Cerca Hotel al miglior prezzo

Bregenzerwald, vacanze sulle Alpi in Austria occidentale

Una vacanza è sempre e comunque un'avventura che, in fase organizzativa, deve poter alleggerire molti aspetti pratici come la durata di un viaggio, la permanenza, la distanza, i costi, le caratteristiche climatiche di una data meta, le strutture ricettive e, specialmente, l’idoneità del luogo alle più svariate esigenze personali.

Bregenzerwald, il verde confine austriaco


Quel luogo in grado di accontentare pienamente in termini di qualità, prezzo e soddisfazione complessiva si chiama Bregenzerwald, ampia zona verde che, a est di Bregenz nello stato federale del Vorarlberg, separa l’Austria dalla parte est della Germania presentando un paesaggio alpino dalla bellezza romantica, formato da oltre 500 kmq di manti boschivi e pascoli delimitati dal Lago di Costanza e da una cornice di vette regine alte almeno 2.000 metri, Diedamskopf e Kanisfluh su tutte.
Apriamo una finestra su una peculiare zona dell'Austria in cui prendono posto 22 comuni dalle tradizionali casette in legno entro un’area che sembra un sogno fatto di pace e relax. Tantissimi gli itinerari percorribili e proprio i 22 comuni (nessuno di essi supera i 2.000 abitanti, per un totale di ca. 30.000 persone distribuite nei vari villaggi) corrispondono ad altrettante tappe che, certamente, possono soddisfare le attese dei visitatori e così le relative aspettative.

Caratteristiche dell'area


E’ questo un comprensorio in cui l’architettura lignea è assolutamente preminente considerando l’immersione nel contesto forestale dove ca. 2.000 km di sentieri e stradine prolungano fra gli esempi di una rustica perfezione che interessa abitazioni, alberghi e stazioni informative al servizio del turista. Sembra strano, ma chiunque abbia visto la Bregenzerwald non se la sente obiettivamente di consigliare direttrici da seguire e specifici percorsi. Il motivo è molto semplice, oseremmo dire addirittura scontato: questi sono luoghi svincolati dalle logiche del classico tour, vale a dire che si fanno apprezzare per come si rivelano, vastissimi spazi nei quali il solido equilibrio della natura si concilia e aderisce alla volontà dell’uomo di insediarvisi senza alterarne l’ecosistema. Ogni villaggio ha un proprio spirito atto alla conservazione della propria cultura ma un primo denominatore comune lo possiamo evincere dalla gastronomia locale ed è una perla della conduzione lattiero-casearia, il celebre formaggio di Bregenzerwald. Così iniziamo ad accarezzare l’idea che la regione rurale in cui ci troviamo sia un naturale avamposto mai violato da massiccia urbanizzazione e dilagante industrializzazione.

Paesi, fattorie e caseifici


Qui, fra dolci colline, prolungate pianure, valli fluviali e imponenti monti si scrive giorno dopo giorno una storia a cui si appassionerebbe senz’ombra di dubbio il poeta latino Virgilio, autore delle celeberrime "Bucoliche". In effetti, il paesaggio di bucolico ha davvero tutto e di epicureo, poi, ci sarebbe da divagare seriamente. Si va per i gioielli della Bregenzerwald a contemplare i diversi stili di vita che condizionano quella convinzione secondo cui a far la felicità non sarebbe il progresso bensì l’immutabilità di timidi nuclei come Andelsbuch, Alberschwende e Bezau, visitabili in qualunque periodo dell’anno (ma in primavera gli alberi sono in fiore e in estate l’erba verdeggia come non mai). Il territorio circostante è ricco di fattorie che aderiscono al progetto formativo Naturhautnah, indicato per singoli visitatori, famiglie e gruppi scolastici che vogliano scoprire la filiera del latte, conoscere i procedimenti di stagionatura dei formaggi e, più in generale, i metodi agricoli più importanti. Non perdetevi la Kasestrasse, ovvero la "Strada dei formaggi", lungo la quale incapperete in botteghe, fattorie, trattorie e caseifici per fare il pieno di souvenir, prelibatezze e tanto sano buon gusto.

Escursioni, attrattive ed eventi



Un contatto ancora più profondo con la natura lo offrono le tante possibilità di escursioni. Si può optare per la navigazione in battello o barca del Bodensee a Bregenz, destinazione Lago di Costanza, fra i più belli della regione.
Rituffiamoci nelle escursioni verdi da compiere sia a piedi che in mountain bike (consigliato anche il Nordic Walking, molto praticato). I più pigri salgano sui vari trenini a vapore, uno su tutti il Walderbahnle che collega Bezau a Schwarzenberg, dove si svolgono le annuali Schubertiadi, serie di concerti dedicata al genio musicale del noto compositore Franz Schubert.
Se non è abbastanza, altre curiosità arrivano da Hittisau, dove esiste un museo dedicato alle donne; in prossimità di Bezau, invece, serpeggia una pista estiva di slittino lunga 1.650 metri che annovera un bottino di 70 curve; ad Alberschwende la piazza principale s’illumina d’immenso grazie al commovente trionfo di un tiglio millenario posto all’esatto centro; sfogate infine l’energia residua calcando i sentieri intorno a Egg, Schoppernau e Schrocken. Una volta sazi di movimento e sport all’aria aperta, ad aspettarvi è il relax dei raffinati hotel con spa e centri benessere nei cui pacchetti sono inclusi saggi di aromaterapia e saune nelle casette in legno di cirmolo. Fate poi un salto a Bregenz per fruire del Museo Regionale d’arte e storia locale, e vedere il Festspielbuehne, anfiteatro gettonato in cui vengono organizzati numerosi festival musicali.
Se i vostri bambini si annoiano, beh, non c’è niente di meglio che portarli a divertirsi all’Adventure Park Schrocken, con percorsi d’arrampicata davvero stimolanti. Per gli adulti le attività sono tantissime, dalla gita in mountain bike al rafting, dalle escursioni speleologiche alle gare di tiro con l’arco. Come vedete, la vostra vacanza nel Bregenzerwald sarà dotata di tutto ciò che vi occorre per non pensare a nient’altro che a svagarvi.

  •