Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Castello di Brolio a Gaiole in Chianti, il maniero dei Ricasoli

In provincia di Siena, tra i paesaggi stupendi di Gaiole in Chianti, troviamo una dimora storica proprietÓ della famiglia Ricasoli, resa celebre per la creazione del vino Chianti, Qui potrete compiere uno dei tanti tour che vi faranno scoprire i magnifici.

Si racconta che nelle notti di luna piena il fantasma di Bettino Ricasoli si aggiri nei dintorni di un castello toscano, in provincia di Siena: alcuni lo avrebbero visto a cavallo, altri passeggiare seguito da una muta di cani. Il Barone di Ferro, così era anche conosciuto Ricasoli, non fu soltanto un importante uomo politico dell’Ottocento nonché sindaco di Firenze ma anche il primo a “inventare” la formula perfetta per ottenere il vino Chianti mescolando tre uve diverse in quantità ben precise.

La storia del castello dei Ricasoli

Nel territorio del Comune di Gaiole in Chianti, in località Brolio, sorge un antico castello di origine longobarda che da oltre dieci secoli domina imponente le vallate nella zona meridionale del Chianti Classico. Di proprietà della famiglia Ricasoli sin dal 1141, questo maniero (nel 1995 è stato location per il film Io ballo da sola di Bertolucci) è adagiato su una collina solitaria e si presenta con una struttura pentagonale con mura solide, bastioni e camminamenti coperti.

Legato alla città di Firenze (nonostante la vicinanza con Siena), Brolio ha subito più volte assedi e distruzioni in quanto avamposto strategico per la difesa del territorio rendendo così necessaria la ricostruzione del castello di volta in volta in base allo stile dell’epoca. Quello che si può ammirare ancora oggi è il frutto degli interventi voluti proprio da Bettino Ricasoli che seguendo il gusto medievale dell’Ottocento ne fece un vero e proprio gioiello con tanto di giardini all’italiana dalle tipiche forme geometriche. Attorno al maniero vi è anche un parco romantico ottocentesco voluto dal botanico Simone Ricasoli che fece piantare varie specie botaniche fra cui abeti che s’innalzano sino a 30-40 metri di altezza.

La visita e i tour del castello

All’interno della sontuosa dimora si può visitare la cappella di San Jacopo con la cripta di famiglia: tornata ad antico splendore nella seconda metà del 1800, riporta ancora oggi un’iscrizione che ne ricorda la fondazione avvenuta nel 1348. Di particolare prestigio sono poi un mosaico che raffigura il santo e un polittico trecentesco con la Madonna e Bambino tra i santi Pietro, Paolo, Giovanni Battista e Giovanni Evangelista.

Da non perdere è anche l’interessante spazio museale che espone le armi appartenute ai Ricasoli, oggetti e documenti di Bettino e una collezione di minerali e fossili.

Se volete visitare il castello (non tutti gli ambienti sono aperti al pubblico) e degustare alcuni dei vini più celebri d’Italia e del mondo, qui a Brolio non avete che l’imbarazzo della scelta. C’è il Tour Classico che accompagna alla scoperta della storia e dei vini della tenuta Ricasoli: dopo la visita guidata del maniero, emblema dell’azienda dal 1141, si prosegue con quella all’impianto di vinificazione e alle cantine dove maturano i vini. Il tour, della durata di 2 ore, inizia alle 10.30 e prevede un costo di 30€ (ridotto per ragazzi dai 13 ai 18 anni senza degustazione); non sono ammessi bambini al di sotto dei 12 anni. Per chi vuole conoscere tutto su vitigni, vigneti e vini Cru è possibile partecipare al Tour dei Vigneti (minimo 2 persone) con degustazioni dei vini prodotti dalla migliore selezione delle uve locali. Costo: 45€ adulti e 22,50€ ragazzi da 13 a 18 anni (no degustazione); disponibilità ogni giovedì dal 16 marzo al 30 ottobre. Prenotazione obbligatoria.

Chi invece preferisce abbinare natura e enologia può scegliere di partecipare alla Visita ai Giardini (durata 1 ora), possibile da metà marzo sino a fine ottobre: ogni giorno si possono ammirare gli spazi verdi del castello di Brolio, aperto dalle 10 alle 18, per poi concludere il tour con la degustazione di un vino dell’enoteca ubicata presso le cantine Ricasoli (Località Madonna a Brolio – 53013 Gaiole in Chianti). Oltre ai giardini, ma solo con l’accompagnamento della guida, si può visitare anche la collezione Ricasoli all’intero del cassero del castello (con un supplemento di 3€); visita disponibile anche in lingua inglese, francese e tedesca. Tariffa: 5€ a persona; gratis sino ai 12 anni. Info e prenotazioni a castello@ricasoli.it

Siete di quelli romantici? Per voi ecco il Tour Tramonto che prevede una visita guidata del castello, dei suoi giardini e della collezione Ricasoli alla luce del tramonto; a concludere, aperitivo e cena all’Osteria del Castello con piatti della cucina toscana. Durata: 1 ora di visita + cena con inizio alle ore 18, da aprile a settembre con prenotazione. Tariffa: 45€ dai 13 ai 18 anni; 65€ adulti. Il Tour Privilege (da 2 persone) è dedicato a chi desidera degustare i vini prodotti in azienda: dopo aver visto museo, giardini e appartamenti privati della famiglia Ricasoli (normalmente chiusi al pubblico), gli ospiti si potranno recare nella Sala d’Arme dove la guida-sommelier spiegherà tutto sui vini Cru. Costo su richiesta.

Infine il Tour Gran Cru (da 2 a 6 persone; durata visita 2,30 ore + pranzo) con inizio dalle ore 10 prevede la visita al castello, ai vigneti, al moderno impianto di vinificazione per finire con il pranzo. Costo: 120€ a persona (visita privata + pranzo), visita gratis per i bambini e ragazzi (pagamento solo del pranzo). Disponibilità dal 22 marzo all’8 dicembre (no il giovedì e la domenica).

Informazioni utili, orari e  prezzi biglietti per giardini e castello

Il castello di Brolio si trova nell’omonima località a Gaiole in Chianti, provincia di Siena, Toscana. I giardini sono aperti dalle 10 alle 18 mentre il museo è accessibile dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 17.30. Per altri tour si richiede la prenotazione.

Ingresso: giardini 5€; giardini + museo 8€ con degustazione inclusa nel biglietto.

Sito ufficiale www.ricasoli.it

 Pubblicato da il 26/06/2019 - 1.640 letture - ® Riproduzione vietata