Cerca Hotel al miglior prezzo

Crescono le connessioni Wi-Fi gratuite per chi viaggia in Emilia Romagna

Sono una cinquantina in Emilia Romagna le aree dove si può accendere il portatile e navigare gratis - La mappa delle wi-fi pubbliche è stata realizzata da Apt Servizi – Basta andare nel sito www.travelemiliaromagna.it e cercare la parola wi-fi perché appaia una piantina della regione, una vera google map con bandierine che indicano i luoghi – “La cosa più bella – dice Andrea Babbi, ad di Apt Servizi Emilia Romagna – è che tanta gente ci segue sui nostri siti e sul nostro blog e ci aiuta ad aggiornare l’elenco”

L’ultima in ordine di tempo è la voce “Comune di Cesena, connessione gratis 24 ore su 24, a partire dal 16 marzo”. L’informazione su Cesena è stata aggiunta, solo pochi giorni fa, ad un elenco molto speciale: quello dei luoghi dove si può navigare gratis in internet. Si chiamano Wi-Fi pubbliche, cioè proprio quelle di cui si sta discutendo in questi giorni per la città di Bologna: sarebbe bello, si dice, che ce ne fossero di più, ancora di più. Quello che però non tutti sanno è che esiste una mappa dell’Emilia Romagna dei luoghi pubblici dove collegarsi gratuitamente alla Rete. Il lavoro è stato realizzato da Apt Servizi Emilia Romagna. “Abbiamo cominciato ormai più di un anno fa a compilare questo elenco – spiega Andrea Babbi, amministratore delegato di Apt Servizi Emilia Romagna – ed è pubblicato sul nostro social network cioè sul sito www.travelemiliaromagna.it dove il pubblico può partecipare, chattare, scambiare opinioni e informazioni. La cosa più bella è che anche il pubblico – e spesso sono giovanissimi - ha contributo a questa opera con segnalazioni e aggiornamenti. Un grande aiuto è arrivato da enti pubblici, da comuni, province, da tante piccole e grandi amministrazioni: sono entrate nel nostro social network e hanno portato le loro segnalazioni”.

Per scoprire la mappa basta dunque cliccare www.travelemiliaromagna.it e cercare in alto a destra nella finestrella “ricerca” la parola wi fi pubbliche. In un attimo appare l’elenco, una cinquantina di hotspot (cioè posti) pubblici da Piacenza a Rimini. Per Bologna e provincia le segnalazioni indicano: Bologna Iperbole Wireless, Imola Infogiovani, Casalecchio di Reno Wi-Fi Community, Zola Predosa Progetto Link Wi-Fi, Sasso Marconi Wi-Fi, Centro Giovanile di Castenaso. Cliccando poi sopra ogni singola voce, appare una piantina e un elenco più dettagliato con gli indirizzi. Per esempio, cliccando su Bologna Iperbole vengono fuori, oltre alla mappa della città, 16 indirizzi: dalla Biblioteca del Mambo (nelle sale di lettura e consultazione) alla Carisbo in piazza Minghetti, dalle Librerie Coop Ambasciatori a Piazza Verdi. Con un ulteriore clic si ottengono altre informazioni: orari di apertura, modalità di accesso, numeri di telefoni e una foto del luogo. Da non dimenticare infine che in tutti i casi, prima di entrare in rete da queste zone gratuite, per ragioni di sicurezza bisogna sempre registrarsi e chiedere una password. Naturalmente senza spese.

Fonte: Ufficio Stampa Apt Servizi
Visita Aptservizi.com
 
  •  

 Pubblicato da il 15/03/2011 - 2.736 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close