Cerca Hotel al miglior prezzo

Terme Engadina a Scuol: il centro termale di Bogn Engiadina

Situato in Bassa Engadina questo importante sito termale alimentato da due sorgenti che alimentano 6 piscine con temperature comprese tra i 33 e 36C. Oltre che le terapie il centro offre percorsi benessere.

I Bagni Engadina (Bogn Engiadina in ladino) sono il più importante centro termale di Scuol e certamente una delle mete di benessere più apprezzate non solo in Svizzera ma anche nel nostro paese: lo stabilimento di Scuol é infatti uno degli stabilimenti termali svizzeri più prossimi al confine italiano: situato nella Bassa Engadina, a poche decine di kilometri dalla frontiera, é raggiungibile in un paio d’ore in auto sia da Merano che da Bormio.

Questa perla del cantone dei Grigioni é ideale da visitare sia in estate che in inverno: nella stagione della neve, i bagni termali di questa celebre Spa d’alta quota (siamo attorno ai 1250 metri di altitudine) sono il modo migliore per rilassarsi e recuperare energie dopo una giornata di sci sulle piste del comprensorio Motta Nalus – Schlivera, grazie ai comodissimi impianti che partono dal centro del paese ed ai molti altri nelle immediate vicinanze.

Nei mesi estivi, é bello invece sfuggire al caldo ed al rumore della città per rifugiarsi presso le sorgenti termali alpine di questo angolo di Engadina, caratterizzato da panorami sulle aguzze cime del Piz Buin e del Piz Tasna, dalla tranquillità del borgo montano e dai molti sentieri e percorsi escursionistici da affrontare sia a piedi che in mountain bike.

Il complesso termale Bagni Engadina comprende attualmente l’area acquatica dedicata alle piscine con acqua minerale e le grotte, la zona dedicata alle saune, il percorso del bagno romano-irlandese, il centro benessere ed uno spazio dedicato alle classiche terapie termali come la balneoterapia.

Acque e trattamenti termali

Gli impianti termali dei Bagni Engadina sono alimentate da due della circa venti sorgenti termali della zona: Sotsass e Vi. Grazie ad esse prendono vita le sei piscine termali, fra interne ed esterne, dotate di getti e cascate d’acqua per massaggiare i muscoli, come ad esempio la piscina panoramica, la piscina sportiva per il nuoto, la vasca con acqua salata e la piscina idromassaggio, tutte a temperatura fra i 33 ed i 36 gradi, ma con profondità diversificate. L’area dei bagni termali comprende inoltre la grotta delle docce d’acqua fredda e quella delel docce d’acqua calda, il bagno di vapore, il prato con il solarium e la sala relax ‘Konz’.

All’interno dell’area dedicata al mondo della sauna, le scelta é fra sauna a infusione, sauna con braciere aperto e sauna con bagno di vapore. Dopo l’intenso calore della sauna si puo approfittare del contrasto con il freddo della fontana di ghiaccio, della vasca a immersione, della grotta delle docce d’acqua fredda e del muro d’acqua, per una iniezione di vitalità ed energia prodotta dal rapido avvicendamento fra la caldissima acqua termale e l’acqua gelida di alta montagna. Presente inoltre un percorso punteggiato dalle due sorgenti d’acqua Sotsass e Vi.

Vera peculiarità di Bagni Engadina é lo specifico percorso dei bagno romano-irlandesi, che riprende due antiche tradizioni termali e le fonde assieme in un itinerario di benessere moderno: della durata di due ore e mezza, pensato per stimolare la circolazione, depurare l’organismoe rinforzare il sistema immunitario si svolge in dieci tappe, che comprendono bagno d’aria calda, bagno d’aria tiepida, docce, massaggio a scelta fra miele, aloe vera e sapone, due bagni di vapore a temperatura crescente e quindi, dopo una nuova sessione di docce, bagno idromassaggio termale, gran bagno in acqua minerale a 33 gradi, bagno freddo a 18 gradi e infine pausa thé e applicazione creme prima della sessione finale di relax e distensione.

Completano l’offerta termale di Bagni Engadina le terapie termali, che includono tutte le attività di allenamento e riabilitazione in acqua (idrokinesiterapia) ed i trattamenti wellness del centro benessere, come massaggio classico, drenaggio linfatico, riflessologia plantare, massaggio aromatico, impacco ai fiori di fieno.

Storia dello stabilimento termale

Sin dal XIV secolo sono conosciute le numerose sorgenti termali locali: sono infatti presenti circa una ventina di polle minerali fra le quali, oltre alle due sfruttate da Bagni Engadina, si trovano anche le fonti Luzius, Bonifazius, Carola, Emerita, Sfondraz, Fuschna e Luschana.

Le numerose sorgenti curative della zona non vengono sfruttate appieno fino all’Ottocento, quando il turismo termale decolla grazie alla costruzione dei principali assi viari che collegano l’Italia, l’Austria ed il resto della Svizzera alla valle Engadina. Già in auge nel periodo della Belle Époque, questo centro vede sorgere l’attuale stabilimento termale soltanto negli anni Novanta.

Informazioni utili per visitare le terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via dals Bogns 323, 7550 Scuol, Svizzera
tel. +41 81 861 26 00

bognengiadina.ch

Come arrivare

In auto da Bormio, si percorre la Statale 301 del Fuscagno in direzione di Livigno, per poi sconfinare in Svizzera prima sulla Strada 28 e poi sulla 28 da Zernez in poi fino a Scuol. Altro percorso agevole dall’Italia é quello che passa per Chiavenna e sconfina attraverso il passo del Maloja per poi proseguire sulla Strada 3 fino a Zernez da dove infine ci si immette sulla Strada 27 fino a Scuol.
26 Febbraio 2020 La Mostra fotografica sulle uniformi da ...

“Uniform Into the Work/Out of the Work” è il titolo ...

NOVITA' close