Cerca Hotel al miglior prezzo

Biohotel Stanglwirt (Going), vacanza sulla neve del Wilder Kaiser, Tirolo

Pagina 1/2

Neve naturale, a metri, e 400 km di piste collegate sci ai piedi nelle Alpi di Kitzbühel, tra infrastrutture hi tech, ma in un paesaggio fiabesco nel rispetto della tradizione. Nel versante settentrionale delle Alpi, in Tirolo, il posto ideale per stare bene e vivere al 100% tutta questa ‘magia bianca’ è il Biohotel Stanglwirt, a Going (località del megacomprensorio ‘sci ai piedi’ Skiwelt Wilderkaiser, a 15’ minuti dall’autostrada ad appena 4 ore di auto da alcune città italiane): raffinato ma informale, è il cinque stelle del lusso ‘possibile’, quello che vuol dire silenzio, spazio, cura dell’ospite, esclusività di situazioni. Che proprio nel 2009 ha celebrato i suoi ‘primi’ 400 anni di storia senza mai un giorno di chiusura…quasi un record! Grazie alla sua scenografica posizione ai piedi del Wilder Kaiser, montagna simbolo del Tirolo dalle fattezze quasi dolomitiche, il Biohotel regala agli ospiti un inimitabile campionario di coccole Tyrol style.

Il più grande comprensorio ‘tutto collegato’ dell’Austria, con oltre 90 impianti di risalita e 400 km di piste da valle a valle e da paese a paese (Ellmau, Soll, Going, Brixen, Westendorf, fra i centri principali), è tutto da vivere sci ai piedi magari accompagnati da un maestro della scuola interna allo Stanglwirt, diretta da Richard Laiminger, che offre corsi di tutti i tipi e conduce alla scoperta di baite, piste segrete, fuoripista e chicche varie. La stagione sci apre il 5 dicembre 2009. Fra vallate dolci e ampie, boschi sterminati, prati e pascoli, piste come autostrade, megaimpianti (come la nuova seggiovia 8 posti Schmiedalm che inaugura il 5 dicembre). E niente paura: diversi maestri di sci parlano italiano.

E per chi vuole noleggiare l’attrezzatura lo Stanglwirt ha un negozio interno ‘Sport-Eck’ di articoli sportivi fornitissimo con tutte le ultime novità. Da non dimenticare poi che a soli 15 minuti di auto dall’hotel si può raggiungere niente meno che Kitzbühel con il suo spettacolare ski safari e la famosa pista Streif, teatro della più elettrizzante discesa libera di Coppa del Mondo, l’Hahnenkam. Durante il periodo delle gare proprio il Biohotel Stanglwirt ospita il 20 gennaio una festa ‘cult’, il Weisswurst Party, ambitissimo appuntamento dove arriva tutto il bel mondo del Circo Bianco, dello sport e dello spettacolo, con lo show dal vivo di un artista internazionale a sorpresa (in una delle scorse edizioni ha cantato Zucchero). Ma per chi ama gli sci stretti (e le passeggiate a piedi sulla neve), la spettacolare pista da fondo ‘Kaiserloipe’, ‘sorvegliata’ dall’Imperatore Selvaggio (il Wilder Kaiser), passa proprio accanto all’hotel.

I pacchetti ‘no weekend’
Per vivere la magia bianca del Biohotel Stanglwirt ci sono pacchetti davvero originali e ‘anticrisi’. La particolarità, infatti, è che riguardano i giorni infrasettimanali, permettendo così a tutti di accedere ai lussi di un 5 stelle a prezzi di un 4 stelle (evitando appunto i weekend e i periodi di altissima stagione). Ad esempio l’offerta “Avvento nel Tirolo”, valida dal 29/11 al 3/12 e dal 6 al 10/12 e dal 13 al 17/12/09, prevede 4 giorni mezza pensione, cocktail di benvenuto, utilizzo di area wellness, piscine e fitness, fattoria per i bambini con assistenza, attività del programma settimanale, una romantica passeggiata con le fiaccole e al termine vino brulè e biscotti natalizi, una cena con menù d’Avvento con accompagnamento musicale, piccolo corso di pasticceria per imparare a fare i biscotti di Natale, 10% di sconto su tutti i trattamenti della Spa, da 496 euro a persona.

