Cerca Hotel al miglior prezzo

I tesori nascosti delle cittą d'arte: Firenze, Roma, Milano e Napoli

"Il fascino delle città storiche italiane è indiscutibile e i capolavori d’arte che si celano nelle piazze, nei palazzi e nelle ville sono l’attrazione principale per turisti e visitatori, che per accedervi sono disposti a fare anche lunghe file d’attesa. Tuttavia, nascoste dai luoghi più frequentati, si celano meraviglie che passano inosservate agli occhi meno attenti, ma che non sono da meno per bellezza e fascino ai monumenti più conosciuti.

Di seguito, una raccolta di proposte alternative ai soliti itinerari nelle principali città italiane: Roma, Firenze, Milano e Napoli.

Roma – la capitale ha senza dubbio un patrimonio ricco di bellezze e per i suoi visitatori c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma basta spostarsi di poco dalle attrazioni principali per scoprire angoli nuovi e inesplorati. Poco distante dalle affollatissime vie del centro merita una visita la Fontana delle Tartarughe di Piazza Mattei, una delicata fusione di marmo e bronzo, con in cima piccole tartarughe dalla quale scorre continuamente Acqua Vergine. Piazza dei Cavalieri di Malta, sull'Aventino, offre ai suoi visitatori una visione originale della cupola di San Pietro, dal “buco della serratura” della porta di Palazzo dei Cavalieri. Alle pendici del Gianicolo, sorge la suggestiva Villa Sciarra, che con le sue statue e la sua abbondante vegetazione (cedri, laure, palme, magnolie) rappresenta un’oasi verde della città.

Firenze – a pochi passi da Ponte Vecchio, si cela la Fontana del Porcellino, copia in bronzo dell’opera di Pietro Tacca conservata a Palazzo Pitti. Secondo la leggenda toccare il naso al porcellino porta fortuna. Incastonata nelle mura di Firenze, Porta Romana vi permette di assaporare l’atmosfera autentica della città. È una delle porte meglio conservate di Firenze e dispone ancora oggi delle imposte in ferro originarie e di una lastra marmorea con lo stemma mediceo. Per gli amanti della moda, ci sono due gemme da non perdere: l’Officina profumo-farmaceutica di Santa Maria Novella, la più antica farmacia d'Europa che produce le fragranze preferite dalle attrici di Hollywood, e il Museo delle calzatura di Salvatore Ferragamo, il calzolaio delle dive, dove è possibile ammirare ben 200 paia di scarpe.

Milano – poco distante dal naviglio Grande l’Antica Fornace Curti è un originale borgo in stile medievale. Il complesso nasce dall’insieme di botteghe di varie epoche, cortili e laboratori, tutti finemente decorati. I visitatori possono ammirare il sistema di produzione della terracotta e la mostra perenne di opere in cotto e maiolica. I giardini di Villa reale, invece, sono il luogo ideale per i più piccoli, dove giocare con altalene e scivoli circondati da ciliegi, platani e cedri. Chi preferisce scorci originali non può perdersi lo spettacolo dei fenicotteri in volo, sbirciando dai cancelli di Villa Invernizzi, o una visita alle “case dei puffi” in via Lepanto, le famose villette a forma di fungo realizzate negli anni 50 dall’architetto Cavallè.

Napoli – sotto le strade piene di vita del centro storico, si cela un’altra città sconosciuta e affascinate: Napoli sotterranea. Scendo nei cunicoli di tufo giallo ci si addentra negli insediamenti passati della città, dove è possibile ammirare i resti di un enorme teatro greco-romano, l’acquedotto romano e scoprire il passaggio segreto voluto dai Borbone che collega Piazza del Plebiscito a Piazza Vittoria. Abbandonando per un attimo il centro storico, le 200 scale di Salita Montagnola riportano i visitatori indietro nel tempo, ad una città piena di verde e legata alle antiche tradizioni contadine, dove scoprire i sapori, gli odori e le “voci” della vecchia Napoli.
  •  

 Pubblicato da il 25/11/2010 - - ® Riproduzione vietata

close