Cerca Hotel al miglior prezzo

Agosto nel nord della Francia: Finistere, Carnac e Camembert

Pagina 1/2

In agosto il nord della Francia, e più precisamente la Bretagna e la Bassa Normandia , diventa una meta perfetta di una vacanza. Dal punto di vista meteorologico si hanno buone possibilità di incappare in periodi di bel tempo, le giornate sono ancore lunghe e consentono di visitare territori densi di fascino, tra paesaggi costieri mozzafiato e città e villaggi, ricchi di storia ed arte. Le mete però sono tante e davvero ci si potrebbe perdere nel tentativo di scovare qualche località particolare. Ecco allora tre mete imperdibili, e forse mono conosciute d'altre, tre località che potrebbero rendere davvero originale e... gustosa, la vostra vacanza nel nord della Francia!

Finistere.
E' una meta ideale per chi cerca delle coste selvagge, dove respirare quel senso di infinito che solo la vastità dell'oceano riesce a trasmettere ai viaggiatori. Il nome di questo dipartimento ricorda in effetti una località della Galizia, in Spagna, e in effetti, ambedue, sia la destinazione spagnola che questa regione della Bretagna, rappresentano un confine netto, tra terra e mare, tra Europa e l'immensità dell'Atlantico che ne detta i sui confini occidentali. Il padrone di queste terre è il vento, che cesella le rocce muovendo onde incessanti, a tratti possenti creando una costa dal contorno particolare a zig-zag, in cui le ginestre riescono ad aderire dando il loro contributo di sbuffi di giallo intenso, tra le altre macchie di verde.
Questa è una costa di miti e leggende, basti solo pensare alle innumerevoli storie di naufragi, che le tempeste hanno creato tra queste rocce, ma è anche una terra dove trionfa la natura, dove osservare tantissime specie di uccelli che nidificano sul mare, rendendola meta ideale per il birdwatching, specie nella zona di Cap Sizun.

Altri luoghi da non perdere sono Baie des Trepasses, Pointe de la Torche, Pointe du Raz ed il pittores villaggio di pescatori di Penmarc'h. A volte, delfini e foche possono essere individuati intorno ai promontori più isolati, come la Pointe du Millier e la Pointe de Brezellec, in questi luoghi vi sembrerà di essere come esploratori, giunti fino alla fine del mondo.

Carnac
Nel sud della Bretagna, questo è un luogo dove respirare la storia, nelle sue sfacettature più antiche e misteriose. La Francia ha un sacco di siti preistorici, ma Carnac è di gran lunga un mondo a parte. Disteso nella zona più ricca di dune della Bretagna, il sito si distende su di una scala stupefacente. E 'stato paragonato sia a Stonehenge al Partenone e addirittura alle Piramidi, in virtù della sua ambizione architettonica, ma il suo vero scopo rimane ad oggi un mistero.
... Pagina 2/2 ...
I numeri sono straordinari: si compone di più di 3000 menhir di granito, disposti in lunghe file, posizionati a partire dal 3.300 prima di Cristo, ed in periodi più antichi come sembra testimoniarci il Tumulo di Kercado, che risalirebbe ad oltre 8.500 anni fa. Ciascuno dei blocchi è stata scolpito in una cava locale e trasportato per chilometri, anche se il più leggero di essi pesa più di tre tonnellate! I menhir coprono ben 40 ettari di superficie, e si estendono per 6 km, rendendo Carnac il più grande monumento preistorico di tutta la Terra.
Le teorie sulle funzioni del monumento sono quasi altrettanto numerose quanto le stesse pietre. Alcuni credono che gli allineamenti commemorino guerrieri importanti o capi tribù.
Altri pensano che siano un orologio astronomico od un calendario celeste. Una teoria stravagante sostiene anche che potrebbe essere stato una sorta di rilevatore sismico, utilizzato per prevedere i terremoti. L'opinione corrente più accreditata è che le pietre servissero ad uno scopo religioso, probabilmente legato al solstizio d'estate e d'inverno, ma la pura verità è che nessuno lo sa ancora...

Camembert
Questo è un sito imperdile... per gli amanti del formaggio! Si trova in Normandia, nel dipartimento di Orne, ed è qui che è nato uno dei migliori formaggi di Francia, che, ovviamente, porta lo stesso nome. Il formaggio Camembert risale alla Rivoluzione francese, quando una locale azienda agricola ricevette la ricetta da un abate dalla Brie in fuga dalle follie rivoluzionarie. Un segreto tramandato da un religioso in fuga si è trasformato nel formaggio di gran lunga più popolare della Francia, con una produzione annua di circa 15.000 tonnellate, di cui oltre un terzo si qualifica per l'etichetta più prestigiosa: AOC Camembert de Normandie.
Interessante compiere una vista a un caseifico della zona, dove vi vengono mostrate le fasi di fabbricazione, dalla cagliata, alle camere di essicazione, come viene creata la bianca crosta e l'interno cremoso grazie al bacillo del Penicillium camemberti, fino al confezionamento nella classica scatola di legno di pioppo, fatta allo stesso modo di oltre 200 anni fa. Sicuramente è uno dei modi più gustosi per concludere una vacanza in Bretagna e Normandia!

 Pubblicato da il 04/08/2014 - 8.274 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close