Cerca Hotel al miglior prezzo

La Grande Muraglia Cinese in pericolo: circa due terzi sono stati distrutti o danneggiati

E' il monumento più grande del mondo, l'unica struttura umana con dimensioni così grandi da poter essere teoricamente vista dallo spazio (ndr: ma probabilmente è troppo stretta...), e che sopravvive da più di 2.200 anni: un vero Patrimonio dell'Umanità, come sancì l'UNESCO nel 1987, ma ora la Grande Muraglia della Cina, nelle sue sezioni mento conosciute, è ora in pericolo di distruzione.

Lo sappiamo i monumenti, nel corso della storia, possono subire dei grandi e disastrosi mutamenti: pensate alla rovine romane, come lo stesso Colosseo, i cui marmi e pietre furono depredati per la costruzione di case e chiese della Roma medievale, al punto che l'Anfiteatro Flavio divenne una specie di cava nel centro della città dei sette colli.

E proprio questo sta accadendo ora in Cina: non sono i turisti sempre più numerosi che stanno rovinando la più grande struttura artificiale del mondo, sono proprio i contadini locali! Quasi in modo incredibile, ci si è accorti solo oggi che poco meno dei due terzi del grande muro sono stati oramai distrutti o gravemente danneggiati dagli abitanti del luogo. Eh si, gli agricoltori che vivono vicino alla struttura stanno utilizzando materiali della muraglia per costruire le proprie strade, pavimentare i sentieri, per rattoppare le loro case e anche per fertilizzare le proprie colture. Un mattone alla volta, un pezzetto dopo l'altro, la Grande Muraglia sta lentamente scomparendo!

Neanche troppo lentamente, se pensate a quanta gente vive all'ombra della Muraglia Cinese, e ai numerosi atti di vandalismo che si stanno verificando. Il regolamento che in teoria proteggerebbe la Grande Muraglia della dinastia Ming, era stato approvato dal Governo Cinese nel 2006, ma sembra che le misura di tutela non siano state correttamente applicate nelle zone rurali.

E mentre le sezioni del muro vicino a Pechino ed agli centri turistici più importanti sono state protette o addirittura rinnovate, nelle parti più povere del paese l'abbandono ed il degrado stanno risultando fatali al destino del monumento, che ricordiamo era lunga circa 8.000 km.
La Grande Muraglia è fatta di pietra, mattoni, legno e altri materiali, che possono essere molto utili nell'economia della povera gente delle campagne, e allora la lotta per fermare gli abitanti di distruggere la Grande Muraglia diventa una battaglia impari, che vede la storia soccombere a colpi di martelli e picconi. Nessuno sa con certezza quante centinaia di chilometri sono stati persi, e neche quanti ne perderemo i prossimi mesi, ma solo una azione forte a livello locale potrà salvare questo pezzo di storia dell'umnità che rischia di scomparire per sempre...
  •  

 Pubblicato da il 26/11/2013 - 3.833 letture - ® Riproduzione vietata

close