Cerca Hotel al miglior prezzo

Sciare in Tirolo (Austria): i migliori rifugi e baite delle Alpi austriache

Pagina 1/2

C'era una volta il rifugio, dove si mangiavano canederli e speck davanti al camino, in un ambiente rustico e spartano. Oggi, invece, la parola d'ordine è “lounge hütte”, vale a dire la baita “cool” dove isolamento e cucina gourmet, panorami e design vanno d'accordo. Chalet dove la pantofola sostituisce per qualche ora gli scarponi, cantine con centinaia di bottiglie di Bordeaux, terrazze con jacuzzi e pesce fresco sono all'ordine del giorno nei rifugi del Tirolo austriaco, raggiungibili con gli sci o le ciaspole. Spesso, poi, ci sono anche delle deliziose camere “con vista”.

Ritrovi di tendenza
La Kristallhütte, la “baita dei cristalli” della stazione sciistica Kaltenbach/Hochzillertal, è uno degli indirizzi tirolesi migliori in fatto di rifugi. È situata in una posizione ideale ed è fantastica anche solo per il panorama sul mondo alpino delle Alpi della Zillertal. Non è però una baita nel tradizionale senso della parola. La terrazza arredata con mobili in teak, la musica lounge, la jacuzzi all'aperto e la cucina a vista fanno della Kristallhütte un raffinato ristorante di montagna che può essere raggiunto soltanto con gli sci perché l'unico impianto vicino è uno skilift.
Il gatto delle nevi, però, è a disposizione per il trasporto bagagli. Le pietanze che vengono servite spaziano da piatti della cucina tradizionale tirolese a menù prelibati accompagnati da vini pregiati. www.kristallhuette.at

Nell’area sciistica della Hochzillertal è stato inaugurato nel 2009 un lussuoso chalet e hotel con rifugio sciistico annesso: il Wedelhütte. A 2350 m, il punto più elevato dell’area sciistica, tra Wimbachkopf e Marchkopf. Il comfort 5 stelle è destinato a restare inconfondibile grazie alla straordinaria ubicazione dello chalet. Già al risveglio lo sguardo abbraccia le vette luccicanti delle Alpi della Zillertal. Il soggiorno presso il nuovo Wedelhütte è allietato dall’esclusiva cucina gourmet. Nella Premium Wedler Lounge i prodotti locali vengono reinterpretati con un tocco di raffinatezza per deliziare il palato dei gourmet. Accomodati nel rifugio, anche gli ospiti giornalieri potranno gustare un prelibato “Tafelspitz” e lasciarsi baciare dal sole sull’ampia terrazza solarium. www.wedelhuette.at.

Nella prima Skilounge del Tirolo, nel comprensorio Fiss-Serfaus, invece, sarete trattati con i guanti… e riceverete come prima cosa le pantofole. Gli scarponi da sci devono restare fuori e questo rende l’atmosfera subito più comoda e rilassata. In tavola vengono portate specialità tradizionali della cucina tirolese, ma anche prelibatezze internazionali. Le squisite pietanze sono preparate con prodotti locali e si pone particolare riguardo alla freschezza degli ingredienti, sia se si tratta di specialità di pesce che di carne. Inoltre la Skilounge sorprende con menù del giorno che sottolineano ancora di più la varietà della cucina. www.serfaus-fiss-ladis.at

Il Calore della tradizione annaffiato nel vino
Cucina prelibata presso l’Hospiz Alm, a St.Christoph am Arlberg. L’antica baita in legno con il camino sempre acceso promette vere e proprie avventure culinarie e la carta dei vini fa battere più forte il cuore degli appassionati. Nel caveau, con tanto di porta blindata, sono custoditi oltre 1000 vini provenienti da tutto il mondo e la più grande collezione privata di Bordeaux. Al ristorante si arriva sia con gli sci che con l'auto (www.hospizalm.at).

Una delle più fornite cantine della Alpi, invece, è gestita dalla sommelier Annemarie Foidl presso la baita Angerer Alm sulle montagne di Kitzbühel, a 1300 metri di quota. Scendendo le antiche scale della fattoria vecchia di 200 anni, si raggiunge la cantina con 450 etichette provenienti dalle più rinomate zone di produzione al mondo. Fra le rarità un Madeira del 1795 e - cosa unica nel suo genere – la possibilità di degustare vini alla mescita con bottiglie dal 1875 in poi. Prenotando in anticipo Annemarie e suo marito vi accoglieranno con un menu gourmet di cinque portate. Dovrete però essere disposti a farvi sorprendere perché vi svelerà le sue creazioni solo nel momento in cui verrete accompagnati al tavolo amorevolmente preparato per l’occasione. Come arrivare fino in baita? Semplice: basta prendere l’ultima seggiovia delle 16.30 fino alla stazione Harschbichl-Bergstation, da lì si continua fino alla Angerer Alm. Si consiglia vivamente di portare una torcia perché il rientro avviene sulla pista da sci illuminata unicamente dalla luce della luna. Annemarie, per sicurezza, vi invita ad usare la classica tecnica a spazzaneve. Fino ad oggi sono sempre scesi tutti sani e salvi! Per i meno sportivi c'è sempre la possibilità di arrivare con il gatto delle nevi... www.angereralm.com

