Cerca Hotel al miglior prezzo

Il primo hotel cannabis friendly apre in Colorado: Bud & Breakfast, marijuana e colazione

Pagina 1/2

Legalizzare o non legalizzare? Se in Italia questo è il problema, il Colorado ha le idee decisamente più chiare riguardo alla cannabis.

Legale dal 2012, se pur con certe restrizioni, la marijuana per lo stato americano è diventata un vero e proprio business che ha dato nuovo respiro anche al comparto turistico con l'apertura di diversi hotel cannabis friendly dove utilizzare in tutta tranquillità marijuana.

In principio era Amsterdam la capitale della legalizzazione, ma Denver sta superando di gran lunga tutte le aspettative. Fiutato il giro d'affari di grandi proporzioni, sono stati realizzati degli hotel cannabis friendly. Gli hotel in realtà hanno una formula più simile a quella dei B&B dove chi pernotta può avere una camera dotata di diversi comfort e un trattamento davvero speciale, anzi, stupefacente! Infatti, assieme alla prima colazione, descritta come decisamente abbondante perché, si sa, dopo l'uso di marijuana l'appetito non manca, viene fornita una quantità di marijuana Sativa, una varietà utilizzata in medicina e particolarmente energizzante.

Tra i vari hotel aperti in Colorado, quelli di Lisa Schneider, 55 anni e del marito ex avvocato di New York City, Joel Schneider, hanno come mission la socializzazione tra i loro ospiti, socializzazione, manco a dirlo, favorita dal consumo di cannabis negli spazi comuni. Le strutture dei coniugi messe a disposizione degli appassionati di marijuana sono ben due. La prima è una casa dotata di 6 camere e situata nel turistico centro sciistico di Silverthorne. Qui, oltre al normale pernottamento viene offerto il servizio di colazione "energizzante" e dei trattamenti e massaggi a base di olio alla cannabis, una sorta di olio essenziale che rigenera il corpo e, a detta di chi l'ha provato, la mente. Una notte nelle stanze standard costa 149 dollari, in una suite 199 dollari.

L'altra struttura messa a disposizione dai due imprenditori è una deliziosa casa vittoriana situata nella città di Denver, l'Adagio, (www.budandbfast.com) dove le camere da letto sono 4 e i "plus" offerti gli stessi dell'altra struttura. I costi, in questo caso sono di 179 dollari per le camere standard e 399 per la suite.

... Pagina 2/2 ...
Ma qual è la clientela dei Bud & Breakfast (termine che gioca sull'assonanza tra Bed & Breakfast ma che sostanzialmente significa germoglio e colazione)? Non si cada nel luogo comune che vuole vedere come consumatori incalliti di marijuana i soliti hippies, figli dei fiori, un po' svampiti, identificati con una gioventù priva di valori. Niente di più lontano dalla realtà. La clientela degli Schneider è abbastanza eterogenea, ma è soprattutto composta da persone di età compresa tra i 50 e i 75 anni, tra cui diversi uomini d'affari.

Chi sceglie un Bud and Breakfast, non lo fa solo per consumare tranquillamente la marijuana, ma per socializzare attraverso di essa o questo, almeno, è l'intento di Lisa e Joel. All'interno degli hotel, infatti, si può fumare solo negli spazi comuni. Agli ospiti vengono offerti tutti i "supporti" per consumare la cannabis nel modo in cui preferiscono, per cui tubi, inalatori, narghilè, insomma, c'è l'imbarazzo della scelta. L'importante è incontrarsi, socializzare, condividere. Per incentivare l'uso comune degli spazi e della marijuana si organizzano anche dei veri e propri happy hour, dalle 16 del pomeriggio in poi, dove oltre a una serie di piatti sfiziosi non manca la protagonista della festa, la cannabis, non solo da fumare o inalare, ma anche da gustare.

A conti fatti, il Colorado non ha sbagliato mossa, infatti durante il primo anno di legalizzazione della vendita e del cosumo di marijuana gli introiti dello Stato sotto forma di tasse sono stati 44 milioni di dollari. L'emendamento 64 consente l'acquisto di cannabis nei negozi autorizzati solo ai maggiori di anni 21, ma non solo, se l'idea è quella di fare una vacanza in Colorado cannabis free, meglio prenotare in un Bud and Breakfast, perché al contrario di Amsterdam la marijuana non si può consumare per strada o nei luoghi pubblici.

Leggi anche: Marijuana nel mondo, viaggio dove è legale.

 Pubblicato da il 07/05/2015 - 2.647 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
23 Febbraio 2017 La Sagra del Carciofo di Ladispoli

Che vi piaccia “alla romana”, cotto a fuoco lento e condito ...

NOVITA' close