Cerca Hotel al miglior prezzo

Caldo torrido per l'eclisse totale di sole in Cina e Mongolia

Si stima che domani primo agosto siano più di 2500 gli appassionati di astronomia che hanno viaggiato a nord-ovest della Cina, nella regione autonoma di Xinjiang Uygur per avere una bellissima vista al tramonto dell’ eclissi totale di sole prevista per questo venerdì. Unico neo il meteo prevede temperature eccezionalmente calde.

Una ondata di calore è stata infatti prevista spazzare lo Xinjiang a partire da oggi e si soffermerà per altri quattro giorni, con le massime giornaliere che supereranno i 40 gradi Celsius, come ha riportato l’ osservatorio meteorologico regionale.

Tra l’altro i bollettini meteo indicano che il caldo (punte di 45 °C) potrebbe causare una massiccia fusione di neve dalle montagne, che potrebbe causare inondazioni nelle prefetture di Aksu e Bayingolin. Il calore potrebbe anche innescare focolai di peste nelle coltivazioni di cotone dello Xinjiang, la regione che è il principale produttore di cotone della Cina.

Secondo le autorità turistiche regionali, sono più di 2500 cittadini stranieri, soprattutto provenienti dall’Europa, Giappone, Australia e dagli Stati Uniti, che sono arrivate nella Prefettura di Hami, nella parte orientale dello Xinjiang, per vedere lo spettacolo naturale che sarà visibile domani dalle 6:09 pm alle 8:05 pm ora locale. La durata dell’evento di totalità sarà di circa 2 minuti. L’eclisse sarà visibile anche dal Canada e Groenlandia settentrionale, dalla Nuova Zemilja, in Siberia e Mongolia occidentale.

I veri appassionati di eclissi aspettano però con maggior trepidazione l’evento del prossimo anno, quando il 22 luglio 2009 l’eclisse più lunga degli ultimi 18 anni, regalerà circa 5 minuti e 40 secondi di totalità su di una vasta fascia di territorio cinese, includendo le grandi città di Chengdu, Wuhan e Shanghai.
  •  

 Pubblicato da il 31/07/2008 - 2.396 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close