Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle della Tunisia

Terra di contrasti e policromie magiche, la Tunisia è una tavolozza su cui spiccano, dominanti, l’azzurro del mare, il color oro della sabbia e del deserto, l’arcobaleno dei souk.

Patrimonio di incredibili musei, uno su tutti quelli del Bardo ricco di reperti archeologici, siti da visitare come la famosissima Cartagine e monumenti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO per esempio la Medina di Tunisi, la Tunisia è una destinazione poliedrica, in cui scoprire anche i mille sapori che rendono la sua gastronomia unica e saporita.

Non vanno dimenticate, poi, l’offerta wellness, tra trattamenti termali e talassoterapia, e la ricca tradizione artigianale, che spazia dai tappeti alle creazioni orafe. Se tutto ciò non bastasse, la destinazione è anche un’eccellente scelta per chi ama le vacanze di mare, grazie ai suoi 1250 chilometri di coste, non sarà difficile trovare la spiaggia giusta per una (o più) giornata di relax.

Ecco qui allora una selezione dei migliori lidi della costa tunisina.

Spiaggia di Tabarka


Tabarka è una cittadina tra mare e montagne, abbracciata da una foresta che scende fino al mare. La spiaggia qui è una distesa di sabbia dorata e il mare è azzurro con punte di verde smeraldo, spesso piuttosto mosso. Questa zona, conosciuta come Costa del Corallo, è molto apprezzata da subacquei che possono approfittare di numerosi siti di immersione, per ammirare non solo la vivace vita sottomarina, ma anche lo splendido tappeto di corallo rosso adagiato nelle profondità del mare. Libera in alcuni tratti, lettini e ombrelloni, oltre ai beach bar si trovano in corrispondenza delle strutture turistiche.
Selezionata perché: dalla spiaggia partono interessanti escursioni via mare per esplorare le insenature nei pressi della cittadina oltre alla famosa e bellissima isola di La Galite.

Spiaggia di La Marsa


Ville in stile coloniale, ristoranti affacciati sull’acqua blu, sport acquatici, la Spiaggia di La Marsa, una delle città più cool, a nord della capitale Tunisi, è una lunga distesa di sabbia dorata. Grazie ai fondali bassi, che digradano dolcemente verso il largo, è molto apprezzata (e adatta) alle famiglie che viaggiano con i bimbi, che qui potranno giocare a riva senza pericoli. Anche questa spiaggia si presenta come libera in ampi tratti, oltre ad essere attrezzata nei pressi dei vari hotel e resort.
Selezionata perché: è un paradiso per chi vuole praticare sci nautico, windsurf, jet-ski o passeggiate in riva al mare a cavallo.

Spiaggia di Gammarth


Circondata da sontuose ville, Gammarth è innegabilmente la spiaggia più lussuosa di Tunisi. Circondata da palme e da una vegetazione lussureggiante, tratti di sabbia fine si snodano in entrambe le direzioni dal centro della città. Offre ai visitatori numerosi sport acquatici, come vela, immersioni, sci nautico, parapendio e jet ski. La città ha anche strutture per giocare a golf e tennis e i migliori centri di talassoterapia.
Selezionata perché: ai romantici piacerà ammirare il tramonto con i piedi nell'acqua.

Le calette di El Haouaria


Su uno sfondo di colline verdi e rigogliose, si staglia un vero e proprio paradiso tra terra e mare. Qui, a meno di un’ora di distanza dalla capitale Tunisi, si trova El Haouaria, all’estremità di Capo Bon, la penisola che si affaccia sulla Sicilia. Il villaggio con le sue caratteristiche case bianche, rinomato per la tradizione della falconeria, ha qualche spiaggia incontaminata, tante brulle scogliere e acque limpide dove potersi tuffare per ammirare la flora e la fauna tipiche o fare immersioni per scoprire gli affascinanti relitti, risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.
Selezionata perché: è molto amata da chi pratica immersioni e snorkeling.

Spiaggia di Nabeul


Città famosa per le sue ceramiche preziose, i tappeti fatti a mano e le essenze fiorite, Nabeul è anche una bellissima località di mare, affacciata su una lunga spiaggia di sabbia color oro lambita dal mare turchese. Un’oasi di relax per chi in vacanza vuole riposarsi, regala però anche emozionanti spunti adrenalinici grazie ai numerosi sport d’acqua che vi si possono praticare. Come per quasi tutte le spiagge della Tunisia, anche quella di Nabeul è sia libera che dotata di stabilimenti balneari privati di proprietà di hotel e resort.
Selezionata perché: è uno dei siti tunisini più famosi per praticare immersioni, visto che proprio qui sono stati rinvenuti i resti di un’antica città romana, Neapolis.