Il Galzig-Verwallstube, nell’Arlberg, merita una presentazione speciale: situato a una quota di 2185 metri è il ristorante con 2 cappelli di Gault Milleau più alto del mondo. Sembrerà strano ma il locale ha raggiunto la fama internazionale per le sue specialità di pesce. Qui vengono preparati in maniera sublime aragoste, scampi, branzini e molte altre prelibatezze. Non manca comunque la tradizionale e genuina cucina tirolese con piatti a base di agnello di montagna, cervo, gulasch e arrosti. Requisito fondamentale è la freschezza della materia prima sulla quale lo chef non transige. Tanto da far arrivare in baita un pesce spada di 4 metri e mezzo. Il pesce andava trasportato assolutamente intero e così i poveri addetti dell’impianto sciistico, non riuscendo a introdurlo nella cabina, hanno dovuto escogitare un sistema per ancorarlo all'esterno. Ecco dunque che per la prima volta le Alpi tirolesi hanno visto un pesce spada salire in cabinovia per atterrare … in padella!
Se invece volete provare l’emozione di una cena ad alta quota dovete prenotare in anticipo perché è aperto solo un giorno a settimana, il venerdì dalle 19 alle 24 (Il numero telefonico è +43.5446.2352-510). Si sale con la cabinovia Galzigbahn, spettacolare esempio di architettura alpina.

... Pagina 2/2 ...La baita Schneekarhütte, nel comprensorio del Penken (Ski Zillertal 3000), è un altro esempio di alta cucina (www.schneekarhü;tte.com). Vengono utilizzati quasi unicamente prodotti biologici dalla regione e ogni piatto viene preparato al momento con ingredienti freschi. Questa baita costruita con i materiali tipici della tradizione alpina tirolese, legno e pietra, dispone anche di qualche posto letto ed è raggiungibile con gli sci (gatto delle nevi per il trasporto bagagli).

Dulcis in fundo, da Innsbruck, una cena molto speciale: il venerdì sera si sale con la Seegrubenbahn fino alla stazione di Seegrube, a 1900 metri. A partire dalle 18 vengono proposti deliziosi cibi e bevande accompagnati dalla musica e dalla superba vista sulla capitale tirolese. La prenotazione è assolutamente consigliata. Informazioni: www.nordkette.com

Sotto le coperte
A Kirchberg un highlight assoluto: a dicembre 2010 verranno inaugurati gli chalet del Chaletdorf Maierl e la nuova funivia che porta lo stesso nome. I tradizionali chalet di montagna e il nuovo albergo Berggasthof Maierl si trovano direttamente sulle piste da sci nel comprensorio di Kitzbühel, alla stazione intermedia (1225 m) e consentono di sciare fino alla porta di casa. Il resort dispone di una piscina e di un'oasi di benessere con sauna, bagno turco e massaggi. Ogni chalet ha comunque la propria area benessere. L'albergo Berggasthof Maierl vizia i suoi ospiti con piatti tipici della tradizione tirolese e specialità locali. Gli chalet vengono affittati per periodi a partire da una settimana. www.maierl.at

High-tech e comfort caratterizzano invece i nuovi Alpin Lodges di Kühtai, a 2020 m d’altitudine. Gli Alpin Lodges sono appartamenti a quattro stelle dislocati su un pendio immerso nel sole nel bel mezzo delle montagne tirolesi di Kühtai, la più alta località sciistica dell’Austria, a mezz’ora di macchina da Innsbruck (bus navetta gratuito per la visita alla città) e praticamente accanto alle piste di sci e agli impianti di risalita. I 40 appartamenti, concepiti per chi non vuole rinunciare allo spazio e alle comodità di un lussuoso hotel, si sviluppano su una superficie che varia dai 46 ai 160 mq. Costruiti con materiali pregiati e colori chiari che creano un’atmosfera accurata in stile rustico tirolese, sono dotati di garage sotterraneo, fitness center, locali riscaldati per deposito sci e scarponi, ascensori, nonché delle più moderne tecnologie quali key card, accesso internet in tutti i locali e home entertainment. www.alpinlodges.com

Tirol Info
Maria-Theresien-Str. 55
6010 Innsbruck, Austria
Tel: +43 512 7272-0
info@tirol.at, www.tirolo.com


 Pubblicato da il 17/11/2010 - 5.361 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close