Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare La Bastille

Visita alla Bastille di Grenoble, il punto panoramico della città

Pagina 1/2

La Bastille di Grenoble è una delle mete turistiche più visitate dell'intera Région Rhône-Alpes, nonché dell'intera Francia, grazie agli oltre seicentomila visitatori che ogni anno salgono fino alla fortezza che domina la principale città del dipartimento dell'Isère. La struttura fu costruita tra il 1823 ed il 1848 per volere del Generale Haxo in vista di un possibile attacco del Ducato di Savoia, situato aldilà del massiccio della Chartreuse; nonostante la sua edificazione risalga al XIX secolo, essa ha mantenuto e preservato anche una torretta del XVI secolo, antica vestigia di un muro risalente all'epoca dei Lesdiguières che qui governarono a lungo. A discapito della sua funzione militare, la fortezza non ebbe tuttavia l'onere di subire il fuoco nemico per il quale era stata costruita, e di fatto solo nel Novecento conobbe la guerra con l'avvento del conflitto mondiale.

Oggi è possibile svolgere diversi tipi di attività sia all'interno che all'esterno della Bastille; dalla semplice contemplazione dello straordinario panorama sul capoluogo dalla Terrasse des Géologues – la terrazza affacciata sulla cittadella del polo hi-tech di Grenoble – o dal Belvédère Vauban, dal quale si possono riconoscere i vari luoghi dei dintorni e dei monti circostanti grazie alle apposite tavole illustrate, fino alla possibilità di affittare alcune sale della fortezza per matrimoni, feste ed eventi, senza tralasciare il CAB (Centre d’Art Bastille) (1), che ospita sovente mostre ed iniziative culturali di vario genere.

Ovviamente dal punto di vista storico risulta più interessante una visita al Museo delle Truppe di Montagna (2) che si trova all'interno della struttura; i 600 metri quadrati dello spazio, aperto dall'ottobre del 2009, sono dedicati a questo particolare corpo dell'esercito fondato proprio a Grenoble nel 1888 ed ospitano una mostra artistica, storica ed etnografica oltre a proporre visite guidate in francese, inglese ed italiano. Il museo è l'ideale continuazione del Memoriale delle Truppe di Montagna situato duecento metri più in alto, sul Monte Jalla.

Nel mese di marzo del 2012 una nuova attività, pensata soprattutto per le famiglie con bambini, è stata aperta all'interno del perimetro della Bastille: si tratta dell'Acrobastille, ovvero una serie di percorsi (terrestri ed aerei), gallerie e labirinti nei quali i più piccoli possono cimentarsi e divertirsi in tutta sicurezza. Gli adulti, invece, potrebbero considerare l'idea di svolgere il percorso della Via Ferrata sul lato ovest della fortezza, proprio al di sopra del Jardin des Dauphins; essa è una delle pochissime al mondo ad essere immersa in un ambiente urbano, rendendola se possibile ancora più suggestiva. Gli amanti dell'arrampicata possono scegliere tra due differenti itinerari: il primo, della lunghezza di duecento metri con un dislivello totale di centoventi metri, è adatto ai meno esperti, mentre il secondo, della lunghezza di trecento metri e con un dislivello di centodieci metri, è decisamente più impegnativo e consigliato a chi pratica già da tempo quest'attività. L'accesso alla via ferrata è gratuito ma è obbligatorio l'equipaggiamento basico da arrampicata.

Per raggiungere la Bastille quasi la metà dei visitatori totali sceglie il modo più comodo e spettacolare, ovvero la famosa teleferica (la téléphérique), da decenni principale simbolo di Grenoble. Costruita nel lontano 1934, fu all'epoca tra le primissime teleferiche urbane al mondo assieme a quelle di Rio de Janeiro e Città del Capo; si stima che da allora più di 14 milioni di persone vi siano saliti. Inizialmente la forma delle cabine era diversa da quella attuale così come la portata massima consentita dalla struttura; con le modifiche e le migliorie tecniche si è giunti nel 1976 alla sostituzione delle vecchie cabine con le odierne cinque “bolle” di metallo e plexiglass dalla capacità di sei passeggeri l'una; la loro forma permette una visione a 360° sia in senso laterale che in senso verticale offrendo così agli utenti la sensazione di essere sospesi nel vuoto e permettendo dunque di vivere un'esperienza davvero unica.
Una struttura del genere richiede ovviamente elevati standard di sicurezza e controlli continui; annualmente si spendono infatti duecentomila euro per la sua manutenzione, mentre per garantire la messa in opera degli interventi necessari, tutti gli anni la teleferica rimane chiusa per almeno tre settimane nel mese di gennaio.

La téléphérique non è ovviamente l'unica maniera per raggiungere la Bastille; dal centro città dipartono diversi sentieri percorribili a piedi tra giardini, sterrato e scale, nessuno dei quali particolarmente impegnativo (anche se occorre considerare i trecento metri di dislivello...). Il primo parte dalla Port Saint Laurent, e lungo il tragitto si può accedere anche al Musée Dauphinois; il secondo parte dalla Porte de France e si snoda parallelamente alla Via Ferrata, passando anche dal Jardin des Dauphins. In alternativa si può optare per la Promenade de la Poudrière o per l'impressionante scalinata sotterranea che conduce alle Grottes de Mandrin; il tunnel, scavato dentro la montagna è parte integrante del sistema difensivo strategico della fortezza.

Dal forte si può anche salire ulteriormente fino alla vetta del Monte Jalla, a quota 643 metri s.l.m.; qui si trova il già citato Memoriale delle Truppe di Montagna ed è raggiungibile in trenta minuti seguendo il sentiero GR9. E' quasi scontato dire che da lassù il panorama è favoloso: si può vedere praticamente tutto ciò che circonda Grenoble, dalla Valle del Voreppe a nord-ovest fino al massiccio della Chartreuse, senza dimenticare il Monte Bianco, la catena della Belledonne e le montagne del Vercors.
Gli amanti del trekking potrebbero scegliere di cimentarsi in un'uscita più lunga (2-4 ore) e spingersi verso Saint-Martin-le-Vinoux, la Tronche o il Mont Rachais; seguendo il sentiero GR9 ci si addentra nel Parc Naturel de la Chartreuse, nel quale si potrebbe anche decidere di rimanere per più giorni a contatto con la natura.

Informazioni utili:
Il ristorante, il Museo delle Truppe di Montagna ed il CAB sono aperti tutto l'anno, ma si ricorda che la funivia è generalmente chiusa per manutenzione durante il mese di gennaio.

... Pagina 2/2 ... Orari:
per la consultazione della tabella degli orari si rimanda al sito della Bastille poiché quest variano a seconda dei giorni della settimana e dei mesi dell'anno.
Prezzi della teleferica
a/r: 7,05 euro (intero)
solo andata (in salita o in discesa): 4,85 euro (intero)
per la consultazione della tabella completa dei prezzi si rimanda al sito ufficiale della Bastille poiché vi sono numerose possibilità di sconti e tariffe speciali.
La teleferica si trova nel centro storico di Grenoble, sul quai Stéphane Jay, riva sinistra del fiume Isère, proprio accanto alla porta del Jardin de Ville.
www.bastille-grenoble.fr/

(1) Centre d’Art Bastille (CAB)
contact@cab-grenoble.net
www.cab-grenoble.net/

(2) Musée des Troupes de montagne
Tél. : 04 76 00 92 25
mtm.bastille@gmail.com

 Pubblicato da il 11/04/2012 - 7.771 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close