Cerca Hotel al miglior prezzo

La Sagra e il Palio dell'Uovo a Tredozio

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Il 16 aprile prossimo, Giorno di Pasqua, e il successivo giorno di Pasquetta, Tredozio, piccolo borgo della Val Tramazzo in provincia di Forlì-Cesena, si appresta a festeggiare la 54° edizione della Sagra e Palio dell’Uovo.

Le radici dell’evento affondano nella “battitura dell’uovo”, antica usanza che si svolgeva in paese nella mattina di Pasqua e nella vicina parrocchia di Ottignana nel pomeriggio. Come funziona? Semplice: con il biglietto di ingresso alla mano, si ritira presso il palco un uovo sodo e con quello si cerca di ammaccare l’uovo dello sfidante.

Nel tempo la festa si è strutturata al punto da far nascere sia la Pro Loco che tutt’ora si occupa dell’organizzazione sia la Sagra ed il Palio annesso che si svolgono nelle due giornate di Pasqua e Pasquetta. Di certo questo è diventato oggi un appuntamento imperdibile tra tutte le Sagre dell'Emilia-Romagna.

La Sagra dell'Uovo

A preparare le uova è Luigino, l’ovaiolo, che ogni anno, già dalla mattina, mette a disposizione centinaia di uova colorate. La battaglia inizia dopo l’uscita dalla Messa celebrata nella chiesa al centro di Tredozio e continua al pomeriggio in Piazza Vespignani, nell’area giochi a partire dalle 15. Il pubblico ordinato sul tre file dedicate a bambini, donne e uomini gareggerà fino a quando, alla sfida finale giocata dai vincitori delle singole categorie, non resterà un solo campione. Ovviamente esiste una tecnica per battere le uova. Ad insegnarla ai gareggianti ci penseranno i capitani dei Rioni.

Al termine della premiazione del vincitore del Palio si aprirà un’altra gara, quella “delle Sfogline”, aperta a tutti gli esperti di mattarello. La gara clou della giornata è il “Campionato Nazionale dei Mangiatori di Uova Sode”. Chi vuole partecipare deve tenere a mente che le uova sode vanno ingoiate intere. Il campione di sempre ha un nome, Fausto Ricci, detentore del record di 22 uova ingoiate in 3 minuti, che lo scorso anno ha dominato la classifica facendone letteralmente fuori 17. Ricci ovviamente si ripresenterà anche quest’anno.

L’appuntamento conclusivo della Sagra dell’Uovo è con la disfida del 12°Palio Femminile che anticipa quello maschile organizzato a Pasquetta. Quattro sono le gare che impegneranno i team femminili dei Rioni schierati su Piazza Vespignani, dall’uovo nel pagliaio all’uovo guancia-guancia, in un mix di abilità, complicità e forza. L’evento Sagra, si chiude a sera con premiazioni e festeggiamenti.

Il Palio dell'Uovo

Il Palio dell’Uovo vero e proprio si svolge il giorno dopo, il lunedì di Pasquetta. Dalle 15 in poi, i quattro rioni di Tredozio sfilano muniti di carri allegorici e si sfidano contendendosi la vittoria in quattro gare: l’uovo al bersaglio, l’uovo nel pagliaio, il tiro alla fune e la battaglia delle uova. Per superarle occorrono varie doti e abilità, dall’abilità alla precisione fino alla forza condite da un pizzico di strategia e da una immancabile dose di fortuna.

Sempre nella stessa giornata viene celebrata un’altra sfida, sugellata nel settembre del 2004 a corredo del rapporto di gemellaggio datato 1982. Parliamo della Disfida dell’Uovo fra i comuni di Tredozio e Arcevia, comune della provincia di Ancona, uniti dalla stessa tradizione. In questo caso, a gareggiare, sono chiamati direttamente i sindaci e/o i loro legati che si fronteggiano con 20 uova di gallina, accuratamente selezionate, cadauno. “Scoccetta” è l’appellativo che gli Arceviesi danno alla battitura dell’uovo.

La sfida come da tradizione viene fatta a coppie. La disfida prevede un girone di andata ed uno di ritorno con un vantaggio nel conteggio delle vittorie, riconosciuto a Tredozio quale territorio ospitante.

Informazioni utili: date, orari e biglietti

Date: giorni di Pasqua e Pasquetta, 16 e 17 aprile 2017
Orari: mattina, pomeriggio e sera a Pasqua , e nel pomeriggio diPasquetta
L’ingresso alla Sagra costa 3 euro e al Palio 5 euro.
Info: lioi.pino@gmail.com Cell. 3345456480

Come arrivare: Tredozio si raggiunge facilmente da Faenza (uscita autostrada A14). Da qui si segue la valle del fiume Marzeno in direzione di Modigliana, superata la quale si raggiunge, lungo la Val Tramazzo, il borgo di Tredozio. Tenete conto che dal casello autostradale al borgo impiegherete un tempo di poco superiore ai 40 minuti

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Aprile 2017
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •  

 Pubblicato da il 23/02/2017 - - ® Riproduzione vietata

close