Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Las Vegas Strip

Las Vegas Strip, una delle vie più famose al mondo, nella città del divertimento

Pagina 1/2

Di record ne detiene parecchi: è una delle strade più famose al mondo, è tra le attrazioni turistiche più popolari a livello globale, è incendiata da un'infinità di luci e insegne al neon ed è letteralmente soffocata da casinò, hotel e grattacieli dall'architettura drammatica, così brillanti da ipnotizzare. Dicono che la si veda dallo spazio: certo è che Las Vegas non passa inosservata, e lo stesso vale per Las Vegas Boulevard South, meglio nota come Las Vegas Strip, la via più rappresentativa della città. Formalmente è al di fuori dei confini cittadini, ma incarna così bene lo spirito di Las Vegas che ne è diventata il simbolo: quasi 7 km trafficati e brulicanti di gente, costeggiati da 19 dei 25 maggiori hotel al mondo, per un totale di 67mila camere e più. Come un moderno alveare la Strip accoglie migliaia di vite in cerca di divertimento, ribaltando la comune alternanza tra il giorno e la notte. Qui cambia ogni logica, come in un mondo a parte: se non ve ne foste accorti c'è il famoso cartello "Welcome to Fabulous Las Vegas" a ricordarvelo.

Il primo casinò ad essere sull'attuale Strip fu El Rancho Vegas, aperto nell'aprile del 1941, con 63 stanze. Un incendio lo distrusse nel 1960, ma ormai lo sbocciare dei grandi alberghi era iniziato: ne seguirono altri e altri ancora, e nacquero i primi centri di gioco d'azzardo, tenuti d'occhio dalle organizzazioni criminali per il colossale giro d'affari. Nel 1973 comparve il primo MGM Grand Hotel and Casino, con la bellezza di 2.084 stanze, anch'esso protagonista di un terribile incendio nel 1980, che causò 87 vittime.

Negli anni la Strip si è fatta sempre più abbagliante, sempre più affollata e sempre più simile a un enorme parco a tema, dove gli occhi non si riposano mai e le proposte turistiche si srotolano inarrestabili al cospetto dei visitatori: oltre agli hotel imponenti, ai casinò e ai resort ci sono catene più piccole di alberghi e sale da gioco, negozi di marche celebri e boutique alla moda. Dagli anni Novanta è diventata una meta popolare per le celebrazioni di Capodanno.

La maggior parte delle attrazioni della Strip sono proprietà dei casinò. Tra quelle gratuite più famose ci sono le fontane del Bellagio, lo show delle "sirene" all'hotel Treasure Island chiamato "The Sirens of TI", il "vulcano" di The Mirage e gli show "Fall of Atlantis" e "Festival Fountain" al Ceasar Palace. L'incredibile MGM Grand Hotel –un tripudio di vetri, palme, fontane e trovate eccentriche- ha un grande box di vetro che ospita alcuni leoni veri, mostrati al pubblico giornalmente. E non è l'unico hotel ad aver ricreato un habitat esotico! Non è da meno la grande voliera del Flamingo, con oltre 300 uccelli colorati. D'altronde quasi tutti gli hotel hanno un tema distintivo, e l'attrazione più sorprendente di Las Vegas sono proprio le architetture bizzarre di questi regni del lusso: lungo la stessa strada incontrerete una piramide, lo skyline di Manhattan, una versione ridotta di Venezia, templi romani e una Tour Eiffel in scala 1:2.

Eccezionali anche gli spettacoli, che spaziano tra commedie e musicals, performance di magia, spettacoli per adulti e concerti. Gli appuntamenti più attesi sono quelli con Le Cirque du Soleil, che si esibisce spesso nei maggiori casinò, come al MGM Grand Hotel e al Bellagio. Vista la grande affluenza è meglio riservare il biglietto con qualche giorno di anticipo, usando il link alla pagina www.lasvegasstrip.net/shows.