Spiaggia di Hammamet


Sabbia morbida color del grano, una lunga distesa di acqua limpida e cristallina a perdita d’occhio, una città che, nel corso degli anni, è cresciuta a dismisura nelle preferenze di viaggio degli italiani, ma che era già amatissima da personaggi come Churchill e Flaubert. Qui si può scegliere, infatti, di prenotare hotel e resort, oppure di approfittare di appartamenti o ville (alcune dotate di piscina), posizionati direttamente sulla spiaggia o nelle immediate vicinanze. Grazie alla presenza di ampi tratti liberi, la spiaggia di Hammamet è fruibile a qualsiasi tipo di turista.
Selezionata perché: le attività sportive praticabili sono moltissime. Dalle moto d’acqua al catamarano, dalle immersioni al kayak.

Spiaggia di Sousse


Terza città della Tunisia, Sousse è un’altra famosa destinazione balneare. Anche qui la sabbia si presenta come fine e dorata e il mare ha un bel colore azzurro-turchese, con fondali bassi adatti alla balneazione anche dei più piccolini. Sia libera, che attrezzata (anche con stabilimenti balneari non necessariamente legati a strutture alberghiere), la Spiaggia di Sousse è molto frequentata dalle famiglie con bambini. Sul lungomare, poi, ci sono numerosi ristoranti e negozi, oltre a tipici bar in cui assaporare dell’ottimo tè alla menta.
Selezionata perché: alle sue spalle si trovano la Medina, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, e la vecchia città medievale, due bellezze da visitare.

Spiaggia di Monastir


Spiagge di sabbia dorata, mare dalle mille tonalità di verde-smeraldo, rigogliose palme e una marina vivace (anche al tramonto), Monastir è un’altra perla della costa tunisina, amatissima dagli italiani. Sia libera che attrezzata (anche qui, si trovano stabilimenti balneari indipendenti), questa spiaggia è un mix di dolce far niente, trattamenti benessere (sì, anche in riva al mare!) o sport, come il catamarano, il jet-ski o le immersioni.
Selezionata perché: ammirare i giochi di luce del sole al tramonto, dalla marina di Monastir, è uno spettacolo affascinante.

Spiaggia di Mahdia


Uno dei primi porti della Tunisia, vista la sua posizione strategica, Mahdia oggi è una bellissima città con una lunga spiaggia di sabbia color oro che si affaccia sul mare limpido e cristallino. A protezione della spiaggia svetta una bellissima fortezza turca, costruita nel 1500, dotata di una suggestiva terrazza panoramica, dalla quale scattare immagini suggestive. Sia libera, che attrezzata, il suo porto (uno dei più grandi della Tunisia) è vivace sia di giorno che di notte, momento in cui i ristoranti e i locali vista mare si animano.
Selezionata perché: una passeggiata sul lungomare, magari all’alba, è un momento di relax puro che non si può perdere.

Isole Kerkennah


Considerate tra le isole più belle al mondo, le Kerkennah si trovano al largo di Sfax. La loro costa è impreziosita da lunghe spiagge dorate (sia libere che attrezzate), abbracciate da palme. Il mare da cui emergono, inoltre, è di uno stupefacente color azzurro trasparente, simile ad una gigantesca piscina, con fondali inizialmente bassi. Perfette dunque anche per i bambini piccoli, le Isole Kerkennah sono un paradiso di pace e relax, ottimo per dimenticare in un battito di ciglia il tran tran quotidiano.
Selezionate perché: il paesaggio è un’immensa cartolina a cielo aperto.

Spiaggia di Kélibia


Mare trasparente bellissimo, fondali bassi, sabbia bianca e fine: il litorale di Kélibia è uno dei più belli della Tunisia. A rendere tutto ancora più suggestivo è il piccolo villaggio che si estende alle spalle del mare, oltre alla fortezza di epoca bizantina costruita proprio a protezione del paesino, dalla quale si gode di una vista spettacolare, soprattutto al tramonto. Qui le spiagge sono per lo più libere, mentre le aree attrezzate si trovano in corrispondenza di strutture ricettive.
Selezionata perché: la purezza e trasparenza del mare ha dell’incredibile.
  •  
18 Ottobre 2019 Il Magico Villaggio di Babbo Natale ad Aquino ...

Qui ad Aquino, in provincia di Frosinone, l'atmosfera del Natale arriva ...

NOVITA' close