Cerca Hotel al miglior prezzo

Terremoto a Haiti: in Repubblica Dominicana nessun problema per il turismo

Il Vice Ministro del turismo, Magaly Toribio, ha rilasciato una breve dichiarazione ufficiale in cui conferma che in Repubblica Dominicana tutto procede normalmente, non ci sono stati danni causati dal terremoto che ieri pomeriggio ha colpito Haiti. Tutte le destinazioni turistiche stanno lavorando normalmente, così come tutti gli aeroporti sono operativi.

Il territorio occidentale della Repubblica Dominicana confina infatti con Haiti, anche se le zone devastate del sisma si trovano molto lontano dalle zone turistiche dominicane: la stessa Santo Domingo si trova a circa 300 km ad est di Port-au-Prince, ma anche località più prossime all'epicentro della Repubblica Dominicana, e cioè Pedernales, Cabo Rojo, Bahia de las Agilas e la zona di Barahona non lamentano alcun tipo di danno o problema.

Haiti e Repubblica Dominicana si trovano sulla stessa isola caraibica: Isla Hispaniola è per i due terzi territorio dominicano, che quindi comprende la porzione centro orientale dell'isola, mentre Haiti si sviluppa sul lato occidentale dell'sola. La zona colpita dal tremendo sisma si trova ad ovest-sud-ovest della Capitale all'inizio della Tiburon Peninsula, la penisola meridionale di Haiti. Questa tragedia si aggiunge a quella del settembre 2004 quando l'uragano Jeanne devastò la penisola settentrionale di Haiti. L'economia Haitiana stava faticosamente cercando di recuperare dopo il disastroso uragano, e certamente questa nuova tragedia avrà delle gravi ripercussioni sulla fragile economia di Haiti.
Fonte: Ente del Turismo della Repubblica Dominicana
Ufficio stampa: Press Studio
Visita Godominicanrepublic.com
 
  •  

 Pubblicato da il 13/01/2010 - 1.944 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close