Cerca Hotel al miglior prezzo

Faroe tra le migliori 111 isole del mondo per il National Geographic Traveler

Pagina 1/2

Nell’attesa della partita di ritorno a Thorshavn il prossimo 2 settembre, tra la nazionale di calcio italiana e quella delle Isole Faroe, valida per le qualificazioni agli Europei del 2012, vi raccontiamo questo territtorio sconosciuto a molti. Se per alcuni, infatti il richiamo è alla squadra di calcio (formata da magazzinieri, postini e polizziotti) che ormai costantemente sfida l’Italia nei gironi di qualificazione di Mondiali ed Europei, per altri, invece, le Faroe sono “solo” le migliori tra le 111 isole del mondo, secondo il sondaggio del National Geographic Traveler.

In questa terra passato e presente si incontrano ed è possibile gustare l’atmosfera dei tempi andati, senza dover però rinunciare ai comfort moderni. Benvenuti alle Isole Faroe, diciotto perle che si erigono nelle acque cobalto del Nord Atlantico e dove 50.000 abitanti vivono in perfetta armonia con la natura e tra di loro. Le Isole Faroe si trovano a solo due ore di volo dalla Danimarca e dall’Europa continentale, ma costituiscono un’esperienza completamente diversa. Arrivati nelle Faroe si percepisce subito il ritmo rallentato e si entra in un mondo ormai dimenticato, dove i bambini giocano per le strade e le pecore pascolano liberamente per l’isola tutto l’anno, persino nella capitale.

Ed è proprio nella capitale Thorshavn, che si percepisce al meglio come vita cittadina e natura s’intrecciano armoniosamente. Le vie si snodano tra casette in legno e negozi stracolmi di gomitoli di lana di ogni colore. Ogni casa ha il proprio stile, perché i Faroesi ci tengono a mettere la propria impronta sull’abitazione, quindi se la casa del vicino è rossa, si sceglierà un colore diverso per dipingere la propria. Nella vecchia area cittadina di Tinganes, vicino al porto, si trova l’ufficio del primo Ministro e non ci si deve sorprendere se di tanto in tanto esce a salutare. I Faroesi sono, infatti, incredibilmente cordiali. Gli fa piacere raccontare di se stessi, della propria vita e discutere degli ultimi risultati calcistici. Proprio il calcio è un debole degli abitanti dell’isola e la vittoria di una squadra locale avversaria può mettere gli animi in subbuglio. Ogni paesino degno di nota ha un proprio campo da calcio, dove i giovani possono allenarsi a driblare e segnare.

È, invece, allontanandosi da Thorshavn alla scoperta dei piccoli paesini sparsi qua e la che si osserva la natura selvaggia e affascinante delle isole. Nelle isole Faroe, fiumi e torrenti non scorrono pigramente attraverso il paesaggio, ma balzano, invece, rapidi lungo i fianchi delle colline e le scogliere, perché sulle isole non ci sono praticamente zone in pianura. I paesi e i villaggi sorgono sul mare, spesso con alte montagne che li dividono. Se però viene da pensare che sia difficile esplorare questa terra frastagliata con le sue 18 isole e innumerevoli baie e fiordi, si rimarrà piacevolmente sorpresi. Infatti, tutto è a portata di mano e le infrastrutture sono moderne e funzionali, quanto sono tradizionali e romantiche le colorate case di legno del paese. Tunnel sotterranei, tunnel sottomarini, ponti e traghetti garantiscono il raggiungimento della maggior parte delle isole in poche ore. Ogni volta che si oltrepassa una curva, il paesaggio cambia e sorprende, non è necessario andare lontano per vivere esperienze nuove e indimenticabili o imbattersi nella popolazione più numerosa delle Faroe, ovvero le 75.000 pecore che popolano l’isola e che pascolano serene, anche nel bel mezzo di una strada trafficata. E poi ci sono gli uccelli - un'incredibile varietà - pulcinelle di mare,sule e procellarie. Il paradiso dei bird watcher, che arrivano da ogni angolo del mondo per osservarli. La popolazione animale riempie di colori e suoni incantati questo gruppo formato da 18 isole nel cuore dell'Atlantico.

Tutta questa natura e viaggiare alla scoperta delle isole mette sicuramente appetito, e le Isole Faroe offrono anche ottimi ristoranti, tra i quali segnaliamo quello dell'albergo Hotel Føroyar a Tórshavn, la capitale, dove in cucina si cimenta il miglior chef del territorio, Leif Sørensen (che insieme a Renè Redzepi dell'ormai famoso Noma di Copenaghen sottoscrisse il manifesto della nuova cucina nordica). A proposito del Noma, Renè si approvvigiona su queste isole di alcuni ingredienti per i suoi deliziosi piatti.

I Faroesi sanno come far sentire i benvenuti i visitatori che approdano sulle loro coste, accogliendoli con un calore e un’ospitalità rare. È probabile non notare immediatamente le Isole sulla cartina – l’intera area è inferiore a quella di Londra – ma una volta visitate le si ricorda per sempre.

... Pagina 2/2 ...Per organizzare il viaggio all’insegna della natura, è nato CoastZone North Atlantic, organizzatore professionista di avventure. CoastZone North Atlantic pianifica programmi di attività per gruppi e individuali. Si può scegliere di effettuare escursioni nelle vallate più belle o scalare le montagne oppure raggiungere l’Enniberg (che pare essere lo strapiombo più alto del mondo con i suoi 700 metri che si innalzano sull’oceano). CoastZone North Atlantic organizza anche molte attività acquatiche: immersioni, battute di pesca, kayak nei fiordi o gite nelle grotte che si trovano sotto le isole, affascinanti come cattedrali. Per maggiori informazioni è possibile contattare Eyðun Berg, Manager di www.coastzone.fo

Perla naturale nel Nord Atlantico – curiosità in pillole:
Le Isole Faroe sono composte da 18 isole, di cui 17 abitate, anche se due di queste sono popolate da un solo nucleo famigliare
Le Isole Faroe sono conosciute per la loro ricca fauna, ma ci sono pochi insetti e quindi le isole sono una “zanzare free zone
Il mare che circonda l’isola è la principale fonte economica e quindi tutti gli abitanti posseggono una imbarcazione
I Faroesi amano ballare e durante l’annuale festival di Olavsøka, a luglio, gli abitanti stanno a casa dal lavoro e ballano e festeggiano nella capitale per giorni interi

Per ulteriori informazioni: www.visitfaroeislands.com

Fonte: Ente Danese per il Turismo
Dal lunedì al venerdì, dalle 14 alle 17: tel. 02 874803
Visita Visitdenmark.it
 

 Pubblicato da il 13/04/2011 - 4.085 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close