Cerca Hotel al miglior prezzo

Miniatur Wunderland ad Amburgo: il pił grande plastico ferroviario del mondo

È innegabile che per quanto il tempo passi e noi tutti crescendo ci allontaniamo dalla nostra infanzia, qualcosa di quel mondo magico dei bambini ci rimane dentro per sempre. Viaggiare è uno dei metodi migliori che conosciamo per continuare a stupirci, conoscere cose nuove e e meravigliarci di quello che il mondo propone.

È così che facendo un giro nel nord Europa, per la precisione ad Amburgo – principale porto tedesco ed una delle più importanti città dell'antica Lega Anseatica – può capitare di imbattersi in un curioso luogo dedicato proprio ad una delle passioni per eccellenza dei più piccoli: stiamo parlando del Miniatur Wunderland, che ospita il più grande plastico ferroviario del mondo.
L'idea di realizzare un'opera di questo tipo è venuta ai fratelli Braun, che nel 2000 hanno iniziato quest'avventura folle dedicando tempo, risorse ed energie per far sì che il loro sogno diventasse realtà: oggi i risultati gli stanno dando ragione, tanto che il plastico è in continua evoluzione e periodicamente vengono aggiunte nuove aree a quelle già esistenti.
Nel progetto attualmente in fase di realizzazione dei due fratelli vi è il completamento di alcune nuove sezioni entro il 2020 fino al raggiungimento di 2300 metri quadrati di plastico, disposti su una superficie totale, all'interno di vari capannoni, di 10000 metri quadrati.

La collocazione del Wunderland, situato nella Speicherstadt, l'interessante zona dei vecchi magazzini portuali lungo i canali del centro di Amburgo, contribuisce ad accrescere la suggestività dell'opera.
I numeri che gravitano attorno ad un progetto così ambizioso non potevano che essere sorprendenti: oggi vi lavorano oltre duecento dipendenti, i quali si dedicano a tutti quegli aspetti e dettagli che rendono il Miniatur Wunderland un'autentica opera d'arte. Basti pensare che dal 2010 sono in fase si completamento sette nuovi chilometri di percorsi ferroviario, che arriveranno nel 2020 a costituire un totale di venti km di binari sui quali scorrazzeranno quasi 1300 trenini!

È evidente come l'amore per il modellismo, ed in particolare per i treni, sia una spinta fondamentale per i visitatori di questo luogo, attratti da un sogno di gioventù che per molti si trasforma in una vera e propria passione anche in età adulta, ma questo posto non avrebbe lo stesso fascino senza i paesaggi e le ambientazioni nei quali transitano i modellini. Anche in questo caso sono in fase di realizzazione nuove location ispirate a luoghi reali del mondo, che andranno ad implementare gli spazi del “parco giochi”: attualmente sono già terminate ed in funzione otto sezioni, tutte pensate e create con maniacale precisione fino nei minimi dettagli, per riprodurre il più fedelmente possibile la zona montuosa dell'Harz, nella Germania settentrionale, la città fittizia di Knuffingen, la zona alpina dell'Austria e la stessa città di Amburgo. Dopo queste aree geografiche, realizzate nel primo anno di apertura del Miniatur Wunderland, i lavori si sono concentrati nella rappresentazione di nuove ambientazioni lungo le quali fare viaggiare i treni (il più lungo dei quali supera i 14 metri di lunghezza), e si è così passati alla costruzione di una sezione ispirata all'America, nella quale spicca per la sua luminosità la città di Las Vegas, ma dove si trovano altri scenari naturali simbolo degli Stati Uniti come il Monte Rushmore, il Grand Canyon o lo Yosemite National Park.
Per ciò che riguarda le sezioni europee aperte in una seconda fase, si possono oggi ammirare quelle dedicate alla Scandinavia, con tanto di navi che solcano gli oltre 33000 litri d'acqua che riproducono il Mar Baltico ed il freddo Mar Glaciale Artico, ma anche la sezione alpina della Svizzera, nella quale sono rappresentati tre cantoni – tra cui il Canton Ticino – che è una sorta di introduzione al progetto di realizzazione del plastico dell'Italia che sarà completato in futuro. L'ultima sezione inaugurata nel 2011 è quella dell'aeroporto della cittadina di Knuffingen, nel quale i modellini degli aerei sono spostati, come nella realtà, dai veicoli di spinta addetti alla manovra degli aeroplani sulla pista.
I numeri di questo mondo magico raffigurato nei particolari e nei dettagli dei modellini lascia senza fiato: la “popolazione” di omini che vivono nei territori solcati dai treni raggiungerà entro il 2020 le quattrocentomila unità, che “respireranno” l'aria di trecentotrentamila alberelli e vivranno in città illuminate da oltre cinquecentomila luci.

Il Miniatur Wunderland è situato lungo il fiume Elba nel quartiere Speicherstadt, a meno di un chilometro dalla piazza centrale di Amburgo dove sorge il municipio (Rathaus).
Per raggiungere il museo ci si può servire della metropolitana scendendo alla stazione di Baumwall. Dalla stazione centrale dei treni (Hauptbahnhof) si può prendere la linea U3 U-Bahn (linea gialla) in direzione di Rathaus/Barmbek.
Gli accessi all'interno sono contingentati: si possono creare lunghe code specie nelle festività e in caso di brutto tempo. Il tempo di visita richiesto è di circa 1 ora.
I biglietti d'ingresso sono prenotabili ed acquistabili su internet sul sito del Miniatur Wunderland e costano 12 euro per gli adulti e 6 euro per i bambini, ma per una panoramica completa delle offerte conviene visitare il sito (in inglese):
www.miniatur-wunderland.com/

Miniatur Wunderland
Kehrwieder 2-4,
Block D 20457 Hamburg - Speicherstadt

 Pubblicato da il 12/10/2014 - 17.737 letture - ® Riproduzione vietata

close