Cerca Hotel al miglior prezzo

Valle del Chiese in Trentino: vie ferrate, kitesurf e alpinismo

Appassionati degli sport estremi tenetevi forte. C’è un luogo incastonato in Trentino, in cui è possibile concentrare kitesurf, bike e ferrate. Si tratta della Valle del Chiese, nella quale riposa il bacino di origine glaciale del lago d’Idro, inesauribile fonte di sorprese ed emozioni.

L’intero panorama è pronto a stupire per la sua bellezza. I sentieri stretti e ripidi non sono così semplici da percorrere ma la possibilità di poter letteralmente gustare il panorama dalla prospettiva che offrono, ripaga ogni goccia di sudore. Le alternative alle passeggiate sono molteplici.

Ferrate e sentieri

Partiamo dalle ferrate. Ad attirare l’attenzione dei turisti è ora soprattutto la ferrata Sasse che con i suoi passaggi anche particolarmente difficili e difficoltosi si sviluppa lungo la sponda orientale del lago d'Idro. In pratica il percorso sprofonda nelle acque ed è per questo che durante il periodo estivo è possibile effettuare il rientro tramite il battello che collega i moli di Vesta e Baitoni. Il sentiero attrezzato incontra anche tratti franosi, ponticelli, boschi, canaloni e passaggi arditi cosa che contribuisce ad aumentarne il fascino.

Il rientro via terra si può effettuare tramite il sentiero dei Contrabbandieri, piuttosto lineare dopo una salita ripida verso quota 100 mt, oppure tramite il sentiero dei Tralicci che si sviluppa in parallelo ma a quota superiore fino a ricongiungersi al primo.

Kitesurf sul Lago d'Idro

Il kitesurf è l’alternativa per chi è più appassionato di acqua che di montagna.
La disciplina, che unisce il surf alla forza trainante degli aquiloni, si può praticare sulle acque del lago d’Idro. Tante sono le scuole che offrono corsi ai principianti che vogliono cimentarsi e provare l’emozione di governare la tavola sfruttando la potenza dei venti che spirano regolarmente, soprattutto nel pomeriggio, quando compare anche il caldo soffio dell’Amber.

Via delle Bocchette


Tornando alle ferrate, gli appassionati non possono non approfittare della vicinanza delle Bocchette del Brenta, che da Vallesinella, a pochi passi da Madonna di Campiglio offre panorami e paesaggi strepitosi come lo sguardo che si apre oltre la Bocca di Brenta sul Crozzon di Brenta.

L’intreccio di vie è stato definito come uno dei percorsi più belli al mondo per il quale è opportuno portare con sé ramponi e piccozza per evitare di trovarsi impreparati di fronte ai possibili tratti ghiacciati.

In bicicletta

Dopo il fascino di acqua e montagna non poteva mancare quello delle due ruote.
I percorsi che le Valli Giudicarie offrono permettono di scegliere liberamente fra cross country e freeride, da affrontare muniti di mountain bike e bici da strada. Qualunque sia la scelta, la sensazione di libertà, fra panorami e natura, è garantita.

Link utile per approfondire: Visit Trentino

  •  

 Pubblicato da il 28/06/2017 - 4.236 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
07 Agosto 2017 Cinecittą World: biglietti per ingresso ...

Il parco divertimenti di Cinecittà World ha appena iniziato la ...

NOVITA' close