Se pensate di cimentarvi nel gioco d'azzardo avrete l'imbarazzo della scelta: sono pochissimi gli hotel della Strip a non avere un casinò al piano terra, ed è quasi impossibile non visitare una sala da gioco durante un soggiorno a Las Vegas. I giochi sono quasi sempre gli stessi,e l'unica differenza tra un casinò e l'altro sta nella cura dell'ambiente e nella bellezza delle cameriere, a seconda del prestigio dell'hotel.

Prima di lanciarvi dovrete ricordare alcune regole: 21 anni è l'età minima per il gioco e per l'alcool, e il bere è gratuito mentre si gioca. Tutte le scommesse si fanno con le fiches (chips) proprie del casinò, che possono essere acquistate in contanti ai tavoli e riconvertite in contanti alla cassa. Non è richiesto un abbigliamento particolare, è permesso fumare (tranne nella sala del poker), ed è proibito usare macchine fotografiche o telecamere. Non dimenticate di dare la mancia alle cameriere, e ricordate che nei casinò viene perso quotidianamente molto denaro: circa il 90% dei visitatori di Las Vegas scommette qualcosa, e il giocatore medio perde oltre $500 dollari, portando nelle casse dei casinò miliardi di dollari ogni anno. È facile farsi prendere la mano, anche perché le sale da gioco sono aperte 365 giorni all'anno, 24/24 h.

... Pagina 2/2 ... Gli amanti dello shopping saranno tentati continuamente lungo The Strip. Il Fashion Show Mall è un enorme centro commerciale per tutte le tasche, mentre The Forum Shops, presso il Caesar's Palace, è una galleria di lusso che conta oltre 160 negozi e 11 ristoranti. Una buona via di mezzo è rappresentata dal Miracle Mile, parte del Planet Holliwood Hotel, mentre il lusso è sfrenato al Grand Canal Shoppes, che ricrea l'atmosfera veneziana con canali, gondole e gondolieri facili al canto. E ancora il Bonanza Gift Shop, considerato tra i centri commerciali più grandi del mondo, il prestigioso Shoppes e il Crystals, tutti studiati per far perdere la testa agli spendaccioni.

Dopo il gioco e lo shopping concedetevi una pausa rigenerante in uno dei ristoranti di The Strip. La scelta di ristoranti, bar, nightclub e caffetterie è immensa, e molti locali di qualità si trovano all'interno degli stessi hotel, tanto più costosi quanto più è lussuosa l'ambientazione. Da provare i buffet, serviti generosamente in quasi tutti gli alberghi, specialmente quelli dell'Aria e del Planet Holliwood, ma anche i menu raffinati dei locali più chic: sono 16 i ristoranti della zona ad aver guadagnato la propria pagina sulla guida Michelin, e quello del MGM Grand Hotel ha la bellezza di tre stelle. Per una magiata più economica, ma comunque apprezzabile, puntate sugli alberghi a tre o quattro stelle, che spesso hanno un cortile dove servono pasti veloci, oppure sulle classiche catene di fast food.

Per i trasporti: l taxi sono una buona soluzione per muoversi a Las Vegas: sono comodi, pratici, e i prezzi sono nella norma, ma ricordate che possono fermare solo davanti all'entrata degli alberghi o in punti turistici precisi.
In alternativa c'è la monorotaia che corre lungo il lato est di The Strip, dal MGM Grand Hotel (a sud) fino alla Sahara Station (a nord). Potete acquistare un biglietto giornaliero o un "three-day-ticket, che vale tre giorni ed è più comodo ed economico se intendete andare su e giù tra hotel e casinò lungo The Strip.
Molti tram gratuiti operano sul lato ovest della strada.

Negli ultimi anni sono stati fatti grandi sforzi per rendere The Strip meno trafficata, favorendo gli spostamenti a piedi: gli hotel hanno dato vita a facciate spettacolari, che incuriosiscano i visitatori e li stimolino a passeggiare da una meraviglia all'altra, e sono stati aggiunti ponti pedonali per favorire gli attraversamenti stradali.

Per maggiori informazioni su attrazioni, hotel, ristoranti e trasporti visitate il sito: www.lasvegasstrip.net.

Foto all'alba, cortesia: Tim Shields

 Pubblicato da il 01/07/2012 - 11.297 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close