Cerca Hotel al miglior prezzo

Le Rocche di Caterina, visite guidate a 4 castelli della Romagna

Caterina Sforza, seppure nata e cresciuta a Milano, ebbe un legame fortissimo con la Romagna, dove era Signora di Imola e contessa di Forlì. La Tigre (talvolta Leonessa) di Romagna, com’era soprannominata, aveva tra i suoi possedimenti diversi castelli che ancora oggi, perfettamente conservati, sono tra i principali punti d’interesse turistico delle località in cui sorgono.

Le Rocche Sforzesche di Imola, Dozza, Riolo Terme e Bagnara sono infatti visitate ogni anno da migliaia di turisti, e da un paio d’anni sono anche protagoniste di un’iniziativa intitolata “Le Rocche di Caterina”, che propone quattro visite guidate – una per ogni fortezza – alla scoperta della storia, della cultura e delle curiosità della nobildonna, ispirandosi per quest'anno al tema “Caterina e i grandi uomini della storia”.
L’appuntamento è fissato per il weekend dell'1-2 ottobre 2022 e, data la vicinanza delle cittadine, è possibile riuscire a fare il giro delle rocche nel corso dei due giorni (per i dettagli e gli orari rimandiamo allo specchietto riepilogativo in fondo all’articolo).

Rocca di Riolo Terme


Sulle colline dell’odierna provincia di Ravenna nel novembre del 1499 il figlio di papa Alessandro VI, Cesare Borgia, iniziò la conquista delle Romagne divenendo così acerrimo nemico di Caterina Sforza
Nell'ambito della visita alla Rocca di Riolo Terme, intitolata Caterina e il Valentino: d'armi e di battaglie è Caterina Sforza “in persona” a condurre gli ospiti nei luoghi della battaglia, raccontando le vicende che la spodestarono e di come il Valentino la fece portere via con catene d'oro.
Durante la visita i bambini avranno la possibilità di vestirsi da dame e cavalieri, mentre gli adulti potranno provare parti di armatura.

Rocca di Dozza


In quello che è considerato uno dei borghi più belli dell’Emilia-Romagna, celebre per i suoi muri dipinti, la rocca che domina l’abitato di Dozza accoglie i visitatori per la visita intitolata Machiavelli e Caterina: tra realtà e mito, con un percorso che si concentra sul rapporto tra Caterina Sforza e Nicolò Machiavelli, dal primo incontro a Forlì nel 1499 fino al ricordo lasciato ai posteri dal segretario fiorentino, che contribuì ad alimentare la leggenda della Signora di Romagna.
Per i bambini è previsto un laboratorio a tema la domenica pomeriggio.

Rocca di Imola


La visita alla Rocca di Imola, dove la Signora giunse per la prima volta da giovanissima sposa il 1° maggio 1477 a soli 14 anni, è intitolata Giovanni dalle Bande Nere, "il Gran Diavolo", figlio di Caterina e racconta di come egli ereditò dalla madre l'attitudine alle armi e fu capitano di ventura al soldo dei potenti dell'epoca. Anche Giovanni, proprio come Caterina, era audace, impulsivo e tenace, tanto da diventare a sua volta leggenda.
In occasione della visita si scopriranno aneddoti, curiosità, armi e leggende di uno dei più grandi condottieri del Rinascimento italiano. Per i bambini sono previste attività di intrattenimento.

Rocca di Bagnara di Romagna


Nel 2018, su una facciata di un palazzo di Bagnara, un artista argentino ha realizzato un murale intitolato “Caterina: tigre di Romagna” che raffigura la madama con una spada in mano, una tigre e la locale Rocca.
Durante la visita intitolata Leonardo e Caterina: architettura, macchine da guerra e curiosità alchemiche si racconta la rocca di Bagnara vista dagli occhi del genio Leonardo Da Vinci. La storia suggerisce di tanti momenti in cui Caterina e Leonardo si sono trovati nello stesso luogo nello stesso tempo, o anche possibili occasioni di incontro, seppure non documentate. C'è addirittura chi ipotizza che la modella per la Gioconda possa essere proprio la Tigre delle Romagne. Partendo da queste possibilità, gli stessi Caterina e Leonardo guideranno i visitatori alla scoperta della rocca e degli aneddoti di quel tempo.
L'appuntamento è accompagnato da attivita sia per gli adulti che per i bambini ioncentratta sulle opere di Leonardo.

Informazioni, date, orari e prezzo delle visite

Nome: Le Rocche di Caterina
Dove: presso le Rocche Sforzesche di Imola, Dozza (provincia di Bologna), Riolo Terme e Bagnara di Romagna (provincia di Ravenna).
Date: 1-2 ottobre 2022.
Orari e programma:
- Rocca di Bagnara di Romagna: sia sabato che domenica visita alle ore 15 e alle 16:30.
- Rocca di Dozza: sabato 1 ottobre ore 16:30, domenica 2 ottobre ore 11:30. La domenica alle ore 16:30 è previsto un laboratorio tematico per bambini (7 €).
- Rocca di Imola: sia sabato che domenica visita alle ore 16:30.
- Rocca di Riolo Terme: sabato 1 ottobre visita alle ore 15:30 e alle 18, domenica 2 ottobre visita alle ore 10:30 e alle 15:30.
Ritrovo e prenotazioni: il ritrovo è previsto presso le biglietterie delle Rocche 10 minuti prima di ogni appuntamento. Le visite durano circa un'ora.
I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria, da effettuare entro le ore 16 di venerdì 30 settembre allo 0542 25413 oppure all’email info@imolafaenza.it
Eventuali visitatori senza prenotazione saranno ammessi a discrezione delle singole Rocche.
Prezzi: il biglietto intero per la visita costa 10 €;
ridotto (11-16 anni) 6 €;
gratuito per i bambini da 0 a 10 anni.
Conservando il biglietto di una delle visite guidate dell'1-2 ottobre si può accedere a tariffa ridotta a una delle Rocche di Caterina fino al 31 dicembre 2022.
Maggiori informazioni sul sito ufficiale di IF Imola Faenza Tourism Company.

Scopri tutti gli eventi in Emilia-Romagna.
  •  
08 Dicembre 2022 La Grecia nel bicchiere: itinerari e idee ...

Nell’antica mitologia ellenica, il vino è il dono degli dei ...

NOVITA' close