Cerca Hotel al miglior prezzo

L'Abbazia di Praglia a Teolo

Questo monastero benedettino sui Colli Euganei offre atmosfere di silenzio e preghiera in una splendida location rurale. E' possibile compiere visite guidate ed acquistare unguenti e prodotti naturali al negozio dei monaci.

Ricostruita alla fine del XV° secolo su progetto di Tullio Lombardo, l’antica Abbazia di Praglia sorge nel territorio di Teolo, in provincia di Padova, e ancora oggi è dimora di monaci benedettini, impegnati nel restauro di vecchi libri e manoscritti.

Alle falde del monte Lonzina, fra i Colli Euganei, questo paesino delle campagne padovane ospita uno dei più bei monasteri d’Italia, con origini che risalgono al lontano XI° secolo. Meta di cittadini e turisti sin dagli inizi del Novecento (grazie anche a una tramvia che lo collegava al capoluogo di provincia), Teolo, con le sue numerose frazioni fra cui la graziosa Praglia, è conosciuto ai più per l’elegante edificio religioso che nel 1954 papa Pio XII° elevò a basilica minore.

Centro d’eccellenza per il restauro dei libri antichi, in quest’abbazia sono state anche ambientate alcune scene del romanzo Piccolo mondo moderno di Antonio Fogazzaro.

Storia

Dipendente dall’abbazia mantovana di San Benedetto in Polirone sino al 1304, la chiesa visse lunghi secoli travagliati prima di tornare all’antico splendore; fu però soppressa nel 1810 durante il periodo napoleonico e solo nel 1834, con l’appoggio del governo austriaco, i monaci poterono finalmente rientrare nel monastero. La difficile storia dell’abbazia non era però ancora giunta al termine: nel giugno 1867 in Veneto venne infatti applicata una legge atta a sopprimere nuovamente le corporazioni religiose, portando così a un secondo scioglimento della comunità religiosa. Nell’aprile del 1904 due religiosi fecero ritorno all’abbazia e qualche mese più tardi la vita regolare dell’edificio sacro riprese a pieno ritmo con il restauro di libri e manoscritti e la produzione di miele e vino, attività che proseguono tutt’ora.

I dieci ettari di terreno coltivati a vigneto producono eccellenti vini a denominazione di origine controllata: uve di moscato fiordarancio, friularo e garganega trovano spazio a fianco di altre varietà più note. Nella cantina dell’abbazia si possono acquistare vini e prodotti naturali coltivati nel tipico paesaggio agreste dei Colli Euganei.

La visita all'Abbazia

Costruita in stile rinascimentale, l’abbazia presenta ben 4 chiostri racchiusi dalla cinta muraria: quello doppio (chiamato anche della clausura), quello botanico, il pensile e il rustico che ospitava gli attrezzi agricoli. A permettere l’ingresso al monastero è quello che un tempo veniva utilizzato per la coltivazione delle piante: il chiostro botanico è circondato da colonne in marmo rosso alternato a pietra bianca mentre le pareti che si affacciano sul giardino sono decorate in stile medievale. Chiesa, biblioteca antica, clausura e sala capitolare hanno invece affaccio sul chiostro pensile costruito da quattro piani inclinati adibiti alla raccolta dell’acqua piovana in una grande cisterna.

L’abbazia, intitolata a Santa Maria Assunta, accoglie al suo interno una preziosa biblioteca, divenuta monumento nazionale italiano, che mette a disposizione di chi lo desidera consultazione in sede e prestito esterno.

Tra i percorsi che si possono compiere partendo dall'Abbazia di Praglia segnaliamo il Sentiero del Giubileo, percorso faciel ad anello che si imbocca dal parcheggio del monastero benedettino, e che si percorre in circa 90 minuti, coprendo una distanza di 3,8 km con un dislivello complessivo di 200 metri.


Informazioni utili, orari delle visite guidate

Orari delle visite fuidate: inverno, da martedì a venerdì dalle 9.30 alle 12.15 e dalle 15.15 alle 17.45; estate, sempre da martedì a venerdì, dalle 9.30 alle 12.15 e dalle 15.30 alle 18.15. Il sabato solo la mattina dalle 9.30 alle 12.15. Chiuso invece il lunedì e nelle seguenti festività: Capodanno, 6 gennaio, Mercoledì delle Ceneri, Triduo Pasquale, festa della Pentecoste, San Benedetto (11 luglio), Ferragosto, 1° Novembre, 8 Dicembre, Natale e vigilia.

Per i ragazzi delle scuole (gruppi non oltre i 50 studenti per volta) sono disponibili visite guidate dell’edificio religioso accompagnati da un monaco dal martedì al venerdì (giorni feriali) alle ore 9.30 e alle 11. Per prenotazioni si può consultare il sito internet.

Ingresso: offerta libera

All'interno del complesso è inserito un negozio con in vendita unguenti e prodotti naturali confenzionati dai monaci di Praglia. Il negozio ha i seguenti orari:
Mattino 9.30 – 12.15
Pomeriggio (ora solare) 14.15 – 18.30 (il lunedì: 14.30 – 17.30)
Pomeriggio (ora legale) 14.45 – 19.30 (il lunedì: 15.15 – 18.00)

Orari delle SS. Messe: giorni festivi alle 9:15, 11 (conventuale in canto gregoriano) e 17 (16:30 con ora solare), Nei giorni feriali ore 8:10 (conventuale in canto gregoriano)

Ospitalità: propria dello spirito Benedettino, l'Abbazia di Praglia offre un'ospitalità di tipo spirituale, per singoli e gruppi. Sono anche disponibili corsi di esercizi spirituali. Per informazioni, chiamare il numero 049.99.99.322 oppure lo 049.99.99.300 tutti i giorni 9.00-12.00 / 15,30-18.00 (escluso il giovedì pomeriggio) chiedendo del foresterario.

E-mail: foresteria@praglia.it

Indirizzo: via Abbazia di Praglia, 16 – 35037 Teolo (PD)

Come arrivare: dalla tangenziale di Padova SR 47 prendete l'usciata N. 6 con direzione Teolo. In alternativa imboccate la A31 della Valdastico uscendo a Longare e prendere direzione verso Montegaldella-Abano Terme.
All’Abbazia di Praglia si può giungere anche in bicicletta, utilizzando l’anello ciclabile dei Colli Euganei, una ciclovia di 64 km evidenziata con la sigla E2.

Sito ufficiale www.praglia.it

 Pubblicato da il 29/11/2019 - 619 letture - ® Riproduzione vietata

14 Novembre 2019 La Mostra sul giovane Rembrandt a Leida ...

“Young Rembrandt - Rising Star” è il titolo della mostra ...

NOVITA' close