Cerca Hotel al miglior prezzo

Estate in Tirolo, Austria: le proposte vacanza in Pitztal

Pagina 1/2

Montagna pura: oltre 50 vette sopra i 3000 metri e 46 fra ghiacciai e nevai per un totale di 35 kmq di nevi perenni. E poi: prati coltivati e pascoli di altitudine, boschi e pareti rocciose, ghiaioni e canaloni, cascate e laghetti; stambecchi e marmotte, rododendri e stelle alpine. E le peccete (boschi di pino cembro) più vaste e meglio conservate d’Europa. Siamo a poco più di un’ora dal Brennero in Tirolo, nella valle di Pitztal, regno della natura potente e selvaggia dell’alta montagna (dove la stagione sciistica si è conclusa l’8 maggio 2011 e riapre a metà settembre). Un ambiente tutto da esplorare, grazie a 380 km di sentieri segnalati e, in collaborazione con il consorzio turistico locale, a un programma di escursioni guidate (Wandern & Aktiv/Wandern Erlebnis) che va avanti per tutta l’estate (dal 13 giugno al 14 ottobre) e non ha eguali in tutte le Alpi: caso più unico che raro, le escursioni guidate sono gratis! In più, ci sono iniziative speciali all’insegna dell’escursionismo, del divertimento, dello sport e della cultura: il 26 giugno nel comprensorio di Hochzeiger, all’inizio della valle, si può prendere parte al ‘percorso musicale fra le baite’. Un tuffo nella ‘tirolesità’: in ogni baita, da raggiungere a piedi, si ascolta un concerto di musica folcloristica – dalle 11 alle 14 presso la Leiner Alm, dalle 13 alle 18 presso la Stalderhütte con il duo locale Sigi & Gerd, dalle 14 alle 18 alla Hochzeigerhaus, dove è prevista anche animazione per i bimbi nel parco giochi.

Il 24 luglio è la volta del Pitztaler Steinbocktrophy (Trofeo dello stambecco di Pitztal), corsa in montagna di 11,7 km con 1137 metri di dislivello, da St. Leonhard verso il Kreuzjoch passando per Arzler Alm e Tiefentalalm. In contemporanea, per tutta la famiglia, va in scena lo Steinbockwandertag (‘giornata dell’escursione dello stambecco’), camminata in montagna non competitiva. Queste ultime sono le manifestazioni che inaugurano la ‘settimana dello stambecco’, dal 23 al 31 luglio 2011. Il programma si incentra su escursioni guidate e session fotografiche sulle tracce di questi ungulati, animali simbolo della vallata di Pitztal (il logo della valle è appunto uno stambecco), ma anche sul tema delle erbe selvatiche o dell’evoluzione del ghiacciaio.

Da 180 euro a persona per 4 pernottamenti e colazione in tre stelle per ‘Wandern Erlebnis’ (‘esperienza escursionismo’), compreso escursioni guidate.
Da 315 euro 7 notti per le ‘settimane dello stambecco’, dal 23 al 31 luglio.

Buona parte della Pitztal è anche tutelata dal Kaunergrat Naturpark che si estende su 58.920 ettari tra Pitztal stessa e la parallela vallata Kaunertal. E’ il parco dell’anno nel 2011 in tutta l’Austria (su 46 aree protette candidate)! Un ambiente prezioso, sì, ma non ‘cristallizzato’ come un museo, bensì fruibile (150.000 visitatori, 1000 bambini delle scuole coinvolti, 120 iniziative l’anno) e tutto da vivere, attraverso un programma ben articolato di escursioni guidate, attività didattiche e ricreative (anche per bimbi) e agevolazioni speciali (tra il 3 luglio e il 31 agosto). Ad esempio, escursioni con guida sulle tracce degli animali verso l’alba, stage di fotografia naturalistica, itinerari guidati alla scoperta del mondo delle malghe sul monte Venet, programmi ‘da Giovani Marmotte’ per ragazzi e molto altro.

Con la Gletscherpark Card 2011 si ottiene accesso libero e illimitato a una decina di impianti di risalita della zona ‘Gletscherpark’-Parco dei ghiacciai, permettendo a tutti di arrivare ai piedi di spettacolari escursioni che altrimenti richiederebbero marce di avvicinamento impegnative e dislivelli importanti. La card è una specie di ‘skipass estivo’, cioè un abbonamento che comprende anche l’ingresso al Centro Visite del Parco, il pedaggio per la Gletscherstrasse (strada panoramica dei ghiacciai di Kaunertal) e altre facilitazioni. Costa solo 40, 59 e 79 euro per 3,7 o 10 giorni (bimbi fino a 10 anni accompagnati gratis). I comprensori escursionistici interessati lungo la vallata di Pitztal sono Hochzeiger, Rifflsee e Pitztaler Gletscher (con l’appendice di Imst, più a valle). Altro utile strumento per muoversi è il Regio-bus Pitztal, card gratuita che viene consegnata a chi alloggia nelle strutture ricettive aderenti al Consorzio Turistico (la maggior parte) e consente l’utilizzo di tutti i mezzi pubblici della regione, in particolare del bus postale che percorre i 36 km della valle. Da non perdere, per un primo approfondimento d’insieme, il Centro Visite Naturparkhaus Kaunergrat, importante esempio di architettura contemporanea votato alla divulgazione della cultura ecologica e delle peculiarità ambientali, con terrazza panoramica, ristorante, mostre interattive, e la mostra permanente “3000 m-Vertikal”. Sorge vicino a Piller, in un punto di osservazione privilegiato (il Gachen Blick), verso la valle dell´Inn, all’ingresso di Kaunertal e Pitztal. E’ un’area densa di storia, cultura e natura: qui passava la via Claudia Augusta e nei pressi c’è il Piller Sattel, luogo di culto e di insediamento preistorico, con torbiere e biotopi di alto interesse ecologico.
... Pagina 2/2 ...
Focus speciale sul Parco Naturale Kaunergrat a fine estate dal 4 settembre all’8 ottobre nell’ambito delle Settimane del Parco Naturale a Pitztal , con ricco programma di eventi speciali, foto workshop sul soggetto stambecco, camminate per il riconoscimento delle piante, escursioni nel mondo dei ghiacciai, gite ed eventi alla scoperta dei prodotti di malga. Da 232 euro per 4 notti in tre stelle.

Consorzio Turistico/Tourismusverband Pitztal, Unterdorf 18, A - 6473 Wenns (Pitztal), Margret Winkler, Tel. +43 5414 86999-15, Fax +43 5414 86999-88,

presseinfo@pitztal.com, www.pitztal.com


close