Cerca Hotel al miglior prezzo

Gratis l'Interrail Pass ai neo 18enni? Ecco come richiederlo

La Commissione europea ha comunicato pochi giorni fa, lo scorso 1° marzo, una decisione che era nell'aria da tempo: sarà finanziata la proposta del Parlamento europeo di elargire un Pass Interrail gratuito ai ragazzi/e che compiono 18 anni.

Per il 2018 la cifra in ballo si attesta sui 12 milioni di euro, sufficienti a fare fronte ai costi che permetteranno a circa 30.000 neo diciottenni (nati nell'anno 2000) di viaggiare in treno per l'Europa, come prima di loro forse hanno già fatto i genitori o i fratelli e le sorelle maggiori.

Va da sé che i numeri forniti non comprendano tutti i giovani europei che quest'anno compiono i 18 anni: si stima infatti che siano circa cinque milioni e per potere coprire le spese complessive servirebbero in quel caso circa 1,5 miliardi di euro.

È comunque un inizio. Il senso dell'iniziativa non è ovviamente quello di regalare una vacanza, bensì di sviluppare sempre più un senso d'identità europea, con il fine di rafforzare i valori di comunità e contestualmente permettere di ampliare i propri orizzonti, andando a scoprire la cultura e le tradizioni degli altri paesi del Vecchio Continente, incontrandosi, scambiando informazioni ed esperienze.

Del resto, in un'epoca in cui è ormai usuale frequentare un anno di studi all'estero con programmi universitari come l'Erasmus, o più banalmente vivere in un mondo globalizzato e sempre connesso, dove i viaggi in aereo costano poche decine di euro, le nuove generazioni parlano le lingue straniere molto più dei loro genitori e sono più abituate a un certo tipo di mobilità.

Che cos'è l'Interrail?

L'Interrail nacque nel 1972. Da allora milioni di persone – perlopiù giovani – hanno viaggiato sui treni acquistando questo speciale pass che permette di muoversi lungo le ferrovie dei paesi che aderiscono all'iniziativa; se una volta esisteva una suddivisione per zone geografiche, dall'1 aprile 2007 questa è scomparsa per lasciare il posto a biglietti per una sola nazione (chiamati One Country Pass, validi 30 giorni) o per tutti i paesi (detti Gobal Pass, validi da 10 a 30 giorni).

Per tanti quest'esperienza ha segnato simbolicamente il passaggio all'eta adultà: chi è partito dopo gli esami di maturità, chi nei primi anni dell'università, chi con i soldi del primo lavoro.
Con questa nuova proposta, i ragazzi/e nati nel 2000 (e successivamente, per i prossimi anni), potranno richiedere il Pass Interrail gratuito che consentirà di viaggiare per l'Europa lungo 32 linee ferroviarie attraverso 30 diversi paesi. Il valore del biglietto, che ha validità un mese, è di 510 euro.

Ad averne diritto sono i giovani europei di tutti gli stati membri, indipendentemente dalla propria condizione sociale o dal titolo di studio; il pass è garantito anche ai ragazzi con mobilità ridotta.
La Commissione ha già previsto anche alcune soluzioni alternative per gli spostamenti in quei paesi che non fanno parte della rete Interrail: parliamo in questo caso di Estonia, Lettonia, Lituania, Malta e Cipro, per i quali saranno assicurati i trasporti via autobus o traghetto.

Al momento non sono ancora note le modalità esatte di iscrizione al programma, ma è già in fase di realizzazione una campagna promozionale che sarà diffusa nei prossimi giorni e che spiegherà nel dettaglio le modalità per fare domanda.
In attesa di maggiori informazioni, suggeriamo di consultare il sito ufficiale dell'Interrail per seguire gli aggiornamenti.
  •