Per iniziare a vivere la realtà del Biohotel Stanglwirt e diventarne amici di riguardo, fino al 22 dicembre 2009 si può usufruire di un conveniente pacchetto “Per conoscerci…” con 2 pernottamenti a scelta tra il lunedì e il mercoledì (spesso l’hotel è pieno nei weekend): ricca colazione a buffet, merenda-vital pomeridiana, una cena gourmet il martedì con abbinamento vini, cocktail di benvenuto, utilizzo di saune, piscine e fitness, fattoria per i bambini con assistenza, attività del programma settimanale, un buono da 20 euro per la SPA, da 240-438 euro (fino al 22/12) a persona (a seconda della tipologia della camera).
Oppure per una full immersion nella natura c’è il pacchetto “Nature Watch”, 7 giorni in mezza pensione, tutti i comfort standard dell’hotel e, immersi nella neve, una seduta di 3 ore di Nature Watch con guide esperte per osservare la fauna selvatica del Tirolo forniti di binocolo Swaroski. Valido dal 6 al 20/01 e dal 24/01 all’11/2/10 a partire da 900 euro a persona.
... Pagina 2/2 ...E per chi vuole integrare alla pratica sciistica il fitness, per l’inverno 2009-2010 il Biohotel Stanglwirt propone il rinnovato Fitness Center di ben 500 mq, immerso nei prati innevati con grandi vetrate che danno sul Wilder Kaiser, attrezzato con le ultime apparecchiature della Technogym; e con un personal trainer per tutta la seduta! Oltre il Pilates e allo Yoga si può praticare il metodo Kinesis, e il ‘Traumed’, metodo Schadhauser per la schiena: gli sciatori ne hanno spesso bisogno!

Eh sì, perché lo Stanglwirt non è un hotel ‘normale’, e lo si vede subito da alcuni particolari già all’arrivo, accolti dal sorriso delle ragazze della reception e da una flute di bollicine: la grande vetrata della hall lascia vedere niente meno che un maneggio-scuderia coperto, dove si esibiscono purosangue lipizzani, con cui si possono fare bellissime cavalcate nelle distese innevate della vallata. Il complesso è tutto in bioarchitettura quasi interamente in legno e materiali naturali, ‘nascosto’ fra i prati bianchi di neve, perfino con i tetti inerbiti per camuffarsi nel proverbiale paesaggio tirolese. I piumoni e i cuscini delle stanze sono imbottiti con trucioli di pino cembro. E per chi vuole ‘tuttanatura’ ci sono anche 3 ‘casette’ sull'albero, per un pernottamento in sacco a pelo (più indicato in estate…ma adatto ai naturalisti estremi). Oppure c’è la soluzione della nuova Baita Hüttlingmoos, con tutti i comfort ma immersa nella natura, un bel contrasto fra legno e nuove tecnologie, fra storia – la struttura originaria risale al XVI secolo – e modernità per un soggiorno esclusivo e riservato, su richiesta anche con maggiordomo privato. Si può affittare anche per meeting aziendali…ma resta comunque un luogo ideale per rilassarsi.

Altro fiore all’occhiello dell’hotel è la centrale termica a biomassa-funzionante dal 1986! - e addirittura la propria falegnameria interna, con le legnaie ovunque che diventano quasi delle ben riuscite installazioni artistiche. La zona benessere ha le piscine fra i massi calcarei ricavati dal massiccio del Wilder Kaiser, la grotta salina, la biosauna, oltre 100 fra trattamenti e bagni, poi ci sono le grandi piscine scoperte riscaldate (anche d’inverno), l’acquario di alto livello scientifico con acqua marina (e due squali…). E ancora: la Stube del ristorante con la finestra sulla stalla, da dove si può accarezzare un vitellino. O semplicemente, la scenografica posizione esclusiva ai piedi del Wilder Kaiser, montagna simbolo del Tirolo, dalle fattezze quasi dolomitiche, che disegna il quadretto più bello dell’Austria. E se tanti alberghi hanno uno spazio bimbi, il Biohotel Stanglwirt per i piccoli riserva addirittura un’intera fattoria tirolese (aperta anche d’inverno). Sì, una vera casa, tutta a misura di bimbo, con l’assistenza di operatrici specializzate, dalla stube alla stalla – con gli animali veri da accudire - fino alla falegnameria dove muovere i primi passi da perfetto ‘ometto’ tirolese che sa costruire di tutto… Completano l’ineguagliabile offerta del Biohotel Stanglwirt il centro tennis Peter Burwash (tra i più importanti d’Europa) con 14 campi.

Ben 260 persone collaborano oggi con la famiglia proprietaria Hauser nella conduzione quotidiana dell’hotel e nel conseguimento di questi straordinari risultati. Eppure la dimensione dell’impresa non fa venire meno la tradizionale, calda accoglienza: ci si sente ospiti in una villa di amici. Il signor Balthasar Hauser, protagonista del nuovo corso dell’hotel (ereditò lo Stanglwirt giovanissimo, nel 1964) ancora deus ex machina coadiuvato dalla moglie Magdalena e dai figli Maria e Richard Alois, è presente in ‘casa’ (così si chiamano gli hotel in Tirolo) 20 ore al giorno, per sfornare di continuo idee nuove, e avere sempre un sorriso, un saluto, un occhio di riguardo personale per ogni ospite.

Maggiori informazioni: www.stanglwirt.com

 Pubblicato da il 29/10/2009 - - ® Riproduzione vietata

close