significare necessariamente un'esplosione immediata, è comunque a rischio di eruzione.

Il vulcano in effetti si è lentamente sollevato negli ultimi mesi a causa di un probabile accumulo di magma. Altri geofisici islandesi sottolineano come le misurazioni intorno ad Hekla siamo attualmente molto "inusuali" e presentano i sintomi di una imminente eruzione. Hekla, soprannominato dagli islandesi nel Medioevo come "La porta dell'inferno," è una delle strutture vulcaniche più attive d'Islanda, dato che ha eruttato circa 20 volte negli ultimi mille anni, l'ultima della serie circa 11 anni fa, il 26 febbraio del 2000. e Negli ultimi 50 anni, l'Hekla è eruttato circa una volta ogni decennio.

L'Hekla misura 1.491 metri e si trova a circa 110 chilometri ad est di Reykjavik. La notizia di una nuova possibile eruzione imminente arriva poco più di un mese dopo la violenta eruzione di quest'anno, avvenuta presso il Grimsvoetn, nel sud-est del paese. Quella eruzione si era placata dopo poco meno di una settimana: anche se aveva sputato cenere molto di più dello stesso Eyjafjallajökull, a causa di venti più favorevoli, l'Europa aveva subito meno disagi nel traffico aereo.

Hekla può manifestare due tipi di eruzioni: effusive ed esplosive. Mentre le prime non sono una minaccia per il trasporto aereo, poca è la cenere emessa, le eruzioni a carattere esplosivo posso immettere in atmosfera grandi quantità di cenere, diventando quindi pericolose per il trasporto aereo. L'allarme Hekla è anche scattato dato che questo vulcano di solito non fornisce tanti segni premonitori, come ad esempio nel 1970 quando tra le prime scosse e l'eruzione passarono solamente 25 minuti! Ricordiamo comunque che questa montagna, circa 1.100 anni prima di Cristo, ha prodotto una colossale eruzione, che ha scagliato circa 8 km cubici di rocce in atmosfera, probabilmente creando un abbassamento delle temperature nel globo, per qulche anno

In ogni caso dopo le ultime due eruzioni Islanda, i geologi islandesi stanno monitorando molti i vulcani del paese, ed oltre all'Hekla anche il Katla è tenuto costantemente sotto stretta osservazione. Solo le prossime ore potranno farci capire se l'Hekla può diventare o meno l'incubo per i viaggiatori e turisti di questa estate 2011.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close