Cerca Hotel al miglior prezzo

Cheyenne (Wyoming) e Virginia City (Montana): le pił belle cittą western degli USA

Molto dell’Old West è ancora vivo nelle Montagne Rocciose del nord ovest degli Stati Uniti. Le ricche tradizioni storiche dell’epopea del west hanno lasciato tracce indelebili e molteplici sono le testimonianze preservate d’antiche cittadine western, patrimonio di un importante spicchio di storia americana. Immigrazioni, grandi traversate pionieristiche dall’est all’ovest, la corsa all’oro e la ferrovia della Union Pacific hanno contraddistinto l’800 in questa zona del nord-ovest. Il Wyoming e il Montana serbano testimonianze che oggi sono parte delle attrattive turistiche che attirano ogni anno i viaggiatori internazionali.

Cheyenne è la capitale del Wyoming, a sud-est dello stato. Sede incontrastata del più grande rodeo al mondo – Cheyenne Frontier Days a luglio ogni anno - ma anche tappa della prima ferrovia della Union Pacific con ancora il deposito originale, restaurato alla sua antica gloria, combinato ad un museo che narra le vicende della leggendaria strada ferrata. L’Old Number 4004 rimane la locomotiva a vapore più grande del mondo che trainava vagoni anche lungo pendenze molto ripide, da Cheyenne fino a Ogden, nello Utah: la Big Boy Steam Engine impera in mostra ed è l’unica tra otto che rimangono ancora negli USA. La storia delle carovane è strettamente legata alla carrozze ed alle diligenze così come ai carri dei pionieri: l’Old West Museum & Store offre una delle più vaste collezioni degli USA e dal 2008 ha aggiunti anche una sezione nuova dedicata ai cowboy hawaiani. Ma questo non è tutto: oltre sette i musei che narrano la leggendaria Cheyenne e molteplici i negozi western style per un abbigliamento da vero cowboy del west. www.cheyenne.org

Virginia City, città che risale all’epoca della corsa all’oro è ancora intatta ed originale come nel 1863 e giace nel versante sud occidentale dello stato a soli 100 chilometri circa da West Yellowstone, una dell’entrate al famoso Parco Nazionale. E’ talmente genuina ed ha conservato ogni attrattiva western, tale da definirsi un laboratorio vivente con 200 edifici storici, che Montana Heritage Commission ha efficacemente protetto. Infatti, la cittadina è diventata anche la sede di programmi specifici di volontariato che lavorano per ampliare i restauri e ristabilire altre attrattive d’epoca, quali ad esempio la Daylight Creek, la birreria più antica del Montana. Molte cittadina minerarie dell’epoca della corsa all’oro sono considerate “ghost town”, ma non Virginia City poiché ancora oggi pulsa vita grazie alla sua operosa comunità di soli 150 abitanti. La città di Virginia City è legata alla più piccola Nevada City che è stata anche scenario privilegiato del famoso film Piccolo Grande Uomo, con Dustin Hoffman e conta solo cinque residenti. Entrambe si trovano su una vena d’oro, Alder Gulch, il luogo più ricco d’oro nelle Montagne Rocciose. Durante le prime tre stagioni agli inizi del 1860 si stimarono ben 30 milioni di dollari d’oro estratti dalla vena aurifera di Virgina City. www.virginiacity.com

Il Top award della lista 2009 tra le Top Ten True Western Cities é andato a Cheyenne, capitale del Wyoming, al secondo posto si piazza Virginia City nel Montana. La rivista americana True Western Cities è alla sua 56° edizione e racconta storia legate al mitico Old West americano, alle località preservate al meglio e che trasmettono ancora oggi le vicende storiche, l’avventura e la cultura dell’epoca.

Fonte: Rocky Mountain International - c/o Thema Nuovi Mondi, Milano
  •  

 Pubblicato da il 05/02/2009 - - ® Riproduzione vietata

close