Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanze alle Isole Azzorre con King Holidays

Pagina 1/2

Le Azzorre sono un’importante realtà di un turismo ancora sconosciuto ai più, a poche ore di volo dall’Italia, ancora più vicine e raggiungibili nei mesi estivi dal momento che King Holidays - unico Tour Operator specializzato sulla destinazione – offre in esclusiva voli diretti da Milano e da Roma.

Nove isole vulcaniche appartenenti al Portogallo, nove perle multicolori incastonate nell’Oceano Atlantico a metà strada tra l’Europa e le Americhe, dove una natura esuberante e straripante offre vedute ed esperienze davvero inusitate per noi europei continentali. Esperienze che sono al tempo stesse ardite e possibili, grazie alla capillare organizzazione di King Holidays, il cui catalogo monografico 2010 offre svariate soluzioni per visitare le isole Azzorre, da un soggiorno più stanziale in una sola isola a circuiti su tre o quattro isole fino a circuiti tematici e individuali. In tutti i casi, estrema attenzione ai servizi e le strutture più accoglienti, miglior rapporto qualità-prezzo, guide locali preparatissime e tutta l’esperienza del tour operator italo-portoghese nella cura di ogni dettaglio. São Miguel, Terceira, São Jorge, Santa Maria, Pico, Faial, Graciosa, Flores e, lontanissima, ultimo baluardo europeo prima del Nuovo Continente, Corvo: ad ognuna di esse la tradizione assegna un colore, delle ortensie blu e rosa, del basalto nero, delle scogliere brune, delle vallate verdissime, dei mulini che si stagliano bianchi sui prati e i pascoli. Nove paradisi in miniatura in cui riscoprire intatte le suggestioni che solo luoghi in cui la natura è sovrana possono regalare.

La vacanza, si sa, è spesso sinonimo di placida tranquillità. Ma la brezza fresca e fina che sempre spira alle Azzorre indurrà anche il più pigro dei viaggiatori a cimentarsi con le molte attività – e curiosità – che l’arcipelago offre: tutti gli sport di mare, avvistamento di cetacei, trekking, parapendio, escursioni in bici, golf, itinerari naturalistici, vulcanismo, bird watching ma anche, forse inaspettato, un viaggio in una cucina ricca e sapiente, che mescola sapori di terra e di mare, sulla quale abbonda, leggero e profumatissimo, il vino coltivato nei vigneti protetti dall’Unesco, piccole viti che sfidano il vento tempestoso delle isole protetti da un reticolo di muretti e rocce che la mano umana ha disegnato sul paesaggio lunare della lava indurita nei secoli. E poi le tazze di tè da degustare nell’unica piantagione di “cha” ancora attiva in Europa, gli ananas dolcissimi coltivati tutto l’anno in serre che combinano efficienza isolana e profumi di altre epoche.

Arte coloniale e le testimonianze del passaggio degli antichi velieri completano un profilo unico nelle destinazioni di medio raggio dall’Italia, ancora tutto da scoprire e da apprezzare. Da non perdere gli interi complessi urbani perfettamente conservati, oggi patrimonio dell’Umanità - come ad Angra do Heroismo, sull’isola di Terceira o il piccolo gioiello coloniale di Santa Cruz sull’isola di Flores, dove si può respirare ancora la ruvida ma cordiale atmosfera marinara che caratterizzava l’arcipelago quando ancora era il fulcro delle attività dei balenieri - ma anche le tradizioni come la Tourada à corda, a metà tra la corrida basca e la festa di San Firmin, un lembo di Portogallo intatto che si colora funambolico nelle cappelle dello Spirito Santo, gli imperios, aperti solo per la festa di Pentecoste.

Tante anche le possibilità di sistemazione suggerite nel monografico Azzorre di King Holidays, dalla classica pousada alla quinta, sino al più moderno hotel 4 stelle superior. Tra le novità 2010 di King Holidays vi è l’esclusiva del Moinho de Pedra, per pernottamenti in un vero mulino sull’isola vulcanica di Graciosa, famosa per la vegetazione lussureggiante e rigogliosa punteggiata dai mulini a vento.

... Pagina 2/2 ...Le Azzorre sono un vero paradiso anche per le vacanze dei bambini, un luogo ideale dove godere di una vacanza nel massimo relax per i genitori e di tutta natura e libertà per i bambini che qui ritrovano un mondo fantastico, dove trascorrere giornate di pura felicità.
Qui i più piccoli scopriranno cosa è un vulcano, come nascono le acque sulfuree, le grotte laviche, come vivono in comunità i delfini, la vita degli ultimi balenieri...
A questi scenari naturalistici unici e facilmente raggiungibili sono da aggiungere altri plus come la temperatura mite anche d’estate, il fuso orario di sole due ore, strutture alberghiere confortevoli e accoglienza sorridente.

King Holidays accoglie i piccoli ospiti in questo paradiso dai grandi spazi con diverse proposte ed esperienze uniche come nuotare con i delfini, passeggiare lungo il cratere di un vulcano, escursioni tra paesaggi aspri e suggestivi, giornate in spiaggia e gli istruttivi avvistamenti dei cetacei. Capodogli, balene e delfini sono presenti in gran numero in queste acque ricche di pesce dove una volta si praticava la caccia alle balene.
Oggi, questa tradizionale attività è stata convertita in un’attività turistica ed ecosostenibile molto apprezzata, quella dell’osservazione dei cetacei. Lì dove incrociano le rotte delle migrazioni oceaniche, natanti con equipaggiamenti speciali permettono l’osservazione di più di ventiquattro differenti specie di questi grandi mammiferi marini, in una autentica spedizione in mare aperto, che rimarrà impressa nella memoria dei piccoli ospiti.
Interessante anche per i bimbi il museo dei balenieri a Cais do Pico dove si trova un antico porto di pesca che fu testimone delle imprese della caccia alla balena. Pico cominciò dapprima a fornire fiocinatori alle baleniere americane che qui vennero cacciare capodogli fino alla fine del XIX secolo, per poi successivamente continuare l’attività per iniziativa degli stessi abitanti dell’isola, che si avventuravano in mare su esili barche a remi. Anche a São Roque il Museo da Indústria Baleeira (dell’Industria Baleniera), inaugurato nel 1994, internazionalmente considerato uno dei migliori musei industriali del suo genere, espone caldaie, fornaci, macchinari e altre attrezzature usate per l’approvvigionamento e per la trasformazione dei cetacei in olio e farina. Sarà un’interessante scoperta degli antichi usi legati ad un’attività ormai estinta, conosciuta da pochi.
Consigliata inoltre un’escursione all’isola di Faial dove i più piccini saranno affascinati dal vulcano Capelinhos (emerso dall’oceano nel 1957) e dal suo grande cratere.

 Pubblicato da il 17/05/2010 - 5.885 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close