Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Teatro dell'Opera e del Balletto ad Oslo

E' uno dei luoghi iconici della capitale norvegese. La moderna architettura offre una superba terrazza panoramica e all'interno una grande hall da 1369 posti e due sale minori.

“Si prega di camminare sul tetto”. Qui a Oslo, la bella capitale della Norvegia, nel 2008 è stata inaugurata una struttura dove il pubblico è invitato a calpestarne la sommità di marmo come se si fosse in montagna a scalare una vetta. Il panorama che si ammira dall’alto del Palazzo dell’Opera e del Balletto (Operahuset) svela scorci mozzafiato sui diversi angoli cittadini: da un lato il fiordo con le piccole case in legno dai colori allegri, dall’altro il centro storico e oltre ancora le colline e le montagne verdeggianti che racchiudono la capitale norvegese in un abbraccio.

Storia

Sin dagli inizi del 1900 in Norvegia vi era il desiderio di una sede dedicata interamente all’opera e al balletto: un primo passo importante per realizzare questo progetto avvenne nel 1957 con la formazione della Norwegian National Opera e la nomina della celebre cantante Kirsten Flagstad in qualità di primo direttore. Mentre le varie compagnie nazionali di ballo si esibivano al Folketeatret a Youngstorget, alla fine del 2000 il governo approvò la costruzione di un nuovo edificio che avrebbe dovuto sorgere nella vecchia area del porto di Biorvika in un’area di sviluppo urbano.

Lo studio degli architetti

Dalla prima apertura al pubblico, le immagini dell’Opera House di Oslo sono diventate famose in tutto il mondo: lo studio di architettura che si è occupato del progetto, Snohetta, ha creato un design unico che ha reso il tetto dell’edificio (che sembra emergere dal mare) una piattaforma accessibile a tutti creando così allo stesso tempo un nuovo innovativo spazio pubblico nel centro di Oslo.

La visita del Teatro

Nel foyer del teatro il pubblico è accolto da un ampio spazio luminoso caratterizzato da un muro ondulato di quercia; dietro si trovano le tre sale destinate ad accogliere gli spettacoli dell’opera: la sala principale (Main Hall) con 1369 posti, il secondo salone (400 posti) e lo Studio (200 posti). La tecnologia avanzata, le sale per le prove di danza e canto, l’area per l’orchestra e il coro rendono questo luogo culturale moderno e all’avanguardia. Grazie all’utilizzo di grandi vetrate inserite nella struttura, il pubblico può vedere all’interno degli ambienti dove si dipingono le scenografie, si cuciono gli abiti o si realizzano le maschere ammirando così da vicino uno spaccato reale del dietro le quinte.

Nella progettazione dell’edificio gli architetti norvegesi, insigniti con importanti riconoscimenti, hanno utilizzato tre materiali principali: il marmo bianco di Carrara; il legno che nel foyer, nelle gallerie pubbliche e nella sala principale è rovere; l’alluminio per rivestire le facciate sul tetto. A completare il design dell’Opera House è anche il vetro. A impreziosire la struttura sono state infine create opere d’arte che hanno coinvolto ben 17 artisti: fra le principali va ricordato il palcoscenico Metafoil di Pae White, quattro installazioni bianche nella zona guardaroba del foyer di Olafur Eliasson (The Other Wall) e la scultura “She Lies” di Monica Bonvicini ancorata nelle acque del porto davanti al teatro.

La sala principale del Den Norske Opera og Ballett si presenta a forma di ferro di cavallo in ricordo dei teatri classici del passato; di grande impatto è anche il lampadario centrale che, acceso o spento, raffigura la luna (è formato da barre di vetro fuso con luci a LED).

Informazioni utili, orari e prezzi per visitare il Teatro dell'Opera

Il Teatro dell’Opera e del Balletto può essere raggiunto: a piedi dalla stazione centrale di Oslo tramite la nuova passerella che supera Christian Frederiks Plass e gli edifici Tollbodene e attraversa Langkaigata; in treno con NSB alla stazione centrale di Oslo (per i tempi di viaggio e ordinare i biglietti si può scaricare sul cellulare l’applicazione NSB); con tram o bus scendendo a Jernbarnetorget (Oslo Central Station) per poi seguire la segnaletica sul lato oceanico del centro commerciale Østbanehallen; in auto: i parcheggi più vicini si trovano alla stazione centrale di Oslo, Sørenga e Byporten oltre che negli spazi pubblici del centro cittadino (i parcheggi per portatori di disabilità sono a nord del teatro e lungo il marciapiede di Operagaten).

Apertura ufficio informazioni: da lunedì a venerdì dalle 10 alle 19, sabato dalle 11 alle 18 e domenica dalle 12 alle 18. I biglietti possono essere ordinati anche al numero telefonico (+47 dall’Italia) 21 422121 da lunedì a venerdì dalle 10 alle 16 e il sabato dalle 11 alle 17.

Biglietti d’ingresso: i costi variano a seconda degli spettacoli e degli eventi portati in scena. Riduzioni: bambini e ragazzi da 0 a 18 anni sconto del 50%; studenti 50%; cittadini over 67 20%; gruppi con oltre 10 persone 15%.

All’ingresso principale, sulla destra, del teatro si trova il negozio di souvenir: qui si possono acquistare libri e volumi sull’Opera House, sulla storia dell’opera e del balletto, cartoline, poster e oggetti regalo per grandi e bambini.

Sito ufficiale www.operaen.no

 Pubblicato da il 17/12/2018 - 564 letture - ® Riproduzione vietata