Cerca Hotel al miglior prezzo

I 5 sentieri pił spettacolari della Scozia

Visto il periodo storico, potere trascorrere del tempo all'aria aperta lontano da tutti è sicuramente la cosa migliore. Per gli amanti della natura l'idea giusta potrebbe essere quella di una vacanza in Scozia, dove esistono alcuni famosi sentieri che si snodano tra paesaggi unici fatti di montagne, brughiere, prati fioriti, laghi blu cobalto e magnifici fiordi, il tutto suggellato dalla magia di un cielo variegato che a ogni ora appare diverso e drammaticamente bello.

Gli appassionati di trekking hanno scoperto la Scozia da tempo: ci sono veramente tanti percorsi in grado di soddisfare gli escursionisti di ogni capacità e livello; inoltre, in estate la latitudine elevata consente di avere tante ore di luce, cosa che consente di poter camminare più a lungo e avere meno problemi a rispettare le tappe programmate.
Ecco allora cinque celebri sentieri di trekking in Scozia da scoprire lentamente, ciascuno con il suo patrimonio di paesaggi unici.
Noterete che molti percorsi hanno come fulcro la località di Fort William: non è un caso, viste le spettacolari montagne che circondano questa cittadina della Scozia occidentale.

West Highland Way


Il primo percorso di cui vi parliamo è la cosiddetta West Highland Way, un sentiero tra i più frequentati. Per raggiungere il punto di partenza, la cittadina di Milngavie, conviene volare su Glasgow, la città più importante della Scozia meridionale. Da questo sobborgo settentrionale di Glasgow parte il sentiero lungo 96 miglia (154 chilometri), che vi può impegnare in una camminata di circa una settimana.

Il sentiero si sonda attraverso una varietà di paesaggi ed ecosistemi, tra le montagne più spettacolari del Regno Unito: il percorso passa infatti a fianco del Ben Lomond, il Bain an Dothaidh e, poco prima dell'arrivo, anche vicino al Ben Nevis, la montagna più alta della Gran Bretagna. La camminata termina a Fort William, che si raggiunge dopo avere incamerato nel proprio cuore paesaggi meravigliosi ome quelli del grande Loch Lomond, le cascate di Inversnaid e le valli di Glen Orchy e Glen Coe.
Sito ufficiale: www.westhighlandway.org

East Highland Way


Il secondo tracciato, istituito più recentemente, è un prolungamento del precedente percorso: si tratta della East Highland Way che, come dice il nome, tocca la parte più orientale delle Highlands scozzesi. Parte infatti da Fort William e si dirige a est fino ad Aviemore, una località a sud di Inverness, appena a settentrione dei territori del Cairngorms National Park.

Lungo le 82 miglia della camminata (circa 132 km) gli appassionati di storia potranno ammirare numerosi castelli lungo la strada, foreste come quella di Rothiemurchus, alcuni siti preistorici e laghi splendidi come il Loch Laggan, che prende il nome dall'omonimo villaggio gaelico. Sono previste sette tappe, la più lunga delle quali è la terza, che copre circa 33 km.
Sito ufficiale: www.easthighlandway.com

Great Glen Way


Il terzo itinerario che vi proponiamo è la Great Glen Way, che accoglie gli escursionisti che vogliono cimentarsi nel sentiero di quasi 127 km (79 miglia) che unisce Fort William a Inverness.
Valore aggiunto del percorso è quell'aura di mistero che aleggia sul tracciato, grazie alla vicinanza del celebre Loch Ness, e sono molti quelli che scrutano le acque nere del lago alla ricerca di un qualche movimento che riveli la presenza di Nessie, il mito mostro di Loch Ness. Il percorso, adatto agli escursionisti di tutti i livelli, si snoda anche attraverso fitte foreste e tocca castelli, forti militari e cascate.
Sito ufficiale: www.highland.gov.uk/greatglenway

The Ayrshire Coastal Path


I viaggiatori con più tempo a disposizione possono cimentarsi con l' Ayrshire Coastal Path, che si sviluppa da Glenapp a Skelmorlie per 100 miglia (160 km) lungo uno dei più spettacolari tratti costieri delle isole britanniche, con lo sfdondo delle montagne di Arran attraverso il Firth of Clyde.
L'Ayrshire Coastal Path è un percorso pratico e, soprattutto nel sud, è adatto principalmente a camminatori agili ben attrezzati, perché molti tratti lungo scogliere, su canaloni e su coste rocciose accidentate non sono adatte a tutti.
Visto che ha pochissime salite ripide, è meno scoraggiante di altri percorsi a lunga distanza. Fortunatamente, la topografia delle ampie anse di Ayr e Irvine Bays, con il loro entroterra basso, offre una passeggiata sulla spiaggia quasi ininterrotta da Girvan a Largs, cioè per quasi i due terzi dell'intero percorso. Tuttavia, nelle sezioni da Glenapp a Girvan, da Dunure ad Ayr e a nord di Largs, il percorso può essere accidentato (ma quantomai spettacolare) su piste in collina e in cima a scogliere e coste rocciose.

A sud di Glenapp l'Ayrshire Coastal Path si collega al Mull of Galloway Trail, che porta gli escursionisti a Stranraer e alla Southern Upland Way, e poi al punto più meridionale della Scozia. A nord di Skelmorlie, infine, si unisce al Clyde Coastal Path, che conduce gli escursionisti verso la West Highland Way e le montagne scozzesi.
Sito ufficiale: ayrshirecoastalpath.org

The Cape Wrath Trail


L'ultimo percorso che vi proponiamo è sicuramente quello più impegnativo, meno conosciuto, ma anche il più affascinante di tutta la Scozia: The Cape Wrath Trail. È adatto ai veri appassionati di trekking, possibilmente bene allenati, dal momento che si percorrono 205 miglia nella natura più selvaggia, pari a 328 km di paesaggi maestosi. Attenzione, perché qui il meteo può variare di molto, i venti possono soffiare in modo impressionante e bisogna essere molto bene attrezzati. Il percorso collega Fort William con Cape Wrath, il punto più settentrionale della Scozia occidentale.
Qui si trova il celebre faro costruito nel 1828 da Robert Stevenson, The Cape Wrath Lighthouse, considerato uno dei luoghi più romantici del mondo, ma anche una delle località più tempestose dell'emisfero boreale, comunque di immenso fascino. Una raccomandazione: il percorso non è un sentiero ufficiale, ma ci sono diverse guide scritte che si possono consultare.
Maggiori informazioni: www.capewrathtrail.org.uk.
  •  
16 Aprile 2021 La fiera di Ortogiardino a Pordenone

Ortogiardino è una mostra dedicata l’ortoflorovivaismo e ...

NOVITA